Svizzera
30.03.07 - 09:200
Aggiornamento : 13.10.14 - 14:02

Gondo (VS): inaugurazione torre Stockalper, 6 anni dopo alluvione

GONDO (VS) - Sei anni e mezzo dopo l'alluvione che aveva devastato il villaggio di Gondo, in Vallese, si sono conclusi i lavori di ricostruzione. Domani sarà inaugurata la torre Stockalper, recentemente restaurata. Ma all'ombra della torre, il paese lotta per sopravvivere.

"Le ferite materiali sono guarite, per il resto ci vorrà ancora molto tempo", osserva il parroco Josef Serbach. La catastrofe del 14 ottobre 2000 aveva causato la morte di tredici persone e distrutto dieci abitazioni e una facciata della torre. Il villaggio di 161 abitanti era stato evacuato. Il dramma aveva provocato uno slancio di solidarietà senza precedenti in Svizzera: la Catena della Solidarietà aveva versato 14,8 milioni di franchi.

L'inaugurazione della torre Stockalper, eretta nel 17mo secolo, segna la chiusura definitiva dei lavori di restauro del villaggio. Con la celebrazione di domani, il comune intende anche ringraziare la popolazione svizzera per la solidarietà dimostrata. Il discorso d'inaugurazione sarà pronunciato dall'ex consigliere federale Adolf Ogi, che come presidente della Fondazione Stockalper ha contribuito al restauro del monumento simbolo del villaggio vallesano.

Quattro anni dopo l'alluvione, Gondo contava 120 abitanti, tra cui dodici bambini. Oggi la situazione continua a peggiorare: nel paese vivono ancora 99 persone, di cui solo quattro bambini. Le autorità hanno accettato la chiusura della scuola per il prossimo autunno, ha dichiarato il capo del servizio cantonale dell'istruzione, Jean-François Lovey. Gli scolari andranno a scuola al villaggio di Sempione, distante 15 minuti in automobile.

"Il dramma ha distrutto tutto il tessuto sociale", aggiunge il parroco. Ciò ha rinforzato la tendenza all'esodo rurale tipico delle valli alpine. Nonostante le prospettive poco rosee, il curato crede ancora nel futuro di Gondo, che come paese di contrabbando e di cercatori d'oro, ha conosciuto in passato molti alti e bassi.



ATS
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
27 min
«Se loro sbagliano, la gente perde fiducia»
Knill: «In una pandemia, questo è particolarmente pericoloso perché può avere un impatto diretto sui contagi»
SVIZZERA
4 ore
Swiss parla il Ceo: «La ripresa è più dura del previsto»
Il 2020 per la compagnia elvetica «sarà una grande sfida», per ora le prenotazioni sono il 20% del normale
LIBANO / SVIZZERA
4 ore
«Sembra che da qui sia passata la guerra»
La 26enne svizzera Souraya Khaled vive vicino al porto di Beirut. Ecco come ha vissuto l'esplosione.
SVIZZERA
5 ore
Mancano macchinisti, le FFS sopprimono alcuni treni
La crisi del coronavirus ha ulteriormente messo in difficoltà le Ferrovie federali.
SVIZZERA
7 ore
«Il virus sta aumentando». Spagna nella lista nera. A rischio le donne incinte
Dalla decisione sono al momento escluse le Isole Baleari e le Isole Canarie
SVIZZERA
7 ore
Chi torna dalla Spagna dovrà mettersi in quarantena
Chiunque rientrerà dal Paese iberico dovrà annunciarsi alle autorità cantonali.
SVIZZERA
8 ore
Altri 181 casi e un ricovero, ma nessun decesso
Il totale dei contagi dall'inizio dell'emergenza sale a 35'927. I decessi sono 1'706.
SVIZZERA
8 ore
«Molti hanno problemi respiratori anche dopo essere stati dimessi»
L'ospedale di Friburgo ha analizzato i dati dei pazienti ospedalizzati con un'infezione da Sars-CoV2 tra marzo e aprile.
SVIZZERA
10 ore
Migliorano le stime del PIL svizzero
Il KOF prevede ora una flessione leggermente meno marcata di quanto precedentemente ipotizzato.
SVIZZERA
10 ore
«La crisi ha mostrato l'importanza della libera circolazione»
Per l'Usam un sì all'iniziativa "per un'immigrazione moderata" affosserebbe le PMI elvetiche.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile