Immobili
Veicoli
Keystone
Giornalisti in attesa di fronte al tribunale di Magdeburgo (sinistra). A destra: Stephan B. dopo l'arresto
GERMANIA
21.07.20 - 09:450

Attacco alla sinagoga di Halle: si apre il processo a Stephan B.

Il 28enne rischia l'ergastolo per il tentato assalto «antisemita, razzista e xenofobo». Alta l'attenzione mediatica.

MAGDEBURGO - Dopo che, nove mesi fa, Stephan B. tentò d'irrompere nella sinagoga di Halle, in Germania, per commettere una strage in occasione dello Yom Kippur, i temi dell'antisemitismo e del terrorismo estremista di destra ripresero una grande centralità nel dibattito pubblico tedesco. Pur non dimenticati, passarono però  in secondo piano dopo non molto a causa dell'emergenza coronavirus, che nei mesi successivi avrebbe pressoché monopolizzato l'informazione. Ora, simili questioni promettono di riguadagnare la massima attenzione con l'apertura, oggi, del processo a carico del 28enne tedesco.

L'atmosfera, in effetti, è quella dei grandi eventi mediatici. A Magdeburgo, dove si terrà il procedimento, è stata approntata la più grande sala di tribunale disponibile nella Sassonia-Anhalt, l'ex biblioteca del Tribunale del Land. Più di 300 metri quadrati nei quali troveranno posto - oltre alla corte, l'accusa, l'imputato e i suoi legali - le circa 40 parti civili coinvolte, 44 giornalisti e 50 spettatori. In una sala accanto siederanno altri 44 rappresentanti dei media. L'interesse della stampa tedesca e israeliana è particolarmente alto.

Come ricorda il Tagesschau, Stephan B. dovrà tra le altre cose rispondere di duplice omicidio, 68 tentati omicidi e lesioni personali gravi. Il 9 ottobre 2019 tentò d'irrompere armato nella sinagoga di Halle mentre all'interno si teneva un servizio religioso per la festività ebraica dello Yom Kippur. Un portone blindato, però, vanificò i suoi tentativi d'introdursi nel luogo di culto. L'uomo sparò quindi a una passante e a un avventore in un take away di kebab, uccidendoli. Il 28enne filmò tutto con una telecamera posta sul suo casco e trasmise le immagini su internet in livestreaming.

Le indagini rivelarono che il 28enne si era radicalizzato negli anni. Il decreto d'accusa ipotizza la natura «antisemita, razzista e xenofoba» del suo gesto. Il processo che si apre oggi ha un'importante valenza politica poiché dovrà chiarire come l'uomo abbia potuto preparare l'attacco e fabbricare le proprie armi passando inosservato alle autorità. Rischia l'ergastolo. Sono previsti 18 giorni di dibattimento.               

  

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
11 ore
Estirpato il diritto all'aborto: «Un giorno triste per gli Stati Uniti»
«La Corte suprema ha portato via un diritto costituzionale», ha dichiarato il presidente Joe Biden.
FOTO
STATI UNITI
14 ore
La Corte suprema americana ha cancellato il diritto all'aborto
L'interruzione di gravidanza non sarà più un diritto costituzionale, decideranno gli Stati: «È una questione morale»
ITALIA
16 ore
«La testa della funivia andava cambiata»
I periti hanno ottenuto un rinvio per il deposito delle perizie tecniche. Riconvocate le parti per fine ottobre
STATI UNITI
21 ore
Dosi elevate di Thc «aumentano le brutte esperienze con la cannabis»
Dal 1995 a oggi il tenore della sostanza psicotropa è cresciuto enormemente, dal 4 al 95% in alcuni casi
REGNO UNITO
1 gior
Venti milioni: tutte le vite salvate dai vaccini
Secondo uno studio nel primo anno di campagna vaccinale sono stati evitati il 79% dei decessi grazie al preparato
MONDO
1 gior
Scoperto batterio gigante visibile a occhio nudo
Lungo circa un centimetro, è 5'000 volte più grande della stragrande maggioranza dei batteri.
UNIONE EUROPEA
1 gior
Ucraina ammessa tra i candidati all'entrata nell'Unione Europea
Con lei, anche la Moldavia. L'ha deciso il Consiglio Europeo.
MALTA
1 gior
Impossibile portare a termine la gravidanza, ma non può abortire
Due statunitensi in vacanza si scontrano con la legge più dura d'Europa. E una donna e una bambina rischiano di morire
STAT UNITI
1 gior
La scuola di Uvalde verrà rasa al suolo
Lo ha annunciato il sindaco della città. Nel frattempo il capo della polizia è stato posto in congedo amministrativo
ITALIA
1 gior
«Mi ha chiesto dei soldi. Le ho detto che mi dispiaceva»
Il regista canadese è stato interrogato ieri pomeriggio al tribunale di Brindisi. Oggi la decisione della giudice
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile