Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STF (SASCHA STEINBACH)
GERMANIA
28.07.21 - 18:300

«Purtroppo non crediamo che troveremo vivi i dispersi»

Proseguono le operazioni di soccorso al Chempark di Leverkusen, colpito ieri da un'esplosione

Venisse confermato il decesso dei dispersi, il totale dei morti salirebbe a 7

LEVERKUSEN - I cinque dipendenti che risultano tuttora dispersi in seguito all'esplosione avvenuta ieri in un impianto di trattamento dei rifiuti a Leverkusen, in Germania, sono probabilmente morti.

Lo ha detto oggi il capo del gruppo Currenta, proprietario dello stabilimento, durante una conferenza stampa: «Purtroppo non crediamo che troveremo vivi i dispersi», ha ammesso Frank Hyldmar, spiegando che quattro di loro sono dipendenti di Currenta, mentre il quinto è un collega di una società esterna.

Nel frattempo, questa mattina, il bilancio delle vittime è salito a due, e potrebbe quindi salire ad un totale di sette se la triste previsione di Hyldmar venisse confermata.

Le operazioni di salvataggio sono proseguite nel corso della giornata odierna, ma sono state rese difficili dal calore ancora emanato dall'incendio. I soccorritori devono anche prendere in considerazione la possibile presenza di sostanze tossiche, dato che l'incendio ha coinvolto serbatoi di solventi chimici.

Per precauzione, alla popolazione di Leverkusen è stato chiesto inizialmente di rimanere in casa: un avvertimento che è stato infine revocato ieri sera. In ogni caso, continuano le misurazioni dell'aria e alla popolazione viene chiesta cautela: di lavare bene i prodotti del giardino e di non mangiare all'esterno.

«Stiamo lavorando per determinare le cause dell'incidente», ha aggiunto il signor Hyldmar, dicendo che era ancora troppo presto per saperne di più.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
MONDO
45 min
Vaiolo delle scimmie: i casi sono una novantina in 14 nazioni
L'insolita diffusione del virus, noto da tempo, ha allertato le autorità e l'Oms che monitora la situazione
BELGIO / SPAGNA
3 ore
Il festival fetish, la sauna e il Pride: alla ricerca delle origini del vaiolo delle scimmie
Autorità sanitarie al lavoro per ricostruire la catena dei contagi
STATI UNITI
4 ore
Dopo Buffalo, c'è paura tra la popolazione afroamericana
Secondo un sondaggio, 3 persone su 4 temono di essere attaccati. O che possa esserlo qualcuno a loro vicino
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
LIVE
Nel mirino del Cremlino ora c'è la città di Severodonetsk
Lo Stato maggiore delle forze ucraine: «Le forze bielorusse stanno intensificando le ricognizioni al confine».
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
14 ore
«La guerra finirà definitivamente solo attraverso la diplomazia»
Mosca valuta di scambiare i combattenti del battaglione Azov con l'oligarca filorusso Viktor Medvedchuk.
TURCHIA / FINLANDIA / SVEZIA
17 ore
Telefoni bollenti tra Ankara, Helsinki e Stoccolma
Erdogan chiede alla Svezia di non sostenere organizzazioni terroristiche, Niinisto ribadisce la sua condanna
FOTO
MONDO
22 ore
Facciamo il punto sul vaiolo delle scimmie
Il virus di cui si sta parlando tantissimo sotto la lente per capire che no, non è il nuovo Covid
COREE / STATI UNITI
1 gior
«Abbiamo offerto vaccini a Pyongyang. Non ci hanno risposto»
Il presidente statunitense ne ha parlato durante il suo viaggio a Seul, in Corea del Sud
LE FOTO
UCRAINA
1 gior
«C'erano lampi ovunque, fumo, le finestre sono andate distrutte»
Una madre ucraina con tre figli ha raccontato il momento in cui la loro casa è stata raggiunta dai missili
STATI UNITI
1 gior
Trump, multa a 5 zeri per aver ostacolato un'indagine
L'ex presidente statunitense si era rifiutato di fornire documenti contabili e fiscali sulla Trump Organization
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile