Keystone
SVIZZERA
29.12.18 - 11:340

Migros Aare rinuncia alla vendita di fuochi d'artificio

Nei cantoni di Berna, Soletta e Argovia non compariranno più. In Ticino non è prevista una misura simile

BERNA - Migros Aaare, la cooperativa del gigante arancione che opera nei cantoni di Berna, Soletta e Argovia, non venderà più fuochi d'artificio. Lo ha deciso la direzione, che fa valere ragioni economiche e ambientali. L'iniziativa sembra destinata a rimanere isolata.

Lo scritto con la decisione di Migros Aare, di cui l'agenzia Keystone-ATS ha ottenuto una copia, è stato citato oggi dalla Berner Zeitung.

Da un lato, la cooperativa tiene conto del previsto aumento nei prossimi anni delle estati calde e secche. «Riteniamo che i divieti di accensione di fuochi artificiali saranno più frequenti», spiega la portavoce Andrea Bauer. Ma alla base della decisione vi sono altre ragioni economiche: la vendita di materiale pirotecnico richiede un investimento particolare sia per il personale che per container speciali.

Il fattore ambientale comunque non è estraneo alla nuova strategia. La settimana scorsa i media tedeschi hanno indicato, facendo riferimento ai dati pubblicati dall'agenzia federale dell'ambiente, che a capodanno l'inquinamento atmosferico da polveri sottili in molte località - soprattutto nelle grandi città - raggiunge livelli record, mai misurati in altri giorni dell'anno.

In Svizzera ci sono dieci cooperative regionali Migros. Finora solo Migros Aare ha rinunciato a vendere fuochi d'artificio. Le altre, interrogate dal quotidiano bernese, non hanno piani simili: le cooperative Migros della Svizzera orientale, di Lucerna, Basilea, Zurigo e Ticino lo hanno riferito chiaramente. La politica in materia di quelle di Vallese, Neuchâtel, Vaud e Ginevra non è nota.

Anche il concorrente Coop continua a vendere fuochi d'artificio.

Commenti
 
critico 9 mesi fa su tio
La scusa della tutela ambientale si vende sempre bene. Ma forse, oltre alla sensibilità ambientale, c'è il fatto che la vicina Germania è diventata la Mecca dell'acquisto di petardi e fuochi d'artificio d'Europa a prezzi stracciati. Basta andare in un supermercato qualsiasi d'oltre confine e comprarsi per due lire tutti i petardi e fuochi che si vogliono. Olandesi, francesi ecc. hanno preso d'assalto i supermercati di confine.
lo spiaggiato 9 mesi fa su tio
@critico Germania?... Io lo ho sempre comprati in Italia...ottimi prezzi e botti della madonna... :-))))))))
critico 9 mesi fa su tio
@lo spiaggiato Mi riferivo al fatto della decisione di Migros Aare e del fatto che l'Argovia confina con la Germania e canton Berna e Soletta non sono distanti (Berna è a un'ora di macchina da Basilea).
lo spiaggiato 9 mesi fa su tio
@critico Ok... :-))))))
mgmb 9 mesi fa su tio
Se sono nocivi i fuocherelli perché i grandi fuochi che fa la città (Lugano compresa) non vengono proibiti? Forse per spendere milioni buttati in fumo. Il prossimo primo di agosto perché non organizzate un corteo di protesta e vietate questo sperpero?
Roki 9 mesi fa su tio
Si nascondono dietro un dito aspettando i rallysti par sollevare il polverone!
Nmemo 9 mesi fa su tio
Da autorevoli fonti, è indicato che con i “botti e fuochi d'artificio” legali o illegali siano, si immettono una quantità di polveri fini e gas corrispondente a due mesi di immissioni determinate dalla circolazione di veicoli a motore. Le immissioni (sonore) sono insopportabili anche dagli animali. Dove stanno gli ambientalisti e gli animalisti cantonticinesi?
pontsort 9 mesi fa su tio
@Nmemo Semplicemente qualsiasi cosa dicono li si mette a tacere dicendo che sono dei sognatori.....
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora

Onda verde doveva essere, tsunami è stato

La voglia di ecologia degli svizzeri è arrivata a cambiare gli equilibri del Consiglio nazionale. Verdi e Verdi liberali guadagnano in un sol colpo 26 seggi. E ora sognano il Consiglio federale...

SVIZZERA
3 ore

Addio alla maggioranza UDC-PLR, il PPD sarà l'ago della bilancia

Il quadro si fa sempre più chiaro: in 21 cantoni vi sono i risultati definitivi, solo in 5 lo spoglio è ancora in corso

SVIZZERA
5 ore

I Verdi riscrivono la storia delle elezioni federali

Stando alle ultime proiezioni guadagnerebbero in un colpo 16 seggi, cosa che non era mai riuscita a nessun partito

SVIZZERA
10 ore

Primi risultati: la destra rallenta

Dalle urne inizia a uscire un trend parziale. Calo della partecipazione e Udc in frenata, ma non nei Grigioni

SVIZZERA
11 ore

Il pesticida killer ha ucciso migliaia di api

L'insetticida fipronil era miscelato in modo irriconoscibile nel Pirimicarb. Non è chiaro quanto del prodotto contaminato sia già finito su colture di frutta e verdura

SVIZZERA
12 ore

Keller-Sutter la più influente, Cassis all'ultimo posto

Il software di analisi aziendale esamina la credibilità di una persona, le sue capacità gestionali e di networking

SOLETTA
12 ore

Esperimenti nel seminterrato, due adolescenti ustionati

I ragazzi di 14 e 15 anni sono stati ricoverati in una clinica specializzata

SVIZZERA
12 ore

Voli Swiss a terra, ma poche chance di risarcimento per i passeggeri

Le compagnie aeree sono esonerate dai pagamenti se la cancellazione dei voli è dovuta a «circostanze eccezionali» come i danni del produttore

SVIZZERA
13 ore

Elezioni federali, tutti guardano alla svolta ecologista

I socialisti si dicono favorevoli a un seggio ecologista nel Consiglio federale. L'obiettivo sarebbe un attacco al mandato di Ignazio Cassis

SVIZZERA
1 gior

In migliaia a protestare contro l'attacco turco in Siria

A Ginevra, Berna e Lucerna si è chiesto a gran voce la fine immediata della guerra e dell'oppressione del popolo curdo

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile