GINEVRA
14.07.15 - 15:180

Provata al CERN l'esistenza dei pentaquark

GINEVRA - Al CERN di Ginevra è stata osservata per la prima volta una nuova categoria di particelle - i pentaquark - la cui esistenza era stata ipotizzata cinquant'anni fa. La scoperta è stata fatta nel LHCb, uno dei quattro esperimenti del superacceleratore LHC (Large Hadron Collider), annuncia oggi l'Organizzazione europea per la ricerca nucleare.

Il pentaquark è composto di quark (che rappresentano i costituenti fondamentali di neutroni e protoni) combinati fra di loro in una configurazione mai osservata in 50 anni di ricerche sperimentali, precisa un comunicato.

La comprensione attuale della struttura della materia risale al 1964, quando il fisico statunitense Murray Gell-Mann ha proposto che una categoria di particelle, note come barioni, e che comprende protoni e neutroni, fossero composti di tre oggetti chiamati quark. Un'altra categoria, i mesoni, fossero invece formati di coppie quark-antiquark.

Nel 1964, Gell-Mann fu insignito per questo lavoro del Premio Nobel per la fisica. Il modello a quark da lui elaborato permette anche l'esistenza di altri stati di aggregati di quark, come il pentaquark, composto da quattro quark e un antiquark. Fino ad oggi, tuttavia, non è mai stata portata una prova conclusiva dell'esistenza del pentaquark.

I ricercatori del LHCb hanno cercato stati pentaquark esaminando la disintegrazione di un barione nominato Lambda b in tre altre particelle. Lo studio dello spettro delle masse di queste particelle ha rivelato che la loro produzione faceva a volte intervenire stati intermedi.

Grazie ai numerosi dati forniti dal LHC e alla precisione dei rivelatori, i ricercatori sono giunti alla conclusione che gli stati intermedi possono essere spiegati soltanto con l'esistenza di stati del tipo pentaquark. La prossima tappa consisterà nello studiare il modo con cui i quark sono legati all'interno dei pentaquark.

I nuovi dati che il LHCb permetterà di riunire durante il secondo periodo di esplorazione del LHC consentiranno di avanzare su queste questioni, rileva il CERN. Lo studio che descrive i risultati è stato presentato per la pubblicazione alla rivista Physical Review Letters.

Commenti
 
TOP NEWS Svizzera
VIDEO
BERNA
52 min
Un gruppo di ragazze se le dà di santa ragione
Il pestaggio è avvenuto venerdì a Berna. Tra le duellanti anche una diciassettenne già accusata di aggressione in passato
SVIZZERA
2 ore
Solo una persona su venti naviga gratuitamente sui treni delle FFS
Secondo le cifre delle FFS, il servizio FreeSurf è utilizzato solo dal 5% dei clienti
SVIZZERA
9 ore
Le stazioni ferroviarie più comode d’Europa: Zurigo al secondo posto
La classifica è stata stilata dal Consumer Choice Center, e la Svizzera può esserne soddisfatta
URI
15 ore
In retromarcia sull'A2 per evitare controlli
Pericolosa manovra di tre autotrasportatori, che volevano sottrarsi a un controllo perché i loro veicoli presentavano difetti tecnici
FOTO
TURGOVIA
17 ore
Scoppia la polemica su questo cartellone elettorale
La decisione di una candidata al Gran Consiglio turgoviese di farsi ritrarre con un fucile d'assalto ha riportato alla mente la strage avvenuta a Zugo
VIDEO
BERNA
17 ore
Quando l'acqua anziché cascare... risale
Curioso fenomeno quello immortalato nell'Oberland bernese. Ma c'è una spiegazione
SVIZZERA
20 ore
Il cervo dello Jägermeister ha perso il suo significato cristiano
Il TAF ha stabilito che il logo del noto digestivo, un cervo con una croce, può essere commercializzato senza ferire i sentimenti religiosi
LUCERNA
21 ore
Arrestati dopo una folle sfida notturna
Gara automobilistica ad alta velocità, in pieno centro di Lucerna, fra due giovani. Uno di loro si trovava pure in stato d'ebbrezza
SVIZZERA-CINA
22 ore
Gli svizzeri in Cina: «Abbandonati da Berna»
Il DFAE afferma di essere in contatto con i confederati che si trovano nel paese asiatico. Ma molti dicono di non essere mai stati contattati
GINEVRA
22 ore
I frontalieri arrivano da sempre più lontano
Lo storico Claude Barbier mette in guardia su un possibile problema culturale: «Spesso questi lavoratori non comprendono gli usi e i costumi locali»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile