+ 25
Novità
25.03.19 - 06:000
Aggiornamento : 26.03.19 - 08:58

Cayenne Coupé, la Suv Porsche premium abbraccia la sportività

L’inedita variante spicca per il design affilato e suggestivo con tetto più basso, profilo filante e “muscoli” a vista: di serie a quattro posti. In consegna da maggio nelle versioni base e Turbo.

L’anima sportiva che contraddistingue dalla fondazione i modelli Porsche trova ulteriore estensione nella gamma della Suv alto di gamma: l’inedita versione Coupé svela le proprie linee sinuose e si appresta a segnare il panorama dei modelli più sportivi a vocazione avventuriera.

Ribassata, più larga al posteriore e con tetto in vetro o carbonio.
Vista dal vero – siamo presenti all’’esclusivo “reveal” dell’auto, nei pressi di Stoccarda – la Coupé si distingue con efficacia dalla cugina più familiare, grazie ad interventi di design davvero calibrati con attenzione sopraffina e all’intelligente impiego di piccoli “trucchi” estetici per innalzare ulteriormente la percezione allungata e filante del profilo. La vettura cambia in tutta la porzione superiore, oltre la linea di cintura; lo stesso parabrezza risulta leggermente più inclinato ad allungato grazie all’abbassamento dell’intero tetto di 20 mm, mentre di una lunghezza simile risulta ampliato l’ingombro longitudinale del modello. Inoltre, lo stesso padiglione viene realizzato unicamente in tinta scura, soluzione “furba” che permette di meglio apprezzare il classico profilo Porsche lungo le fiancate; di serie è realizzato in cristallo fisso, con superficie superiore ai 2 metri quadrati che libera luminosità e panoramicità nell’abitacolo; in opzione, combinato ai pacchetti sportivi alleggeriti a disposizione, è disponibile la versione in carbonio con profilatura centrale, per un dimagrimento complessivo nell’ordine dei 18-22 kg a seconda del Pack adottato. 

Ruote fino a 22” ed ala mobile retrattile al posteriore…
Stefan Kottke, Product Manager dell’inedita Coupé, ci precisa meglio i contorni ed i dettagli del modello: “I mercati di riferimento per questo genere di automobile sono universalmente in forte ascesa, abbiamo dunque immaginato che ci fosse spazio anche per una variante più sportiva della Cayenne. La clientela cui è destinata la nuova versione, d’altro canto, è particolarmente sensibile non solo alla sportività ma anche al design suggestivo; qualcuno senz’altro già nostro cliente, ma contiamo di interessare senz’altro anche un pubblico nuovo. Anche per questo, la declinazione della gamma potrebbe seguire quella che oggi giorno contraddistingue la Cayenne standard, senza tuttavia escludere la possibilità che possa disporre di qualche linea superiore di performance”. Oltre al tetto, la Coupé vanta molti altri dettagli specifici, a livello telaio e aerodinamica. Sul primo fronte, la carreggiata posteriore risulta allargata di ben 19 mm, il che contribuisce a conferire al modello una presenza ben più vistosa su strada; tanto più che le ruote adottano misure maggiorate al retrotreno rispetto a quelle anteriori, con diametri molto generosi: si parte da 20 pollici per arrivare fino a 22”. L’assetto stesso presenta adattamenti specifici delle tarature di molleggio e ammortizzamento. L’impatto con l’aria è naturalmente ristudiato ed ora prevede al retrotreno un inedito spoiler inserito nel profilo del portellone, dotato di movimento di estrazione in alto e verso il posteriore per ben 135 mm di corsa a partire dai 90 km/h ed in grado di generare maggiore pressione sulle ruote posteriori.

Sedute posteriori più basse ed individuali. Con la Turbo da 550 cv.
Internamente, la Coupé – che esternamente, in coda, non riporta alcuna targhetta aggiuntiva di identificazione – presenta pressoché lo stesso arredo della Cayenne standard, con la novità della ridefinizione del divano posteriore, che di serie viene offerto con due sole sedute individuali ed a richiesta senza sovrapprezzo nella variante per cinque: il piano di seduta è stato abbassato di 30 mm per mantenere la stessa, pregevole abitabilità verticale iniziale, offrendo in questo caso una postura leggermente più incassata e contenitiva nell’automobile, peraltro in tono con la filosofia del modello. Nuove, inoltre, le poltrone anteriori di foggia sportiva con otto regolazioni elettriche. Il vano bagagli perde volume soltanto in maniera marginale: la capienza base offre comunque 625 litri ed è incrementabile fino a 1540 a divano posteriore abbattuto, mentre la Turbo perde si ferma a 600/1510 litri montando di serie un impianto hi-fi superiore con generoso subwoofer in coda che “reclama” un certo spazio per sé. Con il lancio della Coupé su strada si parte a maggio, anche se gli ordini sono già da tempo aperti, con prezzi a partire da 109'700 CHF. Al debutto, la Cayenne Coupé è offerta nelle due motorizzazioni convenzionali agli antipodi delle prestazioni: base oppure Turbo. La prima è spinta dal sei cilindri 3.0 turbo da 340 cv e 450 Nm, con possibilità di scatto da 0 a 100 km/h in 6,0 secondi (5,9 secondi con pacchetti sportivi leggeri opzionali); la Turbo monta il V8 4.0 biturbo da 550 cv e 770 Nm, con il quale accelera da fermo ai 100 km orari in 3,9 secondi toccando una punta di 286 km/h. Entrambe le varianti adottano una dotazione particolarmente completa che include tra gli altri cerchi da 20”, sospensioni attive PASM, pacchetto Sport Chrono oltre alla garanzia 2+2 e alle opzioni aggiuntive incluse nel Porsche Swiss Package, standard. Già nel corso dell’anno la gamma verrà allargata, includendo pressoché senza dubbio anche le varianti ibride.

Trovi la Porsche Cayenne Coupé da...

Centro Porsche Lugano


Via Pian Scairolo 46A


6915 Pambio-Noranco


091 961 80 60

 


Centro Porsche Locarno


Via San Gottardo 131


6596 Gordola


091 735 09 11

 


www.porsche-ticino.ch

Guarda tutte le 29 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Motori
PRIME IMPRESSIONI
6 ore

Turismo di gran carriera per la McLaren GT

Pensata per l’impiego quotidiano e sulle lunghe percorrenze, l’inedita sportiva inglese vanta un look più affusolato con molto più spazio per il bagaglio. Senza rinunciare alla sua anima corsaiola.

PRIME IMPRESSIONI
3 gior

BMW M8 Competition Cabriolet, “pedigree” sportivo anche a cielo aperto

La meccanica di punta della divisione M Sport sprigiona grinta e dinamismo di vertice anche con carrozzeria convertibile: per un raro mix di esuberanza, sportività e coinvolgimento.

TEST DRIVE
5 gior

Ford Focus Active Wagon, la giardinetta veste “offroad”

L’allestimento crossover conferisce più relax e versatilità, grazie all’assetto rialzato e ai programmi aggiuntivi per la gestione della motricità. Vivace ed autorevole il 2.0 turbodiesel.

PRIME IMPRESSIONI
1 sett

Taycan, velocità e curve nel cuore anche con anima elettrica

La berlina “zero emissioni” a quattro posti offre prestazioni entusiasmanti e un carattere dinamico cristallino. Accompagnando la notevole esuberanza con un’autonomia di tutto rispetto.

PRIME IMPRESSIONI
1 sett

Gran Coupé, Serie 8 a metà tra berlina e sport

Strettamente derivata dalla sportiva di lusso, l’inedita variante a quattro porte garantisce tanto più spazio e versatilità con la promessa di conservare lo stesso, pregevolissimo dinamismo.

Novità
1 sett

Koenigsegg Regera, nuovo record di accelerazione… e frenata

La hypercar svedese da oltre 1500 cv abbassa ulteriormente il proprio record nella prova combinata di accelerazione fino alla velocità massima e successivo arresto. In condizioni non ottimali…

TEST DRIVE
2 sett

“Pieno” di corrente e di sostanza per la Optima Sportswagon PHEV

La grande wagon ibrida ricaricabile, ulteriormente affinata, convince per autonomia e rendimento offrendo buone prestazioni ed un’accoglienza di qualità. Leggermente sottotono il vano di carico.

PRIME IMPRESSIONI
2 sett

Nuova linfa per la Renault Zoe

Con la robusta iniezione di contenuti, specie sul piano tecnico e tecnologico, la compatta elettrica approda alla terza generazione col vento in poppa. Anche grazie all’autonomia estesa a 395 km.

TEST DRIVE
2 sett

Sportività a tutto tondo per la Cupra Ateca

Motore potente ma elastico e assetto “camaleonte” contribuiscono alle doti di adattabilità del Suv spagnolo, dal vivace carattere sportivo: adatto alla guida ispirata come al traffico quotidiano.

Novità
3 sett

Ford Puma, adesso è un seducente crossover

Lo stesso nome della piccola coupé di fine anni ’90 ora distingue il compatto Suv a due ruote motrici su base Fiesta: in rilievo spazio, tecnologie di bordo e motorizzazioni 1.0 microibride.

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile