Keystone
Philippe Rebord, numero uno dell'esercito elvetico
SVIZZERA
17.11.18 - 13:160

Spese "pazze" dell'esercito: «Mi scuso con tutti i cittadini»

Il numero uno delle forze militari Philippe Rebord ha ammesso gli «errori morali» e sostiene: «Serve un cambiamento di mentalità»

BERNA - Il capo dell'Esercito svizzero Philippe Rebord si è scusato per le spese eccessive sostenute dai vertici militari. In un'intervista rilasciata oggi alla trasmissione "Samstagsrundschau" della radio svizzerotedesca SRF ha ammesso «errori morali».

Questa «cultura» esiste da anni nell'esercito, ma non ci si è interrogati a sufficienza sul suo impatto all'esterno, ha aggiunto Rebord. «Dal punto di vista penale e disciplinare non ci si può rimproverare nulla, ma da quello morale sì», ha dichiarato il capo dell'Esercito. Tra i quadri militari predominano ancora tradizioni e costumi che non sono più in linea con i tempi.

«Con gli occhi di oggi occorre fare autocritica e ammettere che presso i vertici dell'esercito sono stati fatti errori morali», ha aggiunto Rebord, precisando che anche lui stesso non ha sempre dato prova della sufficiente distanza critica: «vorrei scusarmi con tutte le persone in Svizzera, che a giusta ragione si aspettano che si faccia buon uso dei soldi dei contribuenti».

A suo avviso, ora è necessario un cambiamento di mentalità. Il capo del Dipartimento federale della difesa (DDPS) Guy Parmelin ha già ordinato tale cambiamento. Rebord ha dichiarato che farà tutto il possibile affinché il nuovo regolamento delle spese tenga conto di questa evoluzione.

Commenti
 
siska 1 anno fa su tio
Questi andrebbero controllati se non addirittura spiati ah no già già... con tutti i vertici udc (non solo) che ci sono in certi ambienti allora vuol dire che la storia si ripete come......e il popolo abbocca anche alla m.....che gli viene propinata. Preferisco lo sterco di cavallo un paio di guanti d'ospedale e la butti come ottimo fertilizzante.
centauro 1 anno fa su tio
Ah ma allora non succedono solo in Fallitalia!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Libero pensatore 1 anno fa su tio
Moralemente la cosa è discutibile, economicamente è irrrilevante, perché si parla di cifre ridicole per rapporto al budget dell’esercito. Sarebbe bene discutere più di quello che di queste inezie, anche se comunque da fastidio vedere persone che utilizzano soldi pubblici per scopi privati. Ci si scandalizza per la billag o altre cose, ma si parla poco delle spese complessive dell’esercito rapportate alla sua utilità reale. Parliamoci chiaro, di soldi se ne buttano via a palate... basta vedere cosa si fa ai corsi di ripetizione.
VISIO 1 anno fa su tio
Chi più ne ha più ne metta, mentre in politica sembra tutto sia permesso, avvicendamenti a GE in TI a ZH ecc cercano di insabbiare tutto.
VISIO 1 anno fa su tio
Rebord alemo si è scusato mentre Schellenberg tace !
Tato50 1 anno fa su tio
@VISIO Hai ragione, credo che anche quello che ha speso più di 400'000 franchi per una cena e una festa poteva metterci la faccia. Gli diano 4 mesi senza paga e la cifra è recuperata ;-)
watson 1 anno fa su tio
e num a pagum
fakocer 1 anno fa su tio
Un minimo, ma un minimissimo di credibilità Rebord e Parmelin lo otterrebbero e sottolineo il condizionale otterrebbero, se disponessero la restituzione del maltolto in contanti con una dimostrazione in pubblico delle Signore e relativi Signori Ufficiali che trapassano da mani loro al Furiere incaricato, un plico di 20 (venti, in tutte lettere) biglietti da mille cadaun di lor "Signori". Cifra simbolica ovvio , ma sarebbe un minimo veramente il minimo da farsi.
siska 1 anno fa su tio
...ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ehh vabbé meglio tardi che mai ....ah ah ah ah ah ah ah ah....mah queste "scuse" poste sono un tantino ipocrite se non addirittura patetiche.
oxalis 1 anno fa su tio
chiudere baracca e burattini….
noci 1 anno fa su tio
Senza parole! ???????????
SosPettOso 1 anno fa su tio
«Dal punto di vista penale e disciplinare non ci si può rimproverare nulla, ma da quello morale sì» ...come no? Pagare superalcolici e sigari non è certo una necessità di servizio. Chi lo fa, anche se non espressamente vietato, mi sembra fin troppo ovviamente in malafede. "...Tra i quadri militari predominano ancora tradizioni e costumi che non sono più in linea con i tempi..." Di fatto conferma che l'esercito è sempre stato un gruppo selezionato di furbetti dediti ai propri comodi più che un istituzione seria dedita al suo scopo.
SuperGigio 1 anno fa su tio
Dato ufficiale: totale delle spese e investimenti della Confederazione dell'anno 2017 per l'esercito: 71'027 milioni. Dura spenderli tutti sti soldi eh Philipp..
Iron 883 1 anno fa su tio
Scuse? Classico coperchio che va bene per tutte le pentole! In una azienda privata i manager che vengono pizzicati a utilizzare fondi aziendali per piaceri privati vengono licenziati. Ovviamente l’esercito non rientra in questo contesto. Mi piacerebbe sapere a livello comunale, cantonale e federale quanti soldi dei contribuenti vengono spesi in questa maniera. Poi se non bastano è sufficiente aumentare le tasse!
max222 1 anno fa su tio
Se non saltava fuori la polemica, col cavolo che faceva autocritica... Ci prende pure per i fondelli. Io un'idea ce l'avrei... chiudere il luna park, così se vogliono divertirsi usano i loro di soldi.
gmogi 1 anno fa su tio
Anch’io mi scuso con tutti i cittadini!
Findus 1 anno fa su tio
Serviva trenta anni fa il cambiamento di mentalità. Ora é tardi. Ora l'esercito é un rudere senza senso per il quale prevedo un pessimo ma meritato destino. Chi é colpa dei propri mali pianga se stesso
Nmemo 1 anno fa su tio
Errori morali, per “tradizioni e costumi” che hanno determinato spese pagate con i soldi dei contribuenti? Si è sicuri che solo il “cambiamento di mentalità e regolamento spese” vadano cambiati?
MrBlack 1 anno fa su tio
Prima delle scuse... che restituiscano volontariamente i soldi “usati male” dei cittadini...in altre parole rubati per far fare giretti in elicottero e cene alle mogli e amanti varie...poi pensiamo alle scuse...
aquila bianca 1 anno fa su tio
@MrBlack Tra i vari politici, responsabili di alte cariche, persino il Presidente della grande USA….. e chi più ne ha, più ne metta... È diventata una consuetudine, fare cavolate grottesche e poi….. arrivano puntuali le scuse…. ;.(((( Però se la nava; la ghera i gamp…… :O) Troppo facile così…. ;-((((ì
TOP NEWS Svizzera
ZUGO
1 ora
Forte odore di gas, in 20 fatti uscire da un edificio
Gli specialisti hanno individuato una fuga e hanno sfollato i residenti a scopo precauzionale
SONDAGGIO
SVIZZERA
2 ore
Se l’uovo bio costa il 114% in più
Per i prodotti biologici si spende spesso molto di più che per quelli convenzionali. Ecco il motivo
ZURIGO
10 ore
Arriva Trump: gli 007 americani prendono il controllo di Kloten
Agenti statunitensi supervisioneranno la torre di controllo in occasione del WEF: «Gli americani ordinano, gli svizzeri cedono il timone»
SONDAGGIO
SVIZZERA
15 ore
Se il corso di guida entra nel simulatore
La proposta vale per la formazione complementare obbligatoria. Il promotore parla di soluzione «più ecologica e meno pericolosa»
SAN GALLO
17 ore
Incidente sul set: «Le armi erano vere»
La polizia cantonale sull’episodio che si è verificato sabato mattina a Rapperswil-Jona
GRIGIONI
18 ore
Marcia per il clima verso il WEF
Centinaia di persone sono partite da Landquart. Il messaggio: «L'economia pensi all'ambiente»
VIDEO
VAUD
21 ore
Confessa il piromane seriale che angosciava Concise
Un 54enne, residente proprio nel piccolo comune, è stato arrestato per aver appiccato sei incendi nel canton Vaud negli scorsi mesi
SAN GALLO
22 ore
Girano una scena con le armi, ma le riprese terminano nel sangue
Tre persone sono rimaste ferite ieri mattina in un ristorante di Rapperswil-Jona nel quale una troupe stava effettuando delle scene per un film
SVIZZERA
22 ore
Forze aeree isolate a causa del guasto Swisscom
È successo venerdì, proprio nei giorni in cui sono in corso i preparativi in vista del WEF di Davos
ZURIGO
23 ore
Due uomini aggrediti davanti a un cinema: uno è grave
È stato accoltellato e ha dovuto essere operato d'urgenza. Ad attaccarli è stato un gruppo di sconosciuti
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile