CANTONE
31.01.14 - 10:070
Aggiornamento : 13.11.14 - 13:07

Il Partito Comunista a fianco della famiglia Arcioni

BOSCO GURIN - Il Partito Comunista ha preso a cuore la vicenda della famiglia Arcioni. «Riteniamo difatti socialmente ed eticamente inaccettabile, al di là d'eventuali responsabilità tutte da provare, lo sfratto della loro stalla».

 

Le autorità devono assolvere al loro compito, «ma in questo caso non potrebbero accingervisi senza macchiarsi di una fenomenale inumanità, nuocendo in modo grave ad una famiglia rurale con figli ed ai lori animali». Questo tenendo oltretutto conto del fatto che i giovani agricoltori avrebbero voluto realizzare da almeno 5 anni una soluzione alternativa, «ma sono evidentemente stati aiutati in modo tutt'altro che adeguato dalle strutture di supporto agricolo di cui il Cantone dispone».

 

L'Ente pubblico, propone il Partito Comunista, dovrebbe proporre e finanziare delle soluzioni alternative, «mettendo a disposizione degli Arcioni delle strutture d'emergenza, ad esempio presso il sedime della Caserma di Losone che, pur essendo stata progettata per mandrie di soldati e non d'animali, ci chiediamo se non possa divenire un temporaneo ripiego in attesa d'altri utilizzi». Se necessario, il Partito Comunista parteciperà ad eventuali azioni sul territorio.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
5 ore

Ticino, terra di fulmini. 2019 possibile anno da record

Il primato annuale di saette potrebbe essere raggiunto alla fine dell'estate

VIDEO
LOCARNO
11 ore

Rotonda tranquilla... tranne un fermo da action movie

Un ragazzo bloccato al suolo da quattro agenti della sicurezza. Il video del fermo solleva interrogativi sulla proporzionalità dell'intervento

FOTO E VIDEO
LUGANO
13 ore

Grande successo per la nuotata popolare nel lago

I primi a tagliare il traguardo dopo avere attraversato i 2'500 metri che separano Caprino dal Lido sono stati Pierandrea Titta e Maria Fernanda Stornetta

CANTONE
14 ore

Dalla canicola alla neve, quando l’allerta corre sul filo dei social

La bacheca degli Amici di MeteoLocarno è seguita da oltre 17mila persone. La pagina ora cambia nome. Ma cambierà anche il resto? Lo abbiamo chiesto a Nicola Gobbi

FOTO
MINUSIO
15 ore

La barca va giù, sei giorni dopo il recupero

Sono state laboriose le operazioni effettuate dai pompieri di Locarno in collaborazione con un cantiere nautico della zona

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile