Keystone
STATI UNITI
24.08.20 - 06:300

Paris Hilton parla del «trauma» che l'ha segnata: «Erano violenti, piangevo ogni giorno»

L'ereditiera rivela qualcosa in più sul capitolo nascosto della sua vita che sarà trattato in "This Is Paris".

NEW YORK - Paris Hilton ha rivelato qualcosa in più riguardo al «trauma» che ha segnato la sua giovinezza e al quale fa riferimento nel trailer del documentario sulla sua vita, "This Is Paris". Intervistata da People, la cantante e imprenditrice 39enne ha spiegato di averlo subito quando è stata mandata dai genitori in un collegio nello Utah: «Doveva essere una scuola, ma le lezioni non erano il centro di tutto», ha denunciato.

A 17 anni Paris è stata inviata in una serie di collegi perché era Incline alle fughe serali dal Waldorf Astoria Hotel in cui viveva con tutta la sua famiglia a New York. L'ultima di queste strutture è stata la Provo Canyon School di Springville, nello Utah, che ha fatto subito una pessima impressione alla giovane ereditiera: «Sapevo che sarebbe stato peggio che in qualsiasi altro posto», ha confessato.

I maltrattamenti, anche fisici, sarebbero stati quotidiani: «Dal momento in cui mi alzavo fino a quando andavo a letto mi urlavano addosso tutto il giorno, gridavano, era una tortura continua», ha spiegato Paris. «Il personale diceva cose terribili - ha continuato -. Mi facevano costantemente sentire male rispetto a me stessa e mi bulizzavano. Penso che il loro obiettivo fosse piegarci».

Per farlo, lo staff dell'istituto non avrebbe esitato ad alzare le mani. «Erano fisicamente violenti, ci colpivano e ci soffocavano. Volevano instillare nei ragazzi la paura così che fossimo troppo spaventati per disobbedire loro», ha ricordato la 39enne.

Gli 11 mesi passati nello Utah l'avrebbero segnata profondamente: «Avevo attacchi di panico e piangevo ogni singolo giorno. Stavo così male. Mi sentivo come in prigione e odiavo la vita». Alla famiglia che in quel posto l'aveva mandata non riusciva però a dire nulla: «Non potevo raccontarvelo perché, ogni volta che ci provavo, mi punivano», la si sente dire in una scena del trailer di "This Is Paris".

Quell'esperienza l'avrebbe portata a rifugiarsi nel suo personaggio tutto glamour e apparente superficialità: «Nessuno sa chi sono davvero», assicura ora Paris nel documentario sulla sia vita, disponibile su YouTube a partire dal 14 settembre prossimo.

Contattata da People, la Provo Canyon School non ha voluto commentare le accuse di Paris Hilton. «Originariamente aperta nel 1971, la Provo Canyon School è stata venduta dalla precedente proprietà nell'agosto del 2000 - scrive l'istituto in una presa di posizione -. Non possiamo quindi commentare sulle attività o l'esperienza dei pazienti prima di quella data».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
ITALIA
4 ore
Mediaset cancella “Live - Non è la d’Urso”
Ma questo non significa che la rete abbia perso fiducia nella conduttrice, anzi
SVIZZERA
10 ore
Loco Escrito conquista gli Swiss Music Awards
L'artista ha portato a casa il trofeo per miglior cantante uomo e miglior canzone
STATI UNITI
10 ore
I cani rapiti di Lady Gaga sono tornati a casa
Una donna li ha consegnati alla polizia di Los Angeles. La cantante aveva offerto una ricompensa di 500'000 dollari
ITALIA
12 ore
Fedez: «Ho l’ansia, la combatto coi tarocchi»
Stress da Sanremo e da secondogenito in arrivo: il rapper si confessa
ITALIA
23 ore
Una modella la nuova fiamma di Briatore? 
Gregoraci dimenticata, l’imprenditore avrebbe una relazione con Miss Russia
STATI UNITI
1 gior
La boutade presidenziale di Kanye West gli è costata 12 milioni
Gran parte dei quali in burocrazia ma anche in pubblicità e in (una montagna) di magliette
GINEVRA
1 gior
Creato il "Nastro di Platino" per Sophia Loren
Premiata per il ruolo "La vita davanti a sé": «Lo dedico ai miei coetanei, i sogni non hanno età»
STATI UNITI
1 gior
Harry a cuore aperto: «La stampa stava distruggendo la mia salute mentale»
In un'intervista, il duca del Sussex ha raccontato il perché della sua partenza per gli Stati Uniti e molto altro.
POLONIA
1 gior
Calpesta un'immagine della Madonna: condannato per blasfemia
«La Polonia sta diventando l'ultimo bastione del regime fondamentalista cattolico».
CANTONE
1 gior
Dj Ala torna a farci ballare con "Le Parole"
Un brano reggaeton romantico prodotto in Ticino
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile