+ 1
Novità
02.10.19 - 06:000

Koenigsegg Regera, nuovo record di accelerazione… e frenata

La hypercar svedese da oltre 1500 cv abbassa ulteriormente il proprio record nella prova combinata di accelerazione fino alla velocità massima e successivo arresto. In condizioni non ottimali…

Poco più di 30 secondi per traguardare i 400 km/h vi sembreranno forse tantini per una “hypercar”, ma in questo caso il tempo include anche il successivo rallentamento fino all’arresto: la Koenigsegg Regera, supercar artigianale di produzione svedese, è infatti riuscita a battere il suo stesso record fatto segnare in precedenza, nel 2017.

Fino ai 400 km/h e ritorno in spazi ristrettissimi…
I 31,49 secondi impiegati dalla Regera nel corso della recente prova, tenutasi lo scorso fine settembre sulla pista dell’ex aeroporto militare di Rada, in Svezia, hanno infatti abbassato di quasi due secondi il precedente primato (- 1,7 secondi), detenuto dalla stessa vettura; secondi i tecnici della Casa, tra l’altro, le condizioni non ottimali del fondo stradale hanno obbligato il pilota Sonny Persson – tester ufficiale e campione nazionale svedese di kart – a deviare leggermente dalla traiettoria ideale perfettamente rettilinea, perdendo così qualche decimo prezioso sul tempo complessivo. Ma è ad ogni modo interessante valutare il record, specie per i ristretti spazi impiegati, non solo per l’accelerazione mostruosa e l’altrettanto potentissima frenata necessaria: alla fuoriserie scandinava sono infatti bastati poco più di 2 km, per la precisione 2.048 metri e 46 cm, per completare la prova. E per il futuro a breve termine, l’obiettivo del titolare Christian von Koenigsegg è proprio quello di scendere sotto i due km. Quanto allo scatto puro, la Regera è riuscita a traguardare i 400 km orari in appena 22,87 secondi, impiegando 1.613 metri, utilizzando i successivi 435 per rallentare fino alla sosta completa.



Trasmissione monomarcia e tre motori elettrici per la fuoriserie svedese.
La hypercar scandinava del primato ha subìto solo modifiche di sicurezza rispetto al modello standard, con l’aggiunta di un roll-bar cometo e le cinture di sicurezza professionali ad attacchi multipli. Gran parte del suo segreto prestazionale è dovuto alla speciale trasmissione KDD Direct Drive, brevettata dalla stessa Koenigsegg, che sfrutta di fatto un solo rapporto, combinata alla spinta iniziale generata dai motori elettrici: l’unità propulsiva si compone di un V8 biturbo e tre unità elettriche per oltre 1500 cv di sistema. Lo scatto iniziale è dunque affidato alla coppia generata dalle unità a corrente, mentre solo successivamente viene aggiunta la potenza del motore endotermico, per mezzo di uno speciale convertitore di coppia; non ci sono perdite di tempo per le cambiate e la spinta alle ruote è sostanzialmente costante fino al muro dei 400 km orari, persino qualcosina oltre visto che in realtà la Regera ha toccato i 403 km/h prima di iniziare la frenata…

Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Motori
TEST DRIVE
1 gior
Ford Ranger Raptor, fascino e qualità d’Oltreoceano
Allestito da Ford Performance, è rinforzato, allargato, rialzato per un look tutto muscoli: in 4x4 è spettacolare, ma va bene anche su asfalto. Forte di un 2.0 TD da 213 cv con cambio a 10 marce.
TEST DRIVE
4 gior
Porsche 911 GT2 RS, in pista a Misano Adriatico
Una giornata da piloti: abbiamo provato la più potente delle 911 affrontando cordoli e staccate, gestione delle gomme ed esuberanza dei 700 cv del suo boxer 3.8 biturbo. Ecco come è andata.
PRIME IMPRESSIONI
6 gior
Renault Captur, cambia tutto tranne lo stile
La seconda generazione del crossover segue la scia della Clio e conserva un design “di casa”, in verità evoluto per stile e dimensioni accresciute. Con comfort e accoglienza in evidenza.
Novità
1 sett
Anche Mazda si dà all’elettrico: arriva il crossover MX-30
Strizza l’occhio al fuoristrada ma insiste sulla linea sportiva, ispirata alle coupé. Sotto il cofano un’unità elettrica da 143 cv. Sarà in vendita dalla seconda metà dell’anno prossimo.
TEST DRIVE
1 sett
Hyundai i30 Fastback N, gustosa e pure “cattiva” a comando
Alla grinta del 2 litri turbo da 275 cv, la due volumi con allestimento sportivo N Performance abbina una guida notevolmente reattiva ed incisiva: il coinvolgimento è assicurato.
TEST DRIVE
1 sett
Ford Mondeo Hybrid Wagon, l’economia è servita
La versione ibrida permette una marcia docile e briosa con consumi sempre piacevolmente contenuti. Spazio ed accoglienza generosi ne accompagnano il carattere fluido e rilassante.
NOVITA'
2 sett
Yaris, la compatta Toyota sempre più regina in città
La nuova generazione conserva ingombri “tascabili”, con più abitabilità e look ispirato. Disporrà di tutti gli ausili attivi alla guida, insieme alla variante ibrida ben più potente ed efficiente.
TEST DRIVE
2 sett
718 T: la Porsche Cayman “semplice” sa come farsi adorare
L’allestimento semplificato esalta le doti dinamiche della compatta coupé, attrezzata accuratamente sul piano tecnico: sterzo eccezionale e boxer da 300 cv regalano un “sapore” particolare.
TEST DRIVE
2 sett
Aston Martin Vantage AMR: l'anima prima di tutto
Generosa ed interessantissima la nuova offerta Aston Martin: la nuova Vantage è ora disponibile anche con il cambio manuale. Quale scegliere? La risposta è... dentro di voi.
TEST DRIVE
3 sett
Supra, nuova vita per la sportiva “top” Toyota
Dopo lunga attesa torna in vita la tradizionale coupé sportiva di punta della marca giapponese: forte del sei cilindri da 340 cv, spicca per la guida guizzante, incisiva e rapidissima.
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile