Tipress
CANTONE
21.10.21 - 16:560
Aggiornamento : 20:33

Pandora Papers, nomi che imbarazzano la Supsi?

Vanno e vengono tra la Supsi e la tanto discussa Fidinam coinvolta nei Pandora Papers

LUGANO - Nomi che imbarazzano e mettono a rischio la reputazione della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana. La cosiddetta Supsi.

Partiamo dai nomi. Sono quelli di Alberto Petruzzella, presidente della SUPSI, nonché membro del Consiglio dell'Università della Svizzera Italiana e la municipale Karin Valenzano Rossi docente SUPSI per il corso «Membro di CdA certificato».

Sia Alberto Petruzzella che Karin Valenzano Rossi sono entrambi membri del Consiglio d’amministrazione di Fidinam Holding, la più importante società fiduciaria del Canton Ticino il cui nome è spuntato di recente dai documenti segreti dei Pandora Papers l’inchiesta che ha indagato su un sistema finanziario messo in piedi per avvantaggiare alcuni dei personaggi più ricchi e influenti del mondo. Clienti finiti al centro di inchieste giudiziarie in tutto il mondo.

Ed è qui che arriva l’imbarazzo. Almeno secondo i deputati socialisti Carlo Lepori, Daniele Pugno Ghirlanda e Daria Lepori che sull'inchiesta Pandora Papers hanno presentato un’interrogazione. «La reputazione - scrivono nell’interrogazione - è un bene da difendere. Quella della SUPSI, che ha un ruolo importante nella formazione universitaria nel Cantone Ticino, è compromessa dalle rivelazioni dei Pandora Papers, che coinvolgono il suo Presidente e una sua docente con le problematiche attività della Fidinam Group Holding SA, messe in mostra dal Consorzio giornalistico».

È compatibile essere presidente della Supsi e nello stesso tempo “consigliere di amministrazione di una fabbrica di società offshore?”. E per Karin Valenzano Rossi va bene essere una docente SUPSI che insegna ai consiglieri di amministrazione come essere responsabili, e svolgere la funzione di “consigliere di amministrazione di una fabbrica di società offshore?”. Domande a cui risponderà il Consiglio di Stato, il quale dovrà esprimersi non solo se questi ruoli nella SUPSI, di consiglieri di amministrazione di Fidinam Group Holding SA non costituiscono una perdita di reputazione per l’intera SUPSI, ma anche se non ritenga “opportuno - si legge nell’interrogazione - che tutti coloro che occupano posti di responsabilità negli enti statali e parastatali, in particolare presso l’USI e la SUPSI, debbano chiedere l’autorizzazione al Consiglio di Stato per assume funzioni all’interno di consigli di amministrazione, evitando posizioni che cagionano danno di reputazione all’ente pubblico”.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
2 ore
«Sempre più solo, così il prete cede al sesso»
Torna d'attualità il celibato obbligatorio tra i sacerdoti cattolici. Il teologo Alberto Bondolfi lo abolirebbe.
CANTONE
3 ore
Con la mascherina già dalla quarta elementare
Il Consiglio di Stato ha comunicato ai Comuni di voler introdurre la misura a partire da lunedì.
CANTONE
5 ore
Test ripetuti nelle scuole? «I laboratori sarebbero in difficoltà»
Ecco il parere ticinese sulle misure anti-coronavirus che il Consiglio federale ha messo in consultazione
LUGANO
6 ore
Ex Macello, di nuovo interrogata Karin Valenzano Rossi
La municipale ha risposto oggi alle domande dell'avvocato degli autogestiti Costantino Castelli.
CANTONE
10 ore
Le quarantene di classe salgono ancora: ce ne sono altre 12
Anche il Ticino deve fare i conti con la quinta ondata. Mai così tanti casi giornalieri dal 6 gennaio scorso a oggi.
CANTONE
10 ore
Scatta Prevena 2021: ecco come prevenire furti e borseggi
I consigli della polizia per le festività. Prevista la presenza accresciuta di agenti su tutto il territorio
LUGANO
12 ore
L'Orto a scuola, perché solo con loro il futuro sarà più green
Alle scuole elementari di Besso ha preso avvio un innovativo progetto di "Permacultura".
FOCUS
12 ore
Che fine ha fatto l'AIDS?
Esiste da 40 anni. Un vaccino ancora non c'è. Perché? Intervista a Enos Bernasconi, viceprimario Malattie infettive ORL
LOCARNO
14 ore
«Ecco l'idea che libererà le valli dai campeggiatori selvaggi»
L'app "parknsleep.eu" vince il premio per l'innovazione del turismo svizzero. E sbarca anche in Ticino.
CANTONE
22 ore
La Rsi replica alle critiche: «Informazione sempre al centro»
Forma cambiata, ma «mantenendo qualità e quantità».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile