Immobili
Veicoli
tipress
CANTONE
13.09.21 - 17:290

Rustici malmessi: due interrogazioni a Berna

Piero Marchesi (Udc) chiede al Consiglio federale di chinarsi sulle valli ticinesi

BERNA/BELLINZONA - I rustici ticinesi hanno bisogno di una messa a nuovo. Ne è convinto il consigliere nazionale Piero Marchesi (Udc) che in due interrogazioni presentate oggi al Consiglio federale chiede di sbloccare un'impasse normativa che dura da dieci anni, e che avrebbe contribuito al peggioramento delle seconde case in tante valli del nostro cantone. 

Il corto-circuito si è innescato nel 2010, quando il Gran Consiglio ticinese ha approvato il Piano di utilizzazione cantonale dei paesaggi con edifici e impianti protetti (Puc-Peip). L'obiettivo: definire le regole per il recupero, la ristrutturazione e l'utilizzazione dei rustici. 

L'Ufficio federale di sviluppo territoriale (Are) ha presentato un ricorso al Tribunale cantonale amministrativo (Tram) contro il piano. Le prime sentenze - ricorda Marchesi - sono giunte solamente 10 anni dopo l'inoltro del ricorso e questo «ha di fatto congelato tutte le attività di ristrutturazione dei rustici oramai in disuso, generando un impoverimento e una noncuranza del territorio».

Sentenze favorevoli all'Are, si badi. Per cui il deputato Udc chiede al Consiglio federale di aprire «un nuovo cantiere tra Confederazione e Canton Ticino» evitando «di protrarre ulteriormente l'attuale situazione di stallo». In una seconda interrogazione sullo stesso tema, Marchesi sottolinea come l'autorità federale si sia affidata «ad uno studio legale ticinese» il quale avrebbe «contattato spesso le cancellerie comunale per la trasmissione di singoli incarti riguardanti ristrutturazioni di edifici fuori zona edificabile».  

 

Un «chiaro segnale di sfiducia nei confronti delle autorità cantonali e comunali» secondo il consigliere nazionale, che si chiede se anche negli altri cantoni la Confederazione si sia affidata a uno studio legale.  

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
7 ore
Ecco dove saranno posizionati i radar in Ticino
I controlli della velocità saranno sparpagliati in sei degli otto distretti cantonali.
AIROLO
9 ore
Auto contro camion, San Gottardo riaperto
L'incidente, avvenuto in territorio urano attorno alle 14.15, ha provocato la chiusura della galleria per circa tre ore.
CONFINE
11 ore
Auto ticinese si schianta a Maccagno, gravissimo un 15enne
L'incidente è avvenuto ieri sulla strada statale del Lago, a non molti chilometri dalla dogana di Dirinella.
LOCARNO
13 ore
«Spero che la giustizia mi dica chi ha ucciso mio figlio»
Parla la mamma del ragazzo di 23 anni trovato morto nell'appartamento di via Muro della Rossa
CANTONE
15 ore
STEG chiude le sue filiali in Ticino
I negozi di Lugano e Giubiasco cesseranno l'attività dal prossimo 9 luglio
LOCARNO
17 ore
L'uomo ritrovato nell'appartamento di Solduno aveva un taglio sul volto
La lacerazione sarebbe stata così evidente da rendere la vittima quasi irriconoscibile.
CANTONE
17 ore
Il vaiolo delle scimmie in Ticino? «Era solo questione di tempo»
In virtù del primo contagio registrato martedì in Ticino, abbiamo scambiato due parole con il medico cantonale.
FOTO
BELLINZONA
1 gior
Auto contro auto in centro a Bellinzona
L'incidente è avvenuto intorno alle 18.
CANTONE
1 gior
Governo sull'imposta di circolazione: «Criticità nel controprogetto»
Il Consiglio di Stato si è espresso sui due testi approvati dal Parlamento
CANTONE
1 gior
Presunto taccheggio sul Tilo, fermati
Sono in corso accertamenti su due richiedenti l'asilo.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile