SVIZZERA
28.07.16 - 06:070
Aggiornamento : 09:36

Un flop da milioni di franchi il nuovo programma delle FFS

Il sistema Sopre (da 18,8 milioni) causa non poche grane ad azienda e collaboratori. «È un disastro», lamenta uno di loro

ZURIGO - Immaginatevi di arrivare al lavoro e di trovare sullo schermo del computer il seguente messaggio: «Il Suo saldo ferie è esaurito. Nell’ultimo anno ha inoltre accumulato 390 ore di arretrati che ora dovrà recuperare». Quello che può sembrarvi solo un brutto sogno è, per molti collaboratori delle FFS, una realtà.

Il nuovo sistema IT Sopre per la registrazione degli orari del personale che le ferrovie federali hanno acquistato dall’irlandese Accenture, infatti, ha qualche problemino tecnico. E il costo dell’applicazione ─ inizialemente fissato a 18,8 milioni di franchi ─ lievita così insieme ai ritardi.

«Il programma è un disastro», si sfoga con 20 Minuten una collaboratirce di FFS che vuole rimanere anonima. Fra i corridoi dell’ex regia federale si parlerebbe già di un grosso scandalo.

«Problemi significativi» - Pascal Fiscalini, vicepresidente del sindacato del personale di treno Sev-Zpv, conferma: «Il sistema è a dir poco inaffidabile», spiega. Già settimana scorsa, del resto, il sindacato ha postato un avviso sul suo sito web dal titolo “Importante!”. Dall’introduzione di Sopre, vi si legge, sono «emersi dei problemi significativi».

Secondo Fiscalini, il programma dovrebbe sincronizzare automaticamente il rilevamento dell’orario di lavoro con l’orario dei treni. «Se un convoglio, per esempio, accumula un ritardo, al collaboratore dovrebbe essere automaticamente pagato il lavoro supplementare», premette Fiscalini. Ciò, tuttavia, spesso non funziona. Il sindacato consiglia così al personale di segnarsi sempre le ore extra. Manuel Avallone, vicepresidente del Sev - Sindacato del personale dei trasporti, lamenta: «Per il personale è naturalmente stancante e porta via tempo dover tenere dei conteggi ombra nonostante l’introduzione di un costoso sistema di registrazione». Con le FFS, aggiunge, c’è «una gran bega» da tempo a proposito.

FFS: «La complessità è stata sottovalutata» - A causa dei problemi, il lancio del sistema è stato rimandato più volte. «Il software Sopre si è rivelato un flop finora e non può essere ancora introdotto», si leggeva in un rapporto annuale del personale di manovra del 2013. Nel frattempo, il sistema è stato adottato dai 2200 collaboratori del personale di treno e dai dipendenti delle società sorelle  Thurbo e Tilo. A causa di difficoltà tecniche, invece, i 2600 macchinisti saranno integrati al più presto la prossima estate. Fiscalini non sa quanto possano arrivare a costare le migliorie. Tuttavia, assicura, «sono cifre da far rizzare i capelli».

La portavoce di FFS, Franziska Frey,  ammette: «La complessità dell’insieme del progetto è stata inizialmente sottovalutata da parte nostra». L’introduzione del sistema è quindi dovuta procedere a tappe, eventualità che non era stata presa in considerazione. Diversi fattori quali «un elevato grado di integrazione tecnica e una massiccia dipendenza da altri sistemi IT» hanno «determinato non solo un ritardo del progetto, ma anche costi aggiuntivi». A quanto ammontino questi ultimi, di nuovo, non è dato sapere. Al contrario di quanto indicato nelle pagine online dedicate al progetto, però, Frey fissa l’importo del contratto iniziale a 23 milioni di franchi anziché 18,8.

Sviluppo in Asia - Nel frattempo il sistema, malgrado «singole difficoltà iniziali», è «fondamentalmente avviato», afferma la portavoce di FFS. E non si torna indietro: dopo 16 anni, infatti, il vecchio sistema per la registrazione degli orari del personale non è più attuale e non si adatta alle esigenze future.

Nel 2010, quando è stato pubblicato l’appalto, ad aggiudicarsi la commessa è stata l’offerta più economica, come prevede l’ordinanza sugli acquisti pubblici. L’appalto è andato alla filiale svizzera di Accenture. Il sistema è stato però sviluppato in Asia. Oggi, infatti, nel settore IT «è corrente per determinati lavori utilizzare manodopera dall’estero», sostiene Frey. Alla domanda “Sarebbe stato meglio che l’appalto andasse a un altro offerente?” la portavoce non risponde: «Esprimersi a riguardo sarebbe solo fare delle speculazioni», afferma. Accenture, dal canto suo, non ha preso posizione.

Commenti
 
gp46 3 anni fa su tio
L'altro giorno ci é arrivata una email ( al pers. treno) dove spiegavano, i nostri guru informatici, che oltre a non calcolare i ritardi, per il mese di maggio il "sistema" ha dimenticato di calcolare anche le indennità festive...ma poco male, dicono, ci saranno accreditate (forse, aggiungo io) il ,mese successivo... Fino a quando avremo panettieri-pasticcieri ( con tutto il rispetto per la categoria, é solamente un esempio) che dopo una settimanella di corso (rigorosamente interno alle FFS) al centro di Muntelier-Löwenberg, ne escono diplomati informatici, non potremo mai migliorare queste lacune.... Se si vuole un prodotto di qualità, bisogna investire, ma la politica aziendale degli ultimi decenni é quella del " l'importante é che costi poco", non come il personale viaggiante che crea costi esorbitanti e che sarebbe ora di togliere di mezzo....hanno già cominciato con questa operazione, ma come al solito ci vorranno molte fette prima di accorgersi che si tratta di polenta...
vulpus 3 anni fa su tio
La prima decisione da adottare è qella del licenziamento in tronco di chi ha scelto la ditta alla quale deliberare. Assieme a questo andrebbe licenziato chi ha steso il capitolato. Oramai questo è solo il preludio all'abbandono definitivo di questo progetto, come altri progetti informatici della confederazione. Se il lavoro fosse stato deliberato a qualche società Ch, senza dubbio anche con costi di delibera superiore, oggi il risparmio sarebbe stato evidente e marcato. Si tratta poi di un sistema di gestire le ore di lavoro di alcune aziende, che non hanno poi 100000 collaboratori.
Roberto Barboni 3 anni fa su fb
Qualcuno avrá guadagnato...
Cefi Marcionetti 3 anni fa su fb
Tanto è sicuramente stato finanziato con le tasse su automobilisti e camionisti !!!
Dog4life 3 anni fa su tio
Che novità , FFS un azienda ridicola che deruba i clienti , e pure i propri collaboratori ora ;)
Elijah 3 anni fa su tio
FFS canna, i passeggeri pagano (altro aumento dei prezzi in vista? Non mi stupirebbe...).
Mirko Zxy 3 anni fa su fb
Adesso ha un senso la proposta di aumentare i prezzi del biglietto nelle ore di punta....
Jonathan Bopp 3 anni fa su fb
Vorrei vedere licenziamenti, che noi il biglietto e i vostri sprechi li paghiamo!
Giuliano De Campo 3 anni fa su fb
???
Giuliano Forlini 3 anni fa su fb
Come sempre Accenture = Schifo, indipendentemente dal paese..
Maurizio Reichlin 3 anni fa su fb
Pragmatismo. Leggi scritte dagli uomini posso essere cambiata dagli uomini. Volontà.
Monello 3 anni fa su tio
....prevedibile !!
Fabio Ambrosini 3 anni fa su fb
Ringraziamo manager e software architects..i santoni..tanto poi le rogne sono sempre colpa degli sviluppatori..gli schiavi moderni...
Fabio Ambrosini 3 anni fa su fb
Jonathan Bopp 3 anni fa su fb
Le aziende sono solite innovare senza tener conto e senza chiamare sufficientemente in causa il diretto interessato, ovvero l'operatore che poi usa e applica l'innovazione di persona. Anche Swisscom ne sa qualcosa...
gigipippa 3 anni fa su tio
Una nuova sfida per i top manager, dopo aver martellato per anni le proprie maestranze è giunto il momento di affidare anche il proprio cervello a terzi. Ma se non sono speculazioni, allora cosa sono ?... Favori forse ?
TOP NEWS Svizzera
BULGARIA
5 min
Andava in Siria con un arsenale, cinque anni di carcere per uno svizzero
L'uomo, originario di Suhr (AG), era stato arrestato a bordo di un veicolo 4x4 alla frontiera tra Bulgaria e Turchia
SVIZZERA
1 ora
TCS: «Tassare i veicoli in base alle emissioni di CO2»
Il Touring Club ginevrino deve raccogliere 5300 firme
SVIZZERA
5 ore
«La libera circolazione è vitale per l'economia»
Dopo i sindacati, contro l'iniziativa dell'UDC oggi sono scese in campo anche le piccole e medie imprese
SVIZZERA
6 ore
L'inverno rientra dalla porta sul retro
Caldo da record ad inizio settimana, ma da mercoledì l'asticella dei gradi si abbasserà nuovamente, con neve in vista
SONDAGGIO
SVIZZERA
6 ore
Ci piacciono le carte di credito, ma non ci fidiamo del contactless
Il mezzo di pagamento è comunque sempre più apprezzato dagli svizzeri, come mostra l'annuale indagine di bonus.ch
VALLESE
8 ore
La truffa online che passa dalla carta prepagata
Dall'inizio dell'anno dei cybercriminali si sono intascati almeno 16'800 franchi ingannando diversi venditori privati
SVIZZERA
8 ore
Assistenti di volo in protesta: «Non vogliamo pernottare in Italia»
Il personale di cabina svizzero che si trova giornalmente a dover dormire a Milano non gradisce più questa situazione
SVIZZERA
8 ore
Il 2019? Per il vino elvetico è un'annata eccezionale
Ma il raccolto è stato più basso rispetto al 2018, che era stato da record
ZURIGO
20 ore
Dirigenti delle aziende cantonali: no al tetto da 1 milione di franchi all'anno
Il Gran Consiglio ha bocciato la richiesta del PS
GRIGIONI
1 gior
Coronavirus: guardia alta in vista della maratona di sci
Le istituzioni grigionesi sono pronte ad adottare le opportune misure in caso di diffusione della malattia nel cantone
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile