Keystone
VAUD
27.07.19 - 15:390
Aggiornamento : 18:50

La pioggia rovina la giornata ticinese alla Fête des Vignerons

Lo spettacolo previsto per questa sera è stato rinviato al 3 agosto.Il corteo è stato invece annullato. Gli organizzatori: «Viste le previsioni meteo oggi era impossibile tentarla»

VEVEY - Lo spettacolo della Fête des Vignerons previsto questa sera è stato rinviato alle ore 11.00 di sabato prossimo, 3 agosto, a causa delle condizioni meteorologiche sfavorevoli. I biglietti rimangono validi, informano gli organizzatori in un comunicato odierno.

Dopo l'interruzione dello spettacolo di giovedì sera, che sarà riproposto lunedì, un'altra rappresentazione fa quindi le spese del maltempo. La pioggia persistente prevista non permette di offrire buone condizioni agli spettatori, ha spiegato a Keystone-ATS il direttore esecutivo della festa Frédéric Hohl.

«Ieri ho corso il rischio di avviare lo spettacolo. Ho posticipato di mezz'ora l'apertura delle porte. E sono cadute solo poche gocce durante il finale», ha spiegato. «Oggi è impossibile tentarla, viste le previsioni meteo. La nuova data, un sabato e quindi non un giorno feriale, è stata scelta espressamente per consentire ai 3500 spettatori ticinesi e della Svizzera centrale di arrivare e ripartire senza dover prendere una camera d'albergo», ha aggiunto Hohl.

In occasione della cosiddetta Giornata dei Cantoni, questo sabato era infatti dedicato al Ticino insieme ai cantoni della Svizzera centrale. La manifestazione prevista sull'orario di pranzo si è svolta normalmente: le regioni in questione si sono presentate in una sfilata con 260 partecipanti, tra i quali una delegazione ufficiale di quattro membri per ogni cantone composta anche da presidenze parlamentari e membri del governo, ha comunicato oggi la Conferenza dei direttori dei governi della Svizzera centrale (ZRK). Per il Ticino erano presenti i consiglieri di Stato Norman Gobbi e Christian Vitta, la presidente del Consiglio nazionale Marina Carobbio e il presidente del Gran Consiglio Claudio Franscella. Numerosi spettatori hanno seguito il corteo svoltosi al sole e con temperature calde, ha precisato la ZRK.

La sfilata si è conclusa con un ricevimento di una delegazione della Confrérie des Vignerons, la società che organizza la Fête, seguito da un suggestivo aperitivo. Qualche istante dopo si sono scatenate forti precipitazioni e sono quindi stati annullati sia il corteo della Confrérie des Vignerons previsto alle 15.00 che lo spettacolo di questa sera.

Gli spettatori devono conservare il biglietto iniziale, che gli servirà per la rappresentazione del 3 agosto. La Fête des Vignerons non prevede alcun rimborso, tranne in caso di un secondo rinvio annullato. Tuttavia, chi ha acquistato il biglietto su Starticket e ha scelto di assicurarlo automaticamente per tre franchi può a determinate condizioni farselo rimborsare.

Sabato prossimo, giornata cantonale ufficialmente dedicata a Soletta, si terranno dunque due spettacoli, uno alle 11.00 e l'altro alle 21.00. Uno scenario considerato fin dall'inizio in caso di rinvio.

Commenti
 
pillola rossa 2 mesi fa su tio
Le condizioni climatiche alla fine hanno dato ragione agli organizzatori. Dalle 22.30 è venuto giù il diluvio. Sarebbe stato un vero peccato dover interrompere tutto sul più bello, oltre al pericolo per le strutture elettriche. Al tempo non si comanda, lo sanno bene i viticoltori che prima di ogni intervento in vigna devono fare le loro valutazioni sul tempo. Oppure si devono piegare alla furia della grandine e accettare ciò che il cielo ci manda. Solo chi è in armonia con la natura può comprendere. Gli altri vomitano bile e si fanno cattivo sangue, e intanto piove...
Gus 2 mesi fa su tio
Non si parli di grande successo della giornata ticinese. Forse sì per chi (politici, rappresentanti vari) ha mangiato a sbuffo e si è fatto pagare il viaggio. Per i normali cittadini derubati dei soldi dello spettacolo è stata una miserrima esperienza. Organizzazione pessima e scorretta!
Atomic 2 mesi fa su tio
Ma che bello possiamo tornare un altra volta a festeggiare ??
vulpus 2 mesi fa su tio
Il modus di rimborso sicuramente non fa la felicità. Chi ha il biglietto, dovrebbe ricevere un compenso tipo soggiorno di un week end a Vevey. Ma chi si sarebbe onestamente preso la responsabilità di iniziare uno spettacolo di questa dimensione con tutti questi figuranti e spettatori, senza la sicurezza della meteo? Già una rappresentazione era stata eliminata
Gus 2 mesi fa su tio
ATS al servizio del Padrone. Vergogna!
Danny50 2 mesi fa su tio
Balle ! Sono a Vevey e dalle 15.00 ad ora 22.15 non una goccia d’acqua. 3’000 ticinesi che hanno fatto la trasferta pagando viaggio, hotel e biglietti a prezzo smisurato l’hanno preso in quel posto. Per fortuna capita solo ogni vent’anni.
Gus 2 mesi fa su tio
A Vevey dal pomeriggio c'è il sole. Arroganza romanda! Le condizioni particolari applicate dell'assicurazione rendono quasi impossibile il rimborso. E poi le spettacolo diurno aveva prezzi inferiori. Quindi "un furto" sulle spalle dei Ticinesi. E perché alcuni responsabili davano motivi diversi per giustificare la scelta della data di recupero? Balle!
spank77 2 mesi fa su tio
...arrivare e ripartire lo stesso giorno ? Tre ore e mezza andata e tre ore mezza ritorno ? Ma per favore.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GRIGIONI
3 ore

Quando la selvaggina è contaminata ma il cacciatore non te lo dice

E te la vende. Si sbagliano in molti, come confermano le autorità grigionesi, ma non per malizia: «Spesso hanno dubbi o sono troppo orgogliosi»

VALLESE
3 ore

Ritrovata la carcassa di un'auto nel Rodano: è quella del dramma di Chamoson?

Le lamiere rinvenute nei pressi di Leytron potrebbero appartenere al veicolo travolto dalla piena di un ruscello più di due mesi fa. A bordo vi erano un uomo di 37 anni e una bimba di 6

VIDEO
ZURIGO
7 ore

Un treno travolge la sua macchina: la multa è salata

Il restare bloccata nel passaggio a livello è costato caro a un'automobilista 68enne

FOTO
BASILEA CITTÀ
10 ore

Scontro bus-tram, 17 in ospedale

Fra i feriti, di cui non si conoscono le condizioni precise, vi è anche il conducente del tram

FOTO E VIDEO
RUANDA/SVIZZERA
11 ore

«Ho tredici anni e vivo in un campo profughi»

Com’è la vita di un teenager in un campo profughi? 20 minuti è andato a trovare Nesta Nezerwe in Ruanda

ARGOVIA
12 ore

Accoltellato in faccia durante una rissa

Il sospettato è attualmente in fuga

SVIZZERA
13 ore

Per i medicamenti paghiamo 1,1 miliardi di troppo

Se i farmaci costassero come nell'UE, una famiglia risparmierebbe 380 franchi l'anno di cassa malati, calcola Santésuisse

VATICANO / SVIZZERA
14 ore

Cinque nuovi santi, c'è anche una svizzera

È la friburghese Margherita Bays, terziaria francescana

APPENZELLO INTERNO
15 ore

Escursionista 42enne precipita e muore sul Säntis

L'uomo, domiciliato nella regione, è caduto per un centinaio di metri, morendo sul posto

BERNA
15 ore

La tratta degli esseri umani non risparmia la Svizzera

I mestieri del sesso sono particolarmente a rischio

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile