KEYSTONE
È stata ritrovata la mannaia usata per l'attacco di questa mattina a Parigi.
FRANCIA
25.09.20 - 16:030
Aggiornamento : 17:26

L'aggressore di Parigi ha ammesso i fatti

La procura antiterrorismo ha confermato che il «principale autore» è un 18enne pachistano

PARIGI -  

 

La procura nazionale antiterrorismo di Parigi ha riferito che «il principale autore» dell'attacco è tra i due individui posti in stato di fermo dalle forze dell'ordine. Si tratta di un pachistano di 18 anni, conosciuto dalla polizia per reati comuni. Non ha precedenti per radicalismo islamico. Con lui - riferisce la procura - è stato fermato un uomo di 33 anni il cui ruolo resta però «da definire».

Il giovane, Ali H., ha riconosciuto i fatti. Lo hanno fatto sapere fonti della procura alla tv BFM. Il diciottenne è stato arrestato ai piedi della scalinata dell'Opera Bastille e non ha opposto alcuna resistenza.

Le parole di Castex - Il premier francese, Jean Castex ha inoltre detto che la vita delle due persone ferite durante l'attacco in Rue-Nicolas Appert, un uomo e una donna dipendenti dell'agenzia di stampa Premières Lignes, «non è in pericolo». I due feriti stavano facendo una «pausa sigaretta» dinanzi alla sede quando sono stati attaccati.

Castex ha preso la parola sul luogo dell'attacco al fianco del ministro dell'Interno, Gérald Darmanin, e della sindaca di Parigi, Anne Hidalgo, un «luogo simbolico e nel momento stesso in cui si celebra» il processo degli attentati del gennaio 2015, tra cui quello al giornale satirico nuovamente oggetto di recenti minacce da parte di al Qaida. Il premier ha ribadito la «ferma volontà di lottare con tutti i mezzi contro il terrorismo».

Ritrovata l'arma - È stata ritrovata accanto alla fermata della metropolitana di Richard-Lenoir la mannaia da cucina utilizzata oggi per l'attacco davanti all'ex redazione di Charlie Hebdo. Lo si è appreso da fonti della polizia.

A pochi metri dal luogo del ritrovamento era stato fermato in precedenza il secondo dei sospettati di essere gli autori dell'aggressione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
GERMANIA
5 min
Ricovero forzato in strutture centralizzate per chi non rispetta la quarantena
Diversi Länder tedeschi stanno valutando questa opzione. Nel vicino Baden-Württemberg saranno «sempre sorvegliate».
RUSSIA
50 min
Navalny arrestato all'arrivo a Mosca
Gli agenti di polizia erano già pronti, in attesa dell'oppositore al controllo passaporti
STATI UNITI
2 ore
È morto Phil Spector
Il famoso produttore aveva 81 anni. Stava scontando una condanna per assassinio
REGNO UNITO
4 ore
«Ricoveriamo un paziente Covid ogni 30 secondi»
Parla il direttore dell'Nhs. Il sistema ospedaliero britannico è sottoposto a una «pressione estrema»
CINA
5 ore
Aumentano i servizi offerti tramite droni
In particolare, vengono utilizzati in campi come l'agricoltura e la protezione dell'ambiente
STATI UNITI
6 ore
Tutti quei documenti ufficiali dell'amministrazione Trump che nessuno troverà mai
Molti distrutti (anche se è illegale) e molti mai registrati: «C'è un buco colossale nella storia di questa presidenza»
STATI UNITI
8 ore
Linee guide rigide e vaccini che finiscono nella spazzatura
Un caso negli Stati Uniti fa discutere. La problematica però, a causa dei protocolli statali, sarebbe piuttosto diffusa
STATI UNITI
12 ore
Uomo pesantemente armato fermato vicino al Campidoglio
Aveva con sé un'arma carica e oltre 500 munizioni. E un falso accreditamento per la cerimonia d'investitura di Biden.
ITALIA
23 ore
800 dosi del vaccino da buttare a causa di un guasto
La Procura ha aperto un'inchiesta, i Carabinieri indagheranno su come sia potuto succedere
STATI UNITI
1 gior
Il boia uccide ancora, ma è l'ultima esecuzione dell'era Trump
Molti membri del Congresso hanno lanciato un appello a Biden per porre fine alla pena capitale
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile