NOVITÀ
02.04.18 - 15:210

Dalla Germania alla Cina (e ritorno): ecco la nuova Volkswagen Touareg

In Cina il mercato dell’automobile si evolve più velocemente che nel resto del mondo, tanto che a volte è necessario gettare uno sguardo qui per capire cosa potremo aspettarci alle nostre latitudini

I principali mercati della nuova Volkswagen Touareg saranno l’Europa, la Russia e la Cina. Che il maggior peso venga dato a quest’ultimo è comprensibile semplicemente da una constatazione, ovvero che il costruttore di Wolfsburg si trova da anni al primo posto nelle classifiche di vendita in quello che è il mercato automobilistico più importante del mondo. In cifre significa che nel 2017 è riuscito a vendere 3,2 milioni di automobili; in altre parole ogni seconda auto prodotta. Definire la Cina una mercato fondamentale sembra questi riduttivo. Un mercato in forte fermento e in forte evoluzione, che si sta orientando verso i SUV e verso le motorizzazioni elettrificate molto più velocemente di quanto non lo stiano facendo i consumatori Europei. Facile dunque comprendere perché Volkswagen abbia deciso di presentare proprio qui in anteprima mondiale la nuovissima Touareg svelando al contempo la campagna di lancio più intensa ed aggressiva che il marchio abbia mai attuato: entro il 2020 la gamma si SUV crescerà da 3 a 12 modelli, verranno rinnovati o aggiornati in totale 38 nuovi modelli e 10 di questi saranno dotati di un propulsore elettrificato. Davvero tanta carne al fuoco.

Se vi state chiedendo come mai il mercato cinese sia così frenetico, la motivazione è da ricondurre al fatto che i clienti che acquistano una vettura nuova sono più giovani rispetto a quelli europei e la cambiano con maggiore frequenza, senza considerare che una buona fetta del Paese deve ancora essere motorizzata. Un cambiamento radicale se pensiamo che nel 1985, quando Volkswagen avviò in Cina la produzione della Santana, vendette 2'000 esemplari in un mercato che in quell’anno immatricolò 7'100 automobili in tutta la nazione. A titolo di paragone, il mercato cinese ha consentito ai costruttori di automobili di vendere 23,9 milioni di vetture nel solo 2017. Volkswagen stessa possiede in Cina qualcosa come 19 fabbriche (9 per le vetture, 10 per componenti di varia natura) e 85'000 dipendenti, senza dimenticare che molti modelli vengono sviluppati apposta per il mercato interno e non vengono venduti all’estero.

La nuova Touareg

Per rendere ancora più appetibile l’ampliamento della gamma dei SUV, che in Cina passerà dagli attuali 3 ai futuri 12 modelli previsti entro il 2020, Volkswagen non poteva che iniziare dalla sua “ammiraglia”. La terza generazione della Touareg – già ordinabile anche in Svizzera e disponibile dalla fine di Giugno a partire da 69'900 CHF – è completamente inedita e porta al debutto interessanti tecnologie finora mai viste nemmeno all’interno del gruppo stesso. Pensiamo al cosiddetto “Innovision Cockpit” che unisce la strumentazione digitale e l’infotainment in un’unica interfaccia, capace di conferire alla Touareg un aspetto davvero moderno e futuristico. Lo stesso vale per i sistemi di assistenza, che oltre ad una telecamera ad infrarossi in grado di riconoscere persone e animali nell’oscurità, propone pure un sistema capace di mantenere la corsia, frenare e accelerare in modo parzialmente automatizzato nella guida in colonna fino a 60 km/h nonché di frenare nel caso in cui ad un incrocio sopraggiunga del traffico trasversale davanti a noi.

Inizialmente disponibile con dei motori V6 da 3 litri di cilindrata (due turbodiesel da 231 e 286 cavalli nonché un benzina da 340), ancora non è dato sapere quando sarà disponibile in Europa il propulsore ibrido plug-in (potenza di sistema 367 cv) già previsto per il mercato cinese. Basandosi sul pianale utilizzato da altre cugine  
 
del gruppo tedesco, anche la Touareg potrà essere equipaggiata con la compensazione attiva del rollio e le quattro ruote sterzanti, così da migliorarne le qualità dinamica. D’altro canto il 60% dei clienti tedeschi di una Touareg utilizza la sua vettura per trainare, motivo per il quale la terza generazione consente di rimorchiare fino a 3,5 tonnellate di massa.

Commenti
 
Thor61 2 mesi fa su tio
E meno male che i motori Diesel sarebbero finiti, nel frattempo dopo aver "Scoperto" che i benzina (Secondo la temperatura) inquinano come e più dei Diesel, invadono sempre più i mercati con motori Diesel, gli stessi che qualcuno poi vorrebbe impedirne la circolazione e vendita. CUT - Inizialmente disponibile con dei motori V6 da 3 litri di cilindrata (due turbodiesel da 231 e 286 cavalli nonché un benzina da 340), ancora non è dato sapere quando sarà disponibile in Europa il propulsore ibrido plug-in (potenza di sistema 367 cv) già previsto per il mercato cinese. - CUT
Tags
cina
volkswagen
touareg
mercato
modelli
mercato cinese
suv
volkswagen touareg
nuova volkswagen touareg
nuova volkswagen
TOP NEWS Motori
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report