Deposit
STATI UNITI
11.04.21 - 08:360

La Mis-C (e non Kawasaki) colpisce anche i bimbi asintomatici

Uno studio ha analizzato la sindrome che può sopraggiungere nei bambini dopo l'infezione da coronavirus

La condizione, però, «non deve essere motivo d'allarme»: i trattamenti funzionano

WASHINGTON - I bambini e adolescenti colpiti dal Covid e completamente asintomatici (e quindi magari ignari di essere stati infettati), possono comunque sviluppare la sindrome infiammatoria multisistemica pediatrica (chiamata Mis-C o PIMS) nelle settimane successive al contagio, anzi, ne sono più propensi.

È quanto emerge dal più grande studio a riguardo condotto finora negli Stati Uniti e pubblicato sul portale Jama, nel quale i ricercatori dei Centri di Controllo e Prevenzione (CDC) statunitensi hanno analizzato le cartelle cliniche di oltre 1'700 bambini colpiti dalla sindrome e ricoverati tra il marzo del 2020 e il gennaio del 2021.

Si tratta, lo ricordiamo, della malattia che si è presentata in alcuni giovani e bambini dopo l'infezione da Covid, e che inizialmente si pensava fosse la sindrome di Kawasaki. Con il passare del tempo, e l'avanzare degli studi, si è confermata però l'ipotesi che si trattasse della sindrome "Mis-C", una rara infiammazione che colpisce diversi organi.

«Non allarmarsi»

Secondo lo studio, la maggior parte dei casi deriva in seguito ad un'infezione da Covid-19 «asintomatica o lieve», dopo che il sistema immunitario ha prodotto il massimo livello di anticorpi contro il coronavirus, anche se non è ancora chiaro cosa scateni questa risposta.

Secondo gli specialisti, comunque, questa condizione non deve essere motivo d'allarme per le famiglie, in quanto gli ospedali sono attrezzati per affrontare l'emergenza e tutti i pazienti ricoverati hanno reagito bene alle terapie somministrate.

In ogni caso, come per molte altre malattie, è fondamentale riconoscere i sintomi. Tra questi la febbre elevata, spesso associata a dolori addominali, macchie sulla pelle, o sintomi gastrointestinali come vomito, nausea, e diarrea.

Problemi cardiaci 

La ricerca statunitense ha anche confermato che la sindrome colpisce diversi organi (nel 90% dei pazienti sono stati coinvolti almeno quattro organi), e in particolare il cuore (toccato nel 60% dei casi, tra abbassamento della pressione sanguigna, disfunzioni cardiache, e choc cardiaci).

Inoltre, gli scienziati hanno spiegato che il 58% dei pazienti è stato ricoverato in terapia intensiva, e che, in percentuale, chi non ha manifestato sintomi del Covid-19 ha poi mostrato più frequentemente dei problemi cardiaci.

Per quanto concerne il campione analizzato, il 58% erano maschi, l'86% aveva meno di quindici anni, ed è interessante notare che i bambini sotto i cinque anni hanno manifestato meno frequentemente delle gravi disfunzioni cardiache, che invece sono aumentate dai 10 anni in poi. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
4 min
La guerra dell'hamburger... che non esiste
Nessun crociata contro la carne rossa da parte dell'amministrazione Biden.
STATI UNITI
12 ore
La Nasa bacchetta la Cina per il rientro del razzo nell'atmosfera
«È chiaro che non riesce a soddisfare gli standard responsabili per quanto riguarda i detriti spaziali» dice Bill Nelson
GERMANIA
15 ore
Al via da oggi i "privilegi" per i vaccinati
Non dovranno sottostare più al coprifuoco né ai limiti di numero per gli incontri privati
UNIONE EUROPEA
16 ore
L'Ue non rinnova il contratto con AstraZeneca
L'accordo con l'azienda anglo-svedese prosegue fino a giugno, poi «vedremo cosa succederà»
FOTO
SPAGNA
17 ore
Via lo stato d'emergenza: per alcuni è gioia, per altri ansia
Revocato il coprifuoco in buona parte del Paese: molti sono scesi in piazza, ma per alcuni saranno giorni complicati
MALDIVE
20 ore
Pericolo scampato: il razzo cinese è finito nell'Oceano
I detriti che non si sono disintegrati in volo sono atterrati vicino alle Maldive
FOTOGALLERY
AFGHANISTAN
21 ore
Autobomba a Kabul, i morti sono 50
Peggiora il bilancio delle vittime dell'attentato fuori da una scuola femminile, a Kabul
STATI UNITI
21 ore
Spari a Times Square: ferite due donne e una bimba
Finora nessun sospetto è stato arrestato. Le tre persone sono ricoverate in ospedale, la loro vita non è in pericolo
UNIONE EUROPEA
1 gior
«Siamo la farmacia del mondo»
Lo ha dichiarato Ursula von der Leyen, a capo della Commissione europea
REGNO UNITO
1 gior
Una trentina di "prigionieri" della Brexit
Cittadini europei trattenuti fino a sette giorni perché privi di permessi. Si tratta per lo più di giovani
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile