ARI Coyotes
3
LA Kings
0
fine
(2-0 : 1-0 : 0-0)
ARI Coyotes
NHL
3 - 0
fine
2-0
1-0
0-0
LA Kings
2-0
1-0
0-0
1-0 GARLAND
4'
 
 
2-0 STEPAN
15'
 
 
3-0 CHYCHRUN
31'
 
 
4' 1-0 GARLAND
15' 2-0 STEPAN
31' 3-0 CHYCHRUN
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 19.11.2019 06:24
Keystone
TENNIS
29.01.17 - 13:500
Aggiornamento : 23:15

18 volte Roger Federer: liquidato Nadal, il campione è ancora lui!

Il tennista renano è riuscito nell'impresa di vincere la grande sfida contro il suo eterno rivale agli Australian Open: 6-4, 3-6, 6-1, 3-6, 6-3 il risultato finale

MELBOURNE (Australia) - L'ultimo atto degli Australian Open 2017 è andato a Roger Federer, capace di sconfiggere il suo eterno rivale Rafael Nadal in cinque set. Il rossocrociato alla fine si è imposto con il punteggio di 6-4, 3-6, 6-1, 3-6, 6-3.

Si è trattata di una sfida appassionante fra due campioni capaci di affrontarsi per la 35esima volta in un torneo ufficiale, la 21esima in un Grande Slam. Il bilancio è ora di 23-12 in favore del maiorchino, che ha così perso la grande occasione di conquistare il 15esimo Slam della sua carriera. Dal canto suo King Roger allunga in vetta alla speciale classifica degli Slam collocati in bacheca, dato che ha centrato il 18esimo sigillo personale in un torneo maggiore, il quinto a Melbourne dopo le affermazioni del 2004, 2006, 2007 e 2010.

I due avversari si sono così incontrati per la nona volta all'ultimo atto di uno Slam e per RogerOne si tratta della terza affermazione, dopo quelle di Wimbledon del 2006 e del 2007. Il maiorchino ha invece vinto in sei occasioni, 4 al Roland Garros (2006, 2007, 2008 e 2011), una a Wimbledon (2008) e una in Australia (2009).

La favola è dunque diventata realtà per Federer, tornato sul trono di uno Slam a 36 anni, vincendo una finale epica. È finita come tutti volevano e pensavano, ovvero al quinto set di una partita bellissima ed emozionante, che RogerOne ha vinto dopo 3h38' di gioco.​ Lo svizzero ha così conquistato uno dei tornei maggiori a quasi cinque anni dall'ultima affermazione (Wimbledon 2012).

Nel primo set Federer, fresco coma una rosa, ha dato una lezione di  tennis a Nadal in gioco per 6 game, poi sul 3-3 ha guadagnato due palle break convertendole e andando poi a prendersi il set 6-4. Nel secondo parziale la situazione si è capovolta con lo spagnolo abile a rubare due servizi a Roger e a portarsi rapidamente sul 4-0, per poi vincere il parziale 6-3.

Il black out o presunto tale di Federer è sembrato continuare anche a inizio terzo set quando Nadal si è immediatamente portato sullo 0-40, ma qui il renano ha cambiato volto alla sua partita, ritornando quello del primo set: annullate le tre palle di break, ha vinto 6-1. Come in una sinusoide la partita è poi tornata nelle mani dello spagnolo nel quarto set (6-3), per poi girare nuovamente in favore di King Roger nel quinto e decisivo parziale.

Il campione renano si è così preso il 18esimo Slam della sua immensa carriera facendo letteralmente esplodere, per la quinta volta, la Rod Laver Arena.

Commenti
 
Lorenza Rigozzi 2 anni fa su fb
Lena Nilsson 2 anni fa su fb
Grattis Federer!
GI 2 anni fa su tio
Una volta di più, ma già eravamo più che certi....si scrive tennis ma si legge FEDERER !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
gadoal 2 anni fa su tio
era da anni che non restavo incollato al televisore ammirando una partita di tennis: con le ultime evoluzioni di questo sport (sempre piu veloce e sempre piu di forza) si cominciavano a perdere alcune "pennellate" che ho rivisto ieri mattina. Bella partita, con un finale degno di Agatha Christie
elvetico 2 anni fa su tio
Una sfida memorabile ! Un grandissimo grazie a Roger e a Rafa per averci dato uno spettacolo indimenticabile ! Roger: sei il migliore !
tazmaniac 2 anni fa su tio
Grazie, per avermi fatto assistere a questo spettacolo, degno del migliore dei film, con un finale che sembrava ormai scritto e che invece sei riuscito a riscrivere! Onore a Nadal che ha dimostrato di saper e poter tornare ai livelli che gli competono ;o)
911 2 anni fa su tio
semplicemente Immenso !
Jay Giano 2 anni fa su fb
Roger il Nessi del Tennis un Re...per sempre...ha 36 anni...
Carla Müller 2 anni fa su fb
De cattivo gusto la comparación, Roger e un signore.
Jay Giano 2 anni fa su fb
Boh perche???
Sladjana Stanimirovic 2 anni fa su fb
Bpavissimooo
Jay Giano 2 anni fa su fb
Non ci credevo piu...ma e un Re
Puri Gualdi 2 anni fa su fb
Dommage pour Nadal, mais grand Federer , grande classe??
Regina Cagliati 2 anni fa su fb
Grande Siamo orgogliosi di te
Tania Bernasconi 2 anni fa su fb
Rivali nello sport e grandi amici nella vita. Un esempio!!! Bravi :)
Patrizia Grata 2 anni fa su fb
Due grandi csmpioni AUGURI!!!!
Nadja Fieni 2 anni fa su fb
Grande Roger.ma un bravo anche a Nadal ??
Manuela Scolari 2 anni fa su fb
Due campioni .....
Rota McLennon Franca 2 anni fa su fb
King Roger ma Nadal bravissimo
Walter Bianchini Lugano 2 anni fa su fb
Perché liquidato ? Onore a Nadal! Feder è immerso il più grande sicuramente è non c'è dubbio alcuno però le liquidazioni si fanno nei negozi!
Brigitte Gill 2 anni fa su fb
Sandro Penzo 2 anni fa su fb
Grandissimo Roger Onore a Rafa
Divina Baglietto Patrizia 2 anni fa su fb
Grande
Max Pawel 2 anni fa su fb
Bravissimo!!
bananajoe 2 anni fa su tio
GRANDISSIMO FEDERER, COMPLIMENTI!!!
Gordy Planc 2 anni fa su fb
Legenda Vivente! Super Grande Roger per sempre!
Paola Cerana 2 anni fa su fb
Grande Svizzero!!
Therese Weibel 2 anni fa su fb
Grande Roger
Junior Davies J Mills 2 anni fa su fb
Roger reppresent!
Lames Galfetti 2 anni fa su fb
Il più grande
Fabio Il Dave Daverio 2 anni fa su fb
Che mostri!!!! Dopo di loro ?!? Boh..✌️
Christian Candolfi 2 anni fa su fb
Probabilmente anche l'ATP la pensa così...
Angelmaria Deon 2 anni fa su fb
Bravissimo.......grande....!!!!!!
Monica Tonacini 2 anni fa su fb
grande Roger però anche Nadal due grandi!!!!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
NAZIONALE
7 ore
La Svizzera vince senza sudare, l'Europeo è realtà
Imponendosi 6-1 a Gibilterra, la truppa di Vlado Petkovic ha staccato il pass - da prima del girone - per Euro 2020
MOTOGP
8 ore
Da fenomeno a peso: Yamaha ostaggio di Valentino Rossi
Il Dottore non deciderà fino all'estate se continuare oltre il 2020. E fino ad allora la casa giapponese non potrà scegliere liberamente i piloti del futuro
MOTOGP
11 ore
Marquez + Marquez: la Honda ufficializza la coppia
Nella prossima stagione Marc e Alex – che sostituirà Jorge Lorenzo - correranno nella stessa squadra
HCL
14 ore
Vicky Mantegazza ci mette la faccia: “Vi chiedo scusa, ma sosteneteci”
La presidente del Lugano ha ammesso i problemi e chiesto ai tifosi di rimanere vicini alla squadra
FORMULA 1
16 ore
Disastro Ferrari: «Daremo un segnale forte ai piloti»
Mattia Binotto, team principal della Rossa: «Sono errori che si pagano come immagine e come squadra: non va bene». Nel frattempo la FIA chiude la vicenda: «Nessun colpevole»
HCAP
19 ore
Ad Ambrì il massimo (per ora) non basta
L'ultimo posto in classifica è un risultato preoccupante per una squadra che già sta spingendo il piede sull'acceleratore
HCL
22 ore
Crisi-Lugano? No, però è tempo di riconoscere ed evitare gli errori
"Mollati" dagli attaccanti che hanno tirato la carretta per settimane, i bianconeri faticano a segnare. Tocca a Kapanen trovare una soluzione, anche magari rivedendo la sua filosofia
NAZIONALE
23 ore
Svizzera, il compitino a Gibilterra e poi la festa
Alla Nazionale basterà raccogliere un punto contro una selezione modesta per garantirsi la partecipazione all'Europeo
FORMULA 1
1 gior
«Io andavo dritto», Vettel disastroso e ignaro
Colpevole nell'autoscontro della Ferrari, il tedesco ha fatto finta di nulla: «Pensavo di essere già passato»
RIYAD
1 gior
Thiago Silva accusa Messi: «Si tuffa e gli arbitri gli credono perché sono suoi tifosi»
Il capitano del Brasile ha usato parole dure nei confronti della stella dell'Argentina in seguito alla sconfitta maturata proprio contro l'Albiceleste
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile