WAS Capitals
3
COL Avalanche
6
fine
(0-4 : 2-0 : 1-2)
CHI Blackhawks
0
EDM Oilers
0
1. tempo
(0-0)
WAS Capitals
NHL
3 - 6
fine
0-4
2-0
1-2
COL Avalanche
0-4
2-0
1-2
 
 
4'
0-1 JOHNSON
 
 
6'
0-2 ZADOROV
 
 
8'
0-3 KADRI
 
 
10'
0-4 RANTANEN
1-4 ELLER
27'
 
 
2-4 OSHIE
36'
 
 
 
 
45'
2-5 NIETO
3-5 OVECHKIN
57'
 
 
 
 
60'
3-6 MACKINNON
JOHNSON 0-1 4'
ZADOROV 0-2 6'
KADRI 0-3 8'
RANTANEN 0-4 10'
27' 1-4 ELLER
36' 2-4 OSHIE
NIETO 2-5 45'
57' 3-5 OVECHKIN
MACKINNON 3-6 60'
Ultimo aggiornamento: 15.10.2019 02:41
CHI Blackhawks
NHL
0 - 0
1. tempo
0-0
EDM Oilers
0-0
Ultimo aggiornamento: 15.10.2019 02:41
KEYSTONE/EPA (HUGO DELGADO)
+ 38
NATIONS LEAGUE
08.06.19 - 14:060
Aggiornamento : 19:14

Droga e rabbia (per Mourinho) nel passato dell'imprendibile Depay

Decisivo in nazionale ma altalenante con i club, il funambolo olandese ha parlato dei suoi problemi fuori e dentro il campo

PORTO (Portogallo) – Alti e bassi, lampi accecanti e pause imbarazzanti. Fino a questo momento la carriera di Memphis Depay è stata un'altalena di emozioni e risultati. Fenomeno del calcio olandese, capace – a 21 anni – di completare una stagione da 28 reti in 40 presenze con il PSV, l'attaccante ora 25enne è passato dalla comparsata del Manchester United alla conferma del Lione. Prima dell'ultima complicata annata.

Dove la punta raramente ha sbagliato è stato in Nazionale. Solo nell'ultima stagione ha infatti trascinato gli Oranje con 7 reti in 9 partite. E tante invenzioni. Ne sa qualcosa l'Inghilterra, schiantata (anche) dalle sue accelerazioni nella semifinale di Nations League.

Tornato a essere coccolatissimo, Depay ha raccontato alcuni aneddoti relativi al suo percorso. Ha ammesso di essere stato un ragazzino terribile: "Non sono d'accordo con molte cose che ho fatto in passato e non ne sono orgoglioso – ha raccontato l'olandese nel suo libro Heart of Lion - ho vissuto al limite ma ho avuto la fortuna di salvarmi grazie al talento. Stavo in giro di notte per le strade e facevo quelle cose che un ragazzo di quell'età non dovrebbe fare, vendendo erba o partecipando a feste in cui si consumavano droghe pesanti”.

E il calcio? "Van Gaal aveva buone ragioni per mandarmi in panchina. Con Mourinho, invece, mi sentivo in fiducia e allenato ad un livello superiore, ma nulla ha cambiato la mia situazione, anche dando tutto in allenamento. Pure compagni come Ibrahimovic, Pogba o Carrick si chiedevano come fosse possibile che non giocassi. Il portoghese disse che era molto soddisfatto del mio lavoro e del mio atteggiamento, ma non mi diede mai le possibilità di giocare. E mi fece perdere la testa. Un giorno, sconvolto dalla rabbia, arrivai persino a colpire il mio migliore amico. Mi fermai prima di ferirlo, ma poi mi vergognai".

KEYSTONE/AP (Armando Franca)
Guarda tutte le 42 immagini
Commenti
 
TOP NEWS Sport
SUPER LEAGUE
5 ore

Stagioni bianconere: autunno intenso, inverno da programmare e primavera... da scoprire

Trovata serenità grazie agli ultimi risultati, da qui a dicembre il Lugano vivrà due tour de force, dai quali dipenderà la composizione della rosa. E poi c'è sempre la cessione societaria...

FORMULA 1
8 ore

Briatore boccia Vettel: «Leclerc pronto per il titolo, che Seb gli faccia da secondo»

Secondo l'ex team principal della Renault, in Ferrari dovrebbero puntare sul 21enne monegasco, “declassando” il tedesco

HCAP
10 ore

Lesione ai legamenti della caviglia: Zwerger torna dopo la pausa

L'attaccante austriaco si era infortunato sabato sera contro il Rapperswil. Più lunghi del previsto i tempi di recupero per Diego Kostner

MOTOGP
12 ore

«Valentino Rossi? Grazie»

Il 41enne catalano David Muñoz è pronto a guidare il Dottore nell'ultima parte della sua carriera

TENNIS
15 ore

«Io e Federer, che peccato: mi invidiavano tutte le colleghe»

Belinda Bencic ha ammesso che le mancherà la Hopman Cup, nella quale negli ultimi anni ha fatto coppia fissa con Roger

HCL - L'ANALISI
17 ore

Dopo otto partite a punti il Lugano rimedia due sconfitte

I bianconeri avranno la possibilità di riscattarsi già domani sera a Rapperswil

HCAP - L'ANALISI
20 ore

L'Ambrì gode in casa, ma... soffre (sempre) fuori

La truppa di Cereda ha finora conquistato 13 punti, tutti alla Valascia

STOP AND GO
1 gior

Incredibile Hofmann, Ambrì sull'altalena e Lugano in chiara difficoltà

C'è ancora tanto materiale su cui lavorare alla Cornèr Arena e alla Valascia, mentre l'ex attaccante bianconero - ora a Zugo - vola a suon di gol e assist

QUALIFICAZIONI EUROPEI 2020
1 gior

Bufera Inghilterra: Maddison lascia il ritiro perché influenzato ma poi viene beccato al casinò...

Il centrocampista del Leicester nel mirino degli inglesi: gioca a poker mentre i suoi compagni sudano a Praga...

HCL
1 gior

Lugano ancora al tappeto, a Losanna la rimonta è solo sfiorata

I bianconeri hanno rimediato la seconda sconfitta consecutiva in meno di 24 ore nonostante la doppietta di Lajunen. 5-2 il risultato finale in favore dei vodesi

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile