ARGOVIA
06.12.16 - 16:410

Un centro federale per richiedenti sulla piazza d'armi a Brugg

Il centro dovrebbe ospitare 275 persone, che potranno salire a 550 in caso di necessità

AARAU - Un centro federale per richiedenti asilo sarà aperto a Brugg (AG), nei padiglioni della locale piazza d'armi, in caso di forte afflusso di migranti. Il centro dovrebbe ospitare 275 persone, che potranno salire a 550 in caso di necessità.

«Sebbene il numero di domande d'asilo sia nuovamente in diminuzione, le autorità devono prepararsi all'eventualità di un nuovo, repentino aumento», scrive oggi in una nota la Segreteria di Stato della migrazione (SEM).

La realizzazione di un centro a Brugg rientra nel quadro della pianificazione d'emergenza elaborata in collaborazione fra Confederazione, Cantoni, Unione delle città svizzere, Associazione dei comuni svizzeri. Questa pianificazione prevede la creazione, in caso di necessità, di 3000 posti di accoglienza supplementari, che andrebbero ad aggiungersi ai 5000 posti permanenti disponibili presso i centri federali.

In questo contesto la SEM ha firmato un accordo con la città di Brugg e il cantone Argovia. Il nuovo centro federale utilizzerà i padiglioni del servizio automobilistico militare della piazza d'armi di Brugg. Questo utilizzo civile presuppone dei lavori preparatori che non interferiscono con il funzionamento delle strutture militari, assicura la SEM.

Il sito potrà essere utilizzato per il nuovo scopo per tre anni al massimo. I posti letti che saranno occupati saranno computati sul numero di richiedenti asilo che vengono attribuiti al canton Argovia.

La popolazione di Brugg sarà informata sui dettagli del progetto in occasione di un incontro con i rappresentanti delle autorità in programma martedì 13 dicembre.
 
 

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
37 min
Il parlamento a maggio in sessione straordinaria
Si parlerà di coronavirus, aiuti e misure d'emergenza. E per ovvi motivi non si terrà a Palazzo federale
SVIZZERA
2 ore
«La collaborazione è la nostra forza»
La presidente della Confederazione ha precisato che la situazione «non cambierà radicalmente» nei prossimi giorni
SVIZZERA
6 ore
Grigliata dell'epidemia? Scattano le multe (ma non in Ticino)
Ma nei vari Cantoni la polizia si regola in modo diverso. Ecco cosa si rischia
SVIZZERA
7 ore
I dati di una Svizzera malata
Il nostro Paese ha una delle più alte incidenze in Europa, ma è pure quello che effettua il maggior numero di tamponi.
SVIZZERA
7 ore
Scampagnate col coronavirus? Fioccano le multe
Le autorità: «Non è il momento di abbassare la guardia»
SVIZZERA
8 ore
Coniglietti di cioccolato, il virus colpisce soprattutto le piccole imprese
La produzione è iniziata più tardi rispetto ai grandi gruppi, risentendo maggiormente delle misure
SVIZZERA
8 ore
«Sospendere momentaneamente le bollette dell'elettricità»
Avenir Suisse e ATD Quarto Mondo hanno lanciato un'iniziativa per aiutare le persone in difficoltà
SVIZZERA
8 ore
Il coronavirus ti causa stress? Partecipa allo studio
Una situazione simile non si era mai verificata ed è difficile determinare le conseguenze sulla salute mentale.
ARGOVIA
10 ore
A folle velocità in autostrada, arrestato
Aperto un procedimento penale nei confronti del pirata della strada
BERNA
10 ore
"Chi con l'epidemia ci ha guadagnato, paghi le imposte"
Chiesta una tassazione speciale per tutte quelle aziende che hanno guadagnato soldi grazie al coronavirus
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile