SAN GALLO
30.03.16 - 12:190

Il TAF accorda l'indennità a un procuratore federale non riconfermato

SAN GALLO - Un procuratore federale che nel 2015 non era stato riconfermato nelle sue funzioni riceverà un'indennità globale di sedici mensilità, per non essere stato avvertito adeguatamente di quanto stava accadendo. Il Tribunale amministrativo federale (TAF) ha accolto il suo ricorso.

Lo scorso maggio il procuratore generale della Confederazione aveva deciso di far pulizia e non aveva rinnovato il mandato a diversi collaboratori, tra i quali uno da 20 anni attivo presso il Ministero pubblico.

"La disdetta del contratto di lavoro per manchevolezze nelle prestazioni o nel comportamento richiede un preventivo avvertimento", indica il TAF in un sentenza resa nota oggi. Non essendo stata osservata questa regola, la mancata riconferma del mandato di procuratore da parte del Ministero pubblico della Confederazione (MPC) è "viziata", ciò che giustifica la concessione di una indennità pari a un anno di salario.

Inoltre, visto il lungo rapporto di lavoro che lo legava alla Confederazione, l'ex procuratore ha diritto a un'indennità supplementare di quattro mensilità ma non può pretendere di venir reintegrato nelle sue funzioni, decreta il TAF con sede sa San Gallo.

A febbraio il Tribunale aveva emanato altre due decisioni simili a favore di ex procuratori in lite con il MPC.

 

TOP NEWS Svizzera
SAN GALLO
2 ore

17enne investita dal treno: «Veniva ogni giorno a comprare un panino»

La ragazza è stata operata e la sua vita non è in pericolo. L'inchiesta dovrà chiarire perché l'adolescente si trovasse sui binari

VAUD
8 ore

Tenta di salvare il suo cane, ma muore affogato

Il corpo è stato ripescato dopo un'ora di ricerche. L'animale è stato tratto in salvo

ZURIGO
9 ore

Kühne: «Un bene spostarci in Svizzera, ma non so se lo rifaremmo»

Secondo il grande azionista e presidente onorario di Kühne+Nagel, il modello basato sulla libera circolazione potrebbe avere vita breve

SVIZZERA
10 ore

Asilo, i rifugiati arrivati nel 2015 costeranno un miliardo di franchi ai comuni

Per alcuni di essi questo comporta un aumento della spesa sociale e si rischia di dover aumentare le imposte

SONDAGGIO
SVIZZERA
11 ore

«I prodotti di Wish sono pericolosi»

Lo sostiene il Forum dei consumatori sulla base di test effettuati su diversi articoli. Si rileva anche la presenza di sostanze cancerogene

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile