keystone
Le relazioni bilaterali sono caratterizzate, dal 2014, da "sostanziosi aiuti umanitari"
BERNA
06.05.19 - 18:070

Berset in Centrafrica, aiuti sanitari in prima linea

I colloqui sono incentrati sulla situazione politica nel paese africano, sulle "sfide sanitarie" e sull'accesso alle cure mediche di base

BERNA - Il consigliere federale Alain Berset è in questi giorni in visita ufficiale nella Repubblica centrafricana. Sono previsti in particolare incontri con il presidente Faustin-Archange Touadéra, il primo ministro Firmin Ngrebada, la ministra degli esteri Sylvie Baipo-Temon e il ministro della sanità Pierre Somse.

La visita è cominciata ieri e si concluderà domani. I colloqui di Berset con i suoi interlocutori sono incentrati sulla situazione politica nel paese africano, sulle "sfide sanitarie" e sull'accesso alle cure mediche di base, indica una nota diramata nei giorni scorsi dal suo Dipartimento federale dell'interno (DFI).

Le relazioni bilaterali sono caratterizzate, dal 2014, da "sostanziosi aiuti umanitari", aggiunge la nota. Nel 2019, Berna prevede contributi finanziari per 11,6 milioni di franchi, in aumento di 1,7 milioni rispetto all'anno scorso.

Altro tema discusso: l'impegno multilaterale in favore di cure mediche per tutti. In collaborazione con la Repubblica Centrafricana e altri paesi, la Svizzera ha lanciato l'Appello all'azione per una copertura sanitaria universale nelle situazioni d'emergenza, un'iniziativa internazionale per garantire l'accesso all'assistenza medica nelle zone di conflitto o di crisi.

Oggi il capo del DFI, primo consigliere federale a visitare il Centrafrica, si è recato nell'ospedale provinciale di Kaga-Bandoro, nel centro del paese, dove sono ricoverate migliaia di persone vittima di violenza. Domani visiterà l'ospedale pediatrico della capitale Bangui. Sono inoltre previsti incontri con dignitari religiosi e attori culturali e la visita di un'importante stazione radio locale sostenuta dalla Fondazione Hirondelle.

La Repubblica Centrafricana conta circa 4,5 milioni di abitanti. Negli ultimi anni, il conflitto armato ha avuto gravi conseguenze per la popolazione civile e ha compromesso il sistema sanitario e scolastico, rammenta il DFI.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VIDEO
ZURIGO
21 min

Paura in centro, incapucciati e con le catene di acciaio

Un gruppo di teppisti contro alcune persone che stavano festeggiando l’addio al nubilato. Sangue, feriti e tafferugli in un sabato pomeriggio a Niederdorf

FOTO
BASILEA CITTÀ
2 ore

Maxi rissa a Basilea, quattro feriti

La polizia ha arrestato sette persone di età compresa tra i 19 e i 44 anni: due kosovari, due algerini, un macedone, un serbo e un libico

ZUGO
2 ore

Quando il bottino ammonta a 1'200 bastoni di hockey

Strana rapina giovedì notte nel canton Zugo. Due malviventi hanno assaltato un negozio di sport a Baar, ma non sono riusciti a fuggire con il malloppo per l'intervento della polizia

VIDEO
BERNA / VALLESE
4 ore

Una valanga di nebbia sul Grimsel, la natura è affascinante

Secondo il meteorologo «sono create da masse di aria fredda sufficientemente umide e vento che soffia perpendicolare a una catena montuosa»

BASILEA /THAILANDIA
15 ore

Pedofilo basilese viene graziato dal Re thailandese e si volatilizza

L'uomo era stato condannato a 5 anni e 11 mesi di carcere. Ma la grazia ricevuta nel Paese asiatico, in cui vive da 20 anni, non è valida in Svizzera

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile