+ 6
TEST DRIVE
28.11.17 - 20:300

Porsche Panamera 4S Diesel: la turbodiesel più veloce del pianeta!

Ha oltre 400 cavalli e tocca i 285 km/h, ma i consumi sono incredibilmente bassi. E con la trazione integrale ha tutte le carte in regola per diventare la preferita tra le Panamera.

La ricerca del compromesso ideale tra prestazioni elevate e consumi contenuti è una delle sfide più entusiasmanti nell’era delle automobili moderne. Molti dicono di riuscirci, pochi ci riescono davvero. E soprattutto quasi nessuno ci riesce come Porsche con la nuova Panamera 4S Diesel, che ci ha portato fino ai 285 km/h di velocità massima dichiarata (è la turbodiesel più veloce del pianeta) e al tempo stesso ci ha fatto registrare un consumo medio effettivo di 8,5 l/100 km, che possono scendere anche al di sotto degli 8 l/100 km durante un impiego puramente autostradale.

Il segreto non è uno solo bensì un insieme di molti fattori, ma il ruolo da protagonista spetta sicuramente al propulsore. SI tratta di un V8 da 4 litri di cilindrata e sovralimentazione biturbo, capace di erogare 850 Nm  di coppia (!) in maniera costante tra 1'000 e 3'250 giri/min., cedendo poi il testimone ai 422 cavalli erogati tra 3'500 e 5'000 giri/min.. Al pari degli altri V8 della Panamera anche in questo caso le due turbine a geometria variabile sono alloggiate all’interno delle due bancate, e le stesse possono essere azionate contemporaneamente o singolarmente a dipendenza delle necessità. A regimi medi e bassi il flusso dei gas di scarico viene deviato a uno dei due turbocompressori, mentre il secondo si attiva solo ai regimi alti quando è richiesta piena potenza.

Abbinato ad un cambio doppia frizione a otto rapporti, il tutto si traduce in un’accelerazione strabiliante (da 0 a 100 km/h in 4,3 secondi) ma in particolare spicca per come è in grado di accumulare velocità anche una volta innestata la quinta. Essendo un motore a gasolio inizialmente ti viene automatico utilizzarlo ai regimi medio-bassi, quindi tra i 2'000 ed i 3'500 giri/min., dove peraltro convince per la corposità. Ma la realtà è che la sua erogazione è talmente paragonabile a quella di un motore a benzina che per sfruttarne appieno il suo potenziale la porti fino al limitatore posto a 5'000 gir/min. E l’allungo è talmente energico che sembra di poter andare ancora oltre. L’unico difetto? Nella guida impegnata a regimi medio/alti la risposta dell’acceleratore non è sempre pronta come si desidererebbe.  

Se da un lato Panamera resta una super ammiraglia con cui in autostrada si viaggia benone, le numerose soluzioni tecniche che lavorano al servizio della dinamica di marcia tra cui quattro ruote sterzanti, sospensioni pneumatiche regolabili e stabilizzazione antirollio attiva sono capaci di dare soddisfazione anche ai più smaliziati grazie a cambi di direzione velocissimi, un rollio praticamente inesistente e una trazione integrale che privilegia il retrotreno. Tutto ciò che c’era di buono è stato mantenuto, e ciò che andava aggiornato è stato aggiornato. Si pensi per esempio alla plancia ripulita dalla miriade di tasti presenti in precedenza o al nuovissimo e avanzatissimo sistema di infotainment, tutti racchiusi in un contesto estremamente curato e rifinito di tutto punto.

 

SCHEDA TECNICA

Modello, versione Porsche Panamera 4S Diesel
Motore V8 bi-turbodiesel, 4 litri, 422 cv, 850 Nm
Trasmissione Doppia frizione a 8 rapporti, trazione integrale
Massa a vuoto 2'050 kg
Accelerazione 0-100 km/h 4,3 secondi
Velocità massima 285 km/h
Consumo medio 6,7 l/100 km (omologato)
Prezzo 142'800 CHF
Guarda tutte le 10 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Motori
TEST DRIVE
10 ore
V60 D4 Cross Country, oltre i confini
L’accogliente wagon svedese declinata nell’allestimento crossover si lascia apprezzare per l’isolamento aggiuntivo, senza perdere le conosciute ad apprezzate qualità stradali delle altre versioni.
TEST DRIVE
2 gior
Mazda3 Skyactiv-X, arriva la rivoluzione nel motore a scoppio
La nuova media giapponese porta in dote il 2.0 benzina con accensione spontanea da 180 cv, che promette più efficienza e minori consumi. Abitacolo accogliente, bagagliaio sufficiente.
TEST DRIVE
4 gior
Ford Ranger Raptor, fascino e qualità d’Oltreoceano
Allestito da Ford Performance, è rinforzato, allargato, rialzato per un look tutto muscoli: in 4x4 è spettacolare, ma va bene anche su asfalto. Forte di un 2.0 TD da 213 cv con cambio a 10 marce.
TEST DRIVE
1 sett
Porsche 911 GT2 RS, in pista a Misano Adriatico
Una giornata da piloti: abbiamo provato la più potente delle 911 affrontando cordoli e staccate, gestione delle gomme ed esuberanza dei 700 cv del suo boxer 3.8 biturbo. Ecco come è andata.
PRIME IMPRESSIONI
1 sett
Renault Captur, cambia tutto tranne lo stile
La seconda generazione del crossover segue la scia della Clio e conserva un design “di casa”, in verità evoluto per stile e dimensioni accresciute. Con comfort e accoglienza in evidenza.
Novità
1 sett
Anche Mazda si dà all’elettrico: arriva il crossover MX-30
Strizza l’occhio al fuoristrada ma insiste sulla linea sportiva, ispirata alle coupé. Sotto il cofano un’unità elettrica da 143 cv. Sarà in vendita dalla seconda metà dell’anno prossimo.
TEST DRIVE
2 sett
Hyundai i30 Fastback N, gustosa e pure “cattiva” a comando
Alla grinta del 2 litri turbo da 275 cv, la due volumi con allestimento sportivo N Performance abbina una guida notevolmente reattiva ed incisiva: il coinvolgimento è assicurato.
TEST DRIVE
2 sett
Ford Mondeo Hybrid Wagon, l’economia è servita
La versione ibrida permette una marcia docile e briosa con consumi sempre piacevolmente contenuti. Spazio ed accoglienza generosi ne accompagnano il carattere fluido e rilassante.
NOVITA'
2 sett
Yaris, la compatta Toyota sempre più regina in città
La nuova generazione conserva ingombri “tascabili”, con più abitabilità e look ispirato. Disporrà di tutti gli ausili attivi alla guida, insieme alla variante ibrida ben più potente ed efficiente.
TEST DRIVE
3 sett
718 T: la Porsche Cayman “semplice” sa come farsi adorare
L’allestimento semplificato esalta le doti dinamiche della compatta coupé, attrezzata accuratamente sul piano tecnico: sterzo eccezionale e boxer da 300 cv regalano un “sapore” particolare.
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile