Screenshot Video
ZURIGO
23.01.19 - 14:550
Aggiornamento : 22:14

Ben 65 ore per essere a Davos: «I potenti del mondo hanno fallito»

Intercettata alla stazione centrale di Zurigo l'attivista ambientalista Greta Thunberg ha espresso i suoi dubbi sul Forum Economico di Davos

ZURIGO - Il viaggio in treno dalla Svezia a Davos, e ritorno, dura 65 ore. Non certo una passeggiata per l'attivista ambientalista Greta Thunberg, in viaggio per Davos. 

La giovane svedese, che ha recentemente scosso la coscienza del mondo con un discorso sul clima alla Cop 24 in Polonia, intercettata dai colleghi di 20 Minuten a Zurigo, non nasconde scarse aspettative sul WEF  e torna, ancora una volta, a puntare sulla necessità di una azione concreta per arginare i cambiamenti climatici.

«Non so cosa aspettarmi dal meeting, ma non nutro grandi speranze», ammette. Quindi parla delle aspettative della sua generazione: «Sappiano che quanto si sta facendo non è abbastanza e non lo accettiamo. Ci hanno rubato il nostro futuro».

Cosa si aspetta dal meeting la giovane attivista? «Di incontrare molte persone».

«I potenti del mondo hanno fallito» - La scelta di viaggiare in treno è stata fatta perché gli aerei emettono importanti quantità di CO2 nell'atmosfera e risultano quindi dannosi per l'ambiente. Al suo arrivo a Davos è subito stata intervistata dai media, accorsi numerosi: «So cosa voglio e so cosa è giusto», ha dichiarato.

Al Forum economico mondiale (WEF) in corso nei Grigioni vuole dire ai potenti del pianeta che hanno fallito. Affermerà anche che nessun altro problema è importante se non si affronta prima quello climatico.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SOLETTA
3 ore

Aggredisce i genitori e il fratello, poi scappa

La madre è in gravi condizioni ed è stata trasportata all'ospedale in elicottero, mentre il padre e il fratello hanno riportato ferite di media gravità

SVIZZERA
3 ore

Il nuovo Parlamento potrebbe approvare il pensionamento a 67 anni

Se la distribuzione dei seggi sarà simile a quella della legislatura 2015-2019, direbbe "sì" nella misura del 55%

SONDAGGIO
SVIZZERA
3 ore

Salgono i costi e le Casse malati pensano alla visita in farmacia

L'idea alla base del nuovo modello è semplice: a differenza dei medici, le farmacie non sono remunerate per le loro consultazioni

SVIZZERA
4 ore

400'000 persone in Svizzera hanno più di un posto di lavoro

Ed è una tendenza in crescita che riguarda perlopiù i lavori poco qualificati, e a farlo sono soprattutto le donne

SVIZZERA
5 ore

Tragedia sul treno: «20 porte difettose, ma gli errori capitano»

Il direttore delle FFS non era a conoscenza, prima dell'incidente, della presenza di alcuni difetti. «Ma ogni anno si chiudono 200 milioni di porte»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile