SVIZZERA
11.10.16 - 10:030
Aggiornamento : 11:31

Forte aumento dei suicidi assistiti. Il Ticino al quartultimo posto

742 i casi registrati nel 2014. In testa Zurigo. Si è registrato un incremento pari al 26% rispetto all'anno prima. Stabili le cifre dei suicidi non assistiti

NEUCHATEL - Aumentano i suicidi assistiti in Svizzera. Mentre rimangono stabili le cifre relative al suicidio non assistito. Nel 2014, nel nostro paese, si sono infatti registrati 742 casi di “morte dolce” con un aumento del 26% rispetto all’anno precedente e del 250% se paragonato a 5 anni prima. Sono invece 1’029 le persone che si sono tolte la vita senza assistenza.

La quasi totalità di coloro che sono ricorsi all’eutanasia (il 94%) era di età superiore ai 55 anni e soffriva di una malattia incurabile. Delle 742 persone che hanno scelto di andarsene con il suicidio assistito, 320 sono uomini e 422 invece sono donne. Delle cifre che rispecchiano la proporzione tra maschi e femmine nel paese.

Dignità - Le persone fanno ricorso all’eutanasia quando ritengono che la loro vita non sia più degna di essere vissuta. Molte volte la causa è l’insorgere di una malattia fisica grave ed incurabile. E a capeggiare la triste classifica delle patologie per cui si ricorre alla “dolce morte” è il cancro.

Tumori - Il 42% di coloro che hanno deciso di addormentarsi per sempre lo hanno fatto a causa di un tumore in fase terminale. Le altre patologie che hanno causato questa scelta seguono parecchio distanziate: il 14% da malattia neurodegenerativa, l’11% per una malattia cardiovascolare e il 10% per una patologia dell’apparato locomotore.

Zurigo ai vertici -  Nel periodo fra il 2010 e il 2014, il cantone con la più alta percentuale di suicidi assistiti è stato quello di Zurigo (1,4%), davanti a Ginevra (1,3%) e Neuchâtel (1,2%). Il Ticino si trova al quartultimo posto della graduatoria. A Uri e Appenzello Interno non è stato registrato alcun caso durante gli anni presi in considerazione.

Suicidi in ribasso - Nel 2014 1029 persone sono morte suicide (senza essere assistite nell’atto; 754 uomini e 275 donne). Nel 1995 erano oltre 1400 all'anno e a metà degli anni 1980 oltre 1600. Tra il 1991 e il 2010, pertanto, la probabilità del suicidio si è quasi dimezzata, passando tra gli uomini da 39 a 20 ogni 100'000 individui e tra le donne da 12 a 7. Dal 2010 tale tendenza pare essersi arrestata, visto che negli ultimi cinque anni i tassi di suicidio sono stabili.

Gli uomini più propensi a suicidarsi, le donne all'eutanasia - Negli ultimi dieci anni l'incremento dei casi di eutanasia è stato compensato dal decremento del suicidio tout-court. I gruppi di persone che optano per l'uno o l'altro sistema, tuttavia, sono in parte diversi: il suicidio non assistito riguarda tutte le fasce di età ma in particolare persone cui è stata diagnosticata una depressione, mentre al suicidio assistito ricorrono, come detto, prevalentemente persone anziane con gravi malattie fisiche, dalle conseguenze mortali. Per quanto riguarda il genere, il suicidio rimane un atto prettamente maschile (10 casi su 14) mentre a quello assistito ricorrono di più le donne.

Commenti
 
Dante Albertini 3 anni fa su fb
Perchè suicidio assistito ? Quando non c'è più rimedio, chiamiamola morte dignitosa
Tiger 3 anni fa su tio
Piccola correzione: Flipper aveva scritto in particolare dei suicidi NON assistiti. In ogni caso due temi che dovrebbero far riflettere tutti noi.
Tiger 3 anni fa su tio
E colgo l'occasione per nominare la nostra Flipper. Sull'argomento aveva persino scritto più di un articolo. Ciao Flipper! Ti immagino a splashare nell'oceano immenso...
Tiger 3 anni fa su tio
Se da noi dovessero applicare l'indice della felicità, probabilmente sarebbe in profondo rosso. Abbiamo una classe politica che si impegna costantemente per trasformare la Svizzera nel Paradiso dei stranieri e nell'inferno per noi!
Telma 3 anni fa su tio
L'articolo riporta le cifre relative all'anno 2014. Difficile da capire perchè si pubblicano tali cifre quando quelle del 2015 sono note da tempo.
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 min
«Malgrado le opposizioni, il 5G non è a rischio»
Il CEO di Swisscom ritiene di poter coprire entro la fine dell'anno oltre il 90% del Paese con la rete mobile di nuova generazione
SVIZZERA
2 ore
Un argoviese ha diretto la prigione della tortura in Siria
Lo svizzero Thomas C. è stato tra i primi europei a partire per la Jihad e in breve tempo ha scalato le gerarchie dello Stato Islamico. Ha formato alcuni terroristi che hanno colpito l'Europa
SONDAGGIO
SVIZZERA
3 ore
Il 40% di chi lavora vorrebbe continuare a farlo anche dopo l'età della pensione
La maggior parte gradirebbe proseguire a tempo parziale mentre il 5% sarebbe volentieri disponibile a un tempo pieno
SINGAPORE / SVIZZERA
3 ore
UBS multata dalle autorità di Singapore per 8,1 milioni di franchi
La colpa: i suoi collaboratori avrebbero ingannato diversi investitori. I clienti raggirati saranno risarciti, promette la banca
SVIZZERA
4 ore
Il Governo risponde a Quadri: «La sospensione di Schengen non è fattibile»
Il consigliere nazionale leghista auspicava la decisione dopo la riapertura dei porti italiani
SVIZZERA / SUDAFRICA
6 ore
Incidente con una giraffa, il turista svizzero è morto
L'uomo si era gravemente ferito domenica nel Parco Nazionale Kruger, una riserva grande circa la metà della Svizzera
ITALIA / ZURIGO
6 ore
Eutanasia a Zurigo, rinvio a giudizio per il presidente di Exit-Italia
Le indagini sono state avviate su denunce dei familiari della donna, che soffriva di depressione
SVIZZERA
17 ore
Lo screening costa troppo e la gente vi rinuncia
Altra vicenda controversa sul tema dei costi della salute. Per l’esame della clamidia qui vengono addebitati 95 franchi, contro i 26 francesi e i 18 austriaci
SVIZZERA
18 ore
Lotto svizzero: un fortunato vince 1 milione di franchi
Il prossimo montepremi ammonterà a 20,3 milioni di franchi
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile