L'INGREDIENTE
02.03.18 - 10:000

Agarosio, l’alternativa all’acido ialuronico

Un filler diverso, biocompatibile e dalla durata maggiore

 

L’acido ialuronico è il vero elisir di giovinezza dei tempi moderni: applicato attraverso filler o in combinazione con altre tecnologie riesce a restituire elasticità e luminosità ai tessuti, senza presentare effetti collaterali grazie alla sua origine naturale. Accanto all’acido ialuronico, però, esiste un’altra sostanza naturale che può essere utilizzata in medicina estetica: si tratta dell’agarosio, un estratto purificato d’alga marina che viene trasformato in gel, totalmente riassorbibile e con una durata più lunga dell’acido ialuronico.

Al nostro organismo, infatti, manca l’agarasi, l’enzima che serve a smaltire l’agarosio: il gel - che viene iniettato come un filler - riesce dunque a rimanere più a lungo nella pelle. L’effetto anti-aging dell’agarosio arriva a durare fino ad 8 mesi, trascorsi i quali si può procedere ad una nuova iniezione. Il protocollo per l’utilizzo dei filler all’agarosio prevede una prima iniezione con una quantità minima di gel, seguita poi dopo 7 giorni o due settimane da un’altra seduta che completa il trattamento. Il dolore provocato dalle iniezioni sparisce quasi immediatamente, mentre alcune piccole ecchimosi possono durare un paio di giorni.

I filler all’agarosio sono uno strumento estremamente versatile, che può essere utilizzato per ringiovanire le aree attorno al naso, mento, zigomi e naturalmente occhi. 

Visita Medi Jeunesse - La medicina estetica a Lugano   

 

ULTIME NOTIZIE Medicina Estetica
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile