Tipress
SVIZZERA
30.05.18 - 11:200

Abusi e maltrattamenti sui bambini in costante crescita

Casi in progressione del 10% nel 2017. Il 93% delle volte l'autore è una persona vicina alla vittima

AARAU - Nel 2017, per il nono anno di fila, è aumentato il numero di bambini curati nelle cliniche pediatriche svizzere a causa di maltrattamenti sospetti o accertati. Prendendo in considerazione i dati provenienti da 20 strutture, i casi registrati sono stati 1730, in progressione del 10%.

Gli abusi più frequenti sono quelli per negligenza (38,3%), precisa oggi in una nota la Società svizzera di pediatria (SSP). Seguono quelli fisici (26,2%), quelli psichici (19,5%) e quelli sessuali (15,7%). Osservati anche sei casi di "sindrome di Münchhausen per procura", disturbo mentale che affligge un genitore spingendolo ad arrecare un danno al figlio per farlo credere malato e attirare l'attenzione su di sé.

Il 93% delle volte l'autore è una persona vicina alla vittima: o un appartenente alla cerchia famigliare (83,6%) o un conoscente (9,4%). Solamente nel 4,7% delle circostanze il criminale è uno sconosciuto. Gli abusi sono ripartiti in maniera piuttosto simile fra maschi e femmine in tutte le categorie, a parte quelli sessuali, dove vi è una netta prevalenza di bambine (quattro su cinque).

Non sempre - prosegue il comunicato - è possibile sancire con sicurezza l'esistenza o meno del maltrattamento: nel 65,5% delle occasioni si è riusciti a stabilirlo con certezza assoluta, ma in un altro 20% non si è stati in grado di chiarire la situazione.

Un bambino su sei che ha subito abusi ha meno di un anno e il 46% meno di sei anni. Il 43% circa delle volte il responsabile è una persona di sesso maschile e il 24% una donna. Una su cinque invece sono entrambi i genitori. Solo nel 6,8% dei casi l'autore è minorenne, anche se questa percentuale sale nell'ambito dei maltrattamenti sessuali. Stando alla SSP, non si riscontrano differenze di cifre a livello regionali.

Le autorità predisposte alla tutela dei minori erano già state contattate in un caso su cinque prima che la violenza venisse individuata da una clinica pediatrica e in uno su otto era già stata coinvolta la giustizia. Per quanto riguarda i decessi, due bambini sono morti in seguito a percosse, mentre uno è annegato per disattenzione: tutti e tre non avevano ancora compiuto un anno di vita.

La SSP mette in risalto come la crescita del totale di maltrattamenti evidenzi l'importanza della questione in termini di sanità e politica sociale. La violenza domestica è una triste realtà e la sofferenza psicologica che ne deriva non va sottovalutata, allerta l'associazione.

TOP NEWS Svizzera
SOLETTA
1 ora

Aggredisce i genitori e il fratello, poi scappa

La madre è in gravi condizioni ed è stata trasportata all'ospedale in elicottero, mentre il padre e il fratello hanno riportato ferite di media gravità

SVIZZERA
2 ore

Il nuovo Parlamento potrebbe approvare il pensionamento a 67 anni

Se la distribuzione dei seggi sarà simile a quella della legislatura 2015-2019, direbbe "sì" nella misura del 55%

SONDAGGIO
SVIZZERA
2 ore

Salgono i costi e le Casse malati pensano alla visita in farmacia

L'idea alla base del nuovo modello è semplice: a differenza dei medici, le farmacie non sono remunerate per le loro consultazioni

SVIZZERA
2 ore

400'000 persone in Svizzera hanno più di un posto di lavoro

Ed è una tendenza in crescita che riguarda perlopiù i lavori poco qualificati, e a farlo sono soprattutto le donne

SVIZZERA
4 ore

Tragedia sul treno: «20 porte difettose, ma gli errori capitano»

Il direttore delle FFS non era a conoscenza, prima dell'incidente, della presenza di alcuni difetti. «Ma ogni anno si chiudono 200 milioni di porte»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile