Archivio Ti-Press
CANTONE
03.05.17 - 17:000

La Festa Danzante "invade" Museo Vela e Ghisla Art Collection

Appuntamento mercoledì e giovedì sera

MENDRISIO - Entra nel vivo la Festa Danzante, dopo l'anteprima di sabato scorso al Lux art house di Massagno.

Oggi la manifestazione "invade" il Museo Vincenzo Vela di Ligornetto, dalle 18 alle 19.30. Prima lo spettacolo The metamorphoses of the circle di e con EW – Arnaud Gonnet e Martin Roehrich. La metamorfosi del cerchio è il primo risultato di un trittico degli artisti Arnaud Gonnet e Martin Roehrich. I due performer si ispirano alla «stanza cinese», il noto esperimento di John Searle, il filosofo americano conosciuto per le sue ricerche in filosofia del linguaggio, considerato uno dei fondatori della pragmatica.

Attraverso la danza e la scultura (e non poteva dunque esserci luogo migliore del Museo Vincenzo Vela ad ospitare questo lavoro), i due danzatori interpretano una sequenza di gesti simbolici. Il movimento viene trasmesso da un interprete all’altro in un’evoluzione di sequenze che riprende l’esperienza della trasformazione geometrica e fisica del cerchio.

Seguirà la presentazione della pubblicazione La danse contemporaine en Suisse – 1960-2010. Les débuts d’une histoire, alla presenza di Anne Davier, storica della danza, co-autrice del volume con Annie Suquet. Il libro raccoglie la ricerca che le due studiose hanno compiuto in oltre tre anni, grazie al sostegno del "Premio per il patrimonio – Premi svizzeri di danza" dell’Ufficio federale per la cultura, e ripercorre, attraverso testimonianze di coreografi, danzatori, programmatori, pedagoghi e responsabili di istituzioni culturali, la storia della danza contemporanea sull’arco di 50 anni. Le immagini che illustrano il saggio, realizzate dal noto fotografo Steeve Iuncker, sono state esposte nel Foyer del LAC, allo Spazio 1929 e presso la libreria Choisi a Lugano durante la scorsa edizione della Festa danzante.

Giovedì 4 maggio ci si sposta alla Ghisla Art Collection di Locarno, con la nuova creazione della compagnia MOPS_DanceSyndrome CCC_Collective Culture Conscientia. Lo spettacolo vede in scena unicamente danzatori down e stimola a riflettere sulla dimensione della conoscenza autentica nascendo in risonanza alla mostra temporanea Museum to scale 1/7 presso la Ghisla Art Collection di Locarno, che presenta il lavoro di 85 artisti belgi contemporanei. Una performance inedita, diretta dalla coreografa Ela Franscella, che invita ad andare oltre le stanze della coscienza, alla ricerca di una consapevolezza di sé qualitativa e individuale.

 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Agenda
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report