keystone-sda.ch / STF (Pablo Martinez Monsivais)
Un responsabile della campagna di Bernie Sanders aggiorna i cronisti in merito ai ritardi
+5
STATI UNITI
04.02.20 - 08:370
Aggiornamento : 09:53

Primarie democratiche nell'Iowa: il voto finisce nel caos

Dopo la chiusura dei "caucus" tarda la comunicazione dei risultati: «Qualcosa è andato storto». I candidati, intanto, rivendicano la vittoria

DES MOINES - L'Iowa e, con esso, gli interi Stati Uniti trattengono il fiato. Ufficialmente a causa di «incongruenze» - in realtà per via di problemi tecnici - si stanno infatti facendo attendere insolitamente a lungo i risultati delle primarie che dovrebbero indicare il candidato democratico per la corsa alla Casa Bianca preferito dal primo Stato americano a votare.

Dopo che, in serata, gli iscritti al partito democratico dell'Iowa hanno partecipato ai cosiddetti "caucus" in più di 1'600 edifici pubblici per esprimere la loro preferenza, quando è già passata l'1 di notte (le 8 di mattina in Svizzera) non è ancora noto il nome del vincitore. «Abbiamo riscontrato incongruenze nel resoconto di tre serie di risultati», ha fatto sapere la portavoce del partito dello Stato del Midwest, Mandy McClure, come riporta la BBC. «È un semplice problema di rendicontazione, non è un hackeraggio né un'intrusione», ha aggiunto.

Come segnala la CNN, tuttavia, diversi responsabili locali del partito puntano il dito proprio contro l'applicazione per la rendicontazione dei voti. «È chiaro che qualcosa è andato storto», assicura una fonte interna. «Non c'è modo di trasferire i risultati. Li abbiamo», spiega invece il presidente della sezione della Contea di Polk, Sean Bagnelwski.

Intanto, i candidati iniziano già ad attribuirsi la vittoria. «Che serata. Perché questa sera una speranza improbabile è diventata un'innegabile realtà», ha affermato il 38enne Pete Buttigieg, ex sindaco di South Bend, Indiana. «Secondo tutte le indicazioni andiamo nel New Hampshire da vincenti», ha aggiunto, facendo riferimento al prossimo appuntamento delle primarie democratiche. «Ho la forte sensazione che, quando i risultati saranno annunciati, faremo molto, molto bene qui in Iowa», ha commentato più cautamente il 78enne Bernie Sanders. «È troppo testa a testa, quindi vi dirò solo quello che so - si è limitata a dire la 70enne senatrice del Massachusetts Elizabeth Warren -. Sono qui questa sera perché credo che i grandi sogni siano ancora possibili». L'ex vicepresidente americano Joe Biden, 77 anni, ha invece commentato: «Usciremo di qui con la nostra fetta di delegati».

keystone-sda.ch (Eileen Meslar)
Guarda tutte le 9 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Anonimoos 1 anno fa su tio
Certe volte leggendo i commenti di sti malati di mente fan di Trump mi verrebbe voglia di spaccargli la faccia a pugni.
Zico 1 anno fa su tio
forti questi DEM, litigano tra di loro. complimenti!
Bayron 1 anno fa su tio
E questi pagliacci vorrebbero sconfiggere la corazzata Trump! Ridicoli....
miba 1 anno fa su tio
@Bayron Sì, la corazzata Potyonkin di Fantozzi.... :):):)
Bayron 1 anno fa su tio
@miba Se lo dici tu sarà così. Intanto lui è il Presidente e tu.....
miba 1 anno fa su tio
@Bayron Lui è uno dei tanti presidenti mentre io sono semplicemente io con i miei pregi ed i miei difetti, ma per il momento non ancora mafioso, produttore di bufale e sponsorizzatore di muri e di prostitute :)
Bayron 1 anno fa su tio
@miba L’invidia è una brutta bestia! Rosica... rosica.. PS non usare la parola mafioso a sproposito altrimenti mette in evidenza tutta la tua ignoranza.
miba 1 anno fa su tio
@Bayron Si badrone biango, io domandare umilmente berdono ber grande invidia di baranoico e ber avere dado del mafioso a duo grande Drumpf (cognome tedesco d'origine poi cambiato in Trump) :):):). Eppure te l'avevo già scritto: leggi, informati, soprattutto anche con la tua testa. E per il mafioso confermo e ribadisco. Fa prendere i nomi all'ONU di chi gli vota contro minacciando ritorsioni, o la pensi e fai come dico e voglio io o altrimenti ti metto gli embarghi, uno mi sta sulle palle e quindi lo faccio saltare in aria con un drone...ecc ecc ecc. Evidentemente hai qualche problema di determinazione nel chiamare le cose con il loro vero significato o forse, più probabile, purtroppo non si può pretendere che dalla tua zucca esca di più di quanto poco sia immagazzinato. Bella poi quella dell'ignoranza, mi sono divertito sapendo che l'hanno letta anche gli altri blogger :):):)
Bayron 1 anno fa su tio
@miba Brutta cosa picchiare la testa da piccolo. Mi spiace per te.
Equalizer 1 anno fa su tio
Certo che il ringiovanimento del partito dei DEM non è all'ordine del giorno, di non essere che tutti abbiano la sindrome di Benjamin Button
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
MONDO
10 ore
La Cina pone «sfide sistemiche» che preoccupano la Nato
I Paesi dell'Alleanza richiamano Pechino a una maggiore trasparenza e al mantenimento degli impegni presi.
RUSSIA
11 ore
«Non abbiamo l'abitudine di assassinare le persone»
Vladimir Putin ha parlato a ruota libera in un'intervista, tra accuse, risposte ed ironia
STATI UNITI
13 ore
Covid, è in arrivo un nuovo vaccino
È di facile conservazione e le reazioni avverse sembrano essere meno frequenti e meno gravi
REGNO UNITO
15 ore
La variante Delta preoccupa e il Regno Unito ritarda il ritorno alla normalità
La decisione, già presa, verrà confermata oggi da Johnson. L'obiettivo è limitare al massimo una possibile terza ondata
FOTO
GIAPPONE / STATI UNITI
15 ore
Le ceneri di Tojo, un mistero durato oltre 70 anni
L'ex primo ministro giapponese fu condannato a morte per crimini di guerra e giustiziato nel 1948
CINA
19 ore
La Cina risponde al mondo: «Non politicizzate l'origine del virus»
Secondo Pechino, i politici di USA e altri Paesi «fanno accuse irragionevoli contro la Cina»
NEPAL
19 ore
Manca ossigeno, mancano vaccini: al Nepal «serve aiuto urgente»
L'appello di Amnesty International è rivolto sia ai leader locali che alla comunità internazionale
ITALIA
20 ore
La Lombardia saluta il giallo
Altre 6 Regioni italiane accolgono il bianco e salutano gran parte delle restrizioni
FOTO E VIDEO
STATI UNITI
22 ore
L'invasione della magicicada negli USA, «anche al cioccolato»
L'insetto dagli occhi rossi ha conquistato 15 Stati, e anche una pasticceria del Maryland
MONDO
1 gior
Ecco come è finito il G7 in Cornovaglia
I sette grandi fanno fronte (scomposto) contro le "autocrazie"
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile