TIPRESS
CANTONE
14.05.21 - 08:030

Legittima difesa, Ghiringhelli vuole visionare il testo

Sul materiale informativo della votazione di settembre il Guastafeste chiede di leggere le argomentazioni contrarie

A due settimane dalla clamorosa decisione del Tribunale federale che aveva annullato la votazione del 9 febbraio dello scorso anno sull’iniziativa “Le vittime di aggressione non devono pagare i costi di una legittima difesa”, gli iniziativisti hanno scritto una lettera al Consiglio di Stato nella quale chiedono - in vista della votazione del prossimo 26 settembre quando si andrà a rivotare sullo stesso oggetto - di poter visionare le argomentazioni contrarie all’oggetto prima di redigere quelle a favore. Inoltre chiedono pure che venga nominato "un organo di vigilanza neutrale chiamato a prender posizione su eventuali contestazioni
dei testi considerati da una parte o dall’altra 'manifestamente contrari alla verità', e ciò nell’interesse del diritto dei cittadini a farsi liberamente una propria opinione". 

Come si ricorderà la votazione popolare cantonale sulla legittima difesa era stata annullata dal Tribunale federale a seguito di un ricorso presentato dal movimento Il Guastafeste di Giorgio Ghiringhelli.  Secondo l'alta corte di diritto pubblico l'opuscolo informativo accompagnato al materiale di voto conteneva informazioni inesatte. Da qui la richiesta di Ghiringhelli - "in virtù degli accertati torti subiti dagli iniziativisti" - di poter visionare le argomentazioni contro l’iniziativa prima di dover presentare quelle a favore. E aggiunge: "In caso di risposta negativa, chiedo che il CdS informi gli iniziativisti se intende ancora riproporre (stavolta in forma dubitativa) le contestate argomentazioni su una possibile violazione del diritto federale o sulla possibile creazione di disparità di trattamento illecite e arbitrarie, da parte dell’iniziativa".

 

 

Allegati
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
LUGANO
8 ore
Due auto si scontrano sulla Crespera
L'incidente è avvenuto questa sera a Breganzona: i due conducenti se la sono cavata con leggere escoriazioni.
LUGANO
8 ore
Don Tamagni, oltre 600mila franchi sottratti ai genitori
Il parroco di Cadro era il curatore della coppia di anziani, ed era esente da controlli.
CONFINE
10 ore
Covid, più controlli tra Svizzera e Piemonte
Il Verbano Cusio Ossola aumenta la sorveglianza sul confine, con l'introduzione del super Green Pass
RIVERA
11 ore
La Lega si riorganizza, ma c'è di mezzo la variante
L'appuntamento doveva tenersi questa domenica al Centro istruzione della Protezione civile
POSCHIAVO (GR) / SVIZZERA
12 ore
Valposchiavo fra i migliori borghi turistici del mondo
L'Organizzazione Mondiale del Turismo (OMT) ha accolto tutte le tre candidature presentate dalla Svizzera.
BELLINZONA
17 ore
Niente Rabadan nel 2022
Lo ha deciso ieri sera il Comitato, prendendo atto della «preoccupante evoluzione della situazione pandemica»
CANTONE
18 ore
In Ticino 160 nuovi contagi e altre cinque classi in quarantena
Negli ospedali ticinesi si contano attualmente 64 pazienti Covid, di cui otto in cure intense
RIAZZINO
1 gior
Il Vanilla si ferma dopo appena due mesi
La discoteca più grande della Svizzera abbassa di nuovo la serranda. La causa è sempre la stessa
LUGANO
1 gior
«Sempre più solo, così il prete cede al sesso»
Torna d'attualità il celibato obbligatorio tra i sacerdoti cattolici. Il teologo Alberto Bondolfi lo abolirebbe.
CANTONE
1 gior
Con la mascherina già dalla quarta elementare
Il Consiglio di Stato ha comunicato ai Comuni di voler introdurre la misura a partire da lunedì.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile