Keystone
STATI UNITI
20.02.19 - 11:010
Aggiornamento : 11:23

«Bullizzato» perché sostiene Trump: chiesti 250 milioni di dollari al Washington Post

Il giornale ha descritto il 16enne Nick Sandmann come contrapposto a un nativo americano. La famiglia fa causa

WASHINGTON - Il mese scorso, il video del loro incontro era diventato virale e oggetto di un acceso dibattito negli Stati Uniti. Un giovane sostenitore di Donald Trump stava in piedi impassibile di fronte a un attivista nativo americano che manifestava a Washington. Nel gesto alcuni hanno visto un irrispettoso atteggiamento di sfida, altri hanno escluso qualsiasi cattiva intenzione da parte del ragazzo.

Ora, i legali della famiglia del 16enne hanno fatto causa al Washington Post per 250 milioni di dollari per come ha riferito dell'accaduto. Secondo la querela riportata dal Post stesso, il giornale ha infatti «preso di mira e bullizzato» il giovane Nicholas Sandmann con il solo scopo di mettere indirettamente in cattiva luce Donald Trump. «Per tre giorni a partire dal 19 gennaio» il Washington Post, «facendo a gara con la CNN e la NBC», ha «attaccato, umiliato e minacciato Nicholas Sandmann, un innocente ragazzo di scuola secondaria».

Secondo la famiglia del ragazzo, il giornale l’avrebbe fatto perché Nicholas «era uno scolaro cattolico bianco che portava un cappellino con lo slogan (di Donald Trump, Ndr) “Make America Great Again”». Il Washington Post avrebbe così «ignorato gli standard di base del giornalismo perché voleva promuovere una ben nota e facilmente documentabile agenda distorta contro il presidente Donald J. Trump mettendo in dubbio (le intenzioni, Ndr) di persone percepite come suoi sostenitori».

Come riporta Usa Today, tra i sette articoli «falsi e diffamatori» contestati al Post, la famiglia di Sandmann ne cita uno in cui per esempio si legge: «Intorno a lui (all'attivista nativo americano Nathan Phillips, ndr) c'è una folla di giovani teenager prevalentemente bianchi e uno sta in piedi a una trentina di centimetri dal volto dell'uomo col tamburo con un implacabile sorrisetto sulla faccia».

Il Washington Post ha annunciato «un’energica difesa» contro la querela.

Commenti
 
MIM 9 mesi fa su tio
Ecco che tolta la maschera si rivelano per quel che sono.. le colombe.
sedelin 9 mesi fa su tio
ho visto e rivisto il video: il ragazzino non mostrava alcun atteggiamento irrispettoso.
miba 9 mesi fa su tio
Se invece dell'attivista nativo americano Nathan Phillips ci fosse stato l'attivista nostrano-MPS Pronzini con le bandiere rosse come minimo finiva a Guantanamo per tempo indeterminato.... :):):)
F.Netri 9 mesi fa su tio
La famiglia del ragazzo ha pienamente ragione! Questi tabloid social-comunisti, pur di fare propaganda politica, non si fermano nemmeno davanti a ragazzini inermi.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
5 ore
Ad Alitalia arriva il super-commissario esperto in fallimenti
Giuseppe Leogrande ha ricoperto lo stesso ruolo già in diverse aziende. In partenza Enrico Laghi, Stefano Paleari e Daniele Discepolo
FOTO
GERMANIA / POLONIA
6 ore
Merkel ad Auschwitz: «Non bisogna mai dimenticare»
La cancelliera tedesca ha visitato per la prima volta il campo di sterminio nazista: «Provo una vergogna profonda per i crimini barbari che sono stati commessi qui»
FOTO
SPAGNA
6 ore
«Un anno di scioperi, ma nulla è cambiato»
È una Greta Thunberg delusa ma non rassegnata quella che ha parlato da Madrid, dove è in corso la Conferenza sul Clima: «Non c'è una soluzione sostenibile»
REGNO UNITO
9 ore
Stupratore e pedofilo seriale, condannato "l'orco di Harrow"
Joseph McCann è stato riconosciuto colpevole di 37 episodi criminali
FOCUS
10 ore
La «sporca decina»: quei crimini contro l'ambiente
Alcuni dei più gravi incidenti che hanno ferito mortalmente Madre Natura e, quindi, la salute pubblica. Colpe e conseguenze dei più grandi disastri ambientali
SLOVACCHIA
10 ore
Esplosione in un condominio, i morti sono almeno cinque
È successo a Presov a causa di una fuga di gas. Alcuni inquilini sarebbero intrappolati sul tetto dell'edificio, che rischia di crollare
AUSTRALIA
11 ore
Il cielo di Sydney è "in fiamme": siccità, venti e incendi dolosi
Nella capitale del Nuovo Galles del Sud è emergenza, così come nei territori circostanti
REGNO UNITO
13 ore
Grenfell Tower, lascia la comandante dei pompieri di Londra
Il primo rapporto ha puntato il dito contro «la grave impreparazione» mostrata dai vigili del fuoco
FOTO
SPAGNA
17 ore
Greta è arrivata a Madrid
La giovane attivista parteciperà allo sciopero globale per il clima che partirà dalla stazione Atocha
REGNO UNITO
19 ore
Tutte quelle tasse che Amazon & Co. non pagano
I colossi dell'hi-tech sono cinture nere della “finanza creativa“. Ma l'Unione Europea e il Regno Unito vogliono che le cose cambino
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile