Ti Press
CANTONE
03.05.21 - 15:020
Aggiornamento : 20:11

Nicola Pini fa il pieno di voti, Nadia Ghisolfi è un caso nel PPD

Il deputato PLR è il nuovo presidente del Gran Consiglio. Succede a Daniele Caverzasio.

Luigina La Mantia è la prima vicepresidente. Nell'Ufficio presidenziale entra Nadia Ghisolfi (seconda vicepresidente), che però non era sostenuta dal partito.

BELLINZONA - Nessuna sorpresa nella nomina del nuovo presidente del Gran Consiglio, mentre l'elezione del secondo vicepresidente avrà inevitabilmente degli strascichi. Il nuovo primo cittadino ticinese è infatti Nicola Pini (PLR), che eletto con 78 voti succede dunque a Daniele Caverzasio (Lega dei ticinesi), salutato con una standing ovation dal Parlamento. Luigina La Mantia (PS) è la nuova 1° vicepresidente (74 voti), mentre Nadia Ghisolfi è la nuova 2° vicepresidente (56 voti). 

Laureato in Storia e Scienze politiche e titolare di una ditta di consulenza aziendale, strategica e socio-economica, Nicola Pini siede in Parlamento dal 2015. Alle ultime elezioni comunali è stato inoltre eletto nel Municipio di Locarno. In passato è stato presidente dei Giovani liberali radicali ticinesi, presidente distrettuale PLR del Locarnese e vicepresidente del PLRT ticinese (dal 2012 al 2020).

Maretta in casa PPD - Ma è stata proprio la nomina in casa popolare democratica a scaldare gli animi. Il partito ha deciso di sostenere il nome di Ermotti-Lepori a discapito della più esperta Nadia Ghisolfi, che siede in Parlamento dal 2008. La quale non l'ha presa affatto bene e «per una questione di principio» ha deciso di avanzare comunque la propria candidatura.

«La tradizione vuole che un gruppo proponga un solo candidato, evitando scontri e malumori al suo interno. Da sempre però ci sono criteri come l'anzianità di servizio, l'impegno mostrato e l'esperienza, oltre a criteri geografici e di genere», ha motivato la deputata, sottolineando come non sia mai capitato che un deputato alla prima legislatura venisse eletto nell'Ufficio presidenziale (va detto che in realtà è stata granconsigliera dal 1994 al 1999).

Un appello che è stato ascoltato, eccome, dalla maggioranza del Gran Consiglio, che ha deciso di non seguire gli "ordini di scuderia" del PPD e di eleggerla al posto di Ermotti-Lepori (a cui sono andati solo 26 voti).

Il nuovo Ufficio presidenziale - Come detto l'Ufficio presidenziale per l'anno 2020/21 è quindi guidato da Nicola Pini (PLR, presidente) e completato da Luigina La Mantia (PS, 1° vicepresidente) e Nadia Ghisolfi (PPD, 2° vicepresidente). Con loro ci sono poi i capi dei vari gruppi parlamentari: Alessandra Gianella (PLR), Maurizio Agustoni (PPD), Ivo Durisch (PS), Boris Bignasca (Lega dei ticinesi), Sergio Morisoli (Unione democratica di centro) e Nicola Schoenenberger (i Verdi).

L'Ufficio presidenziale del Gran Consiglio - ricordiamo - si occupa di curare il regolare svolgimento dei lavori parlamentari e delle Commissioni. In accordo con il Consiglio di Stato, elabora inoltre il calendario annuale delle sedute parlamentari e l'ordine del giorno del Gran Consiglio. Infine, esercita la direzione suprema degli affari amministrativi del Gran Consiglio e vigila sulla gestione e sull'amministrazione finanziaria dei suoi servizi.

 La soddisfazione di Locarno - La carica attribuita al Municipale Nicola Pini è stata salutata con soddisfazione dalla Città di Locarno che dopo 30 anni vede nuovamente un proprio cittadino occupare la più alta carica del Cantone Ticino. Il Sindaco Alain Scherrer: «È un onore per il Municipio e per tutta la Città, nonché un ulteriore stimolo per la nuova legislatura, in questo anno che speriamo sia quello della ripresa dopo la pandemia».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 1 mese fa su tio
Finalmente qualcosa si muove. Ghisolfi ha sempre mostrato impegno, determinazione e tante buone proposte andate a buon fine. Ce ne vorrebbe un qualcuno in più di gran consiglieri con questa caratura.Troppi ancora che guardano in giro prima di alzare la mano. E per il PPD forse il segnale necessario , visto che si dorme sul divano, quali suoi politici sono apprezzati. Un presidente dalle dichiarazioni roboanti , ma senza polso e dinamica: è ora e tempo di cambiare marcia. E che sia di esempio anche per gli altri partiti e gruppi.
Tato50 1 mese fa su tio
@vulpus Noto che in certi ambienti, essere attivo non paga. Gente non nominata, auto candidature che poi vengono accettate tappandosi il naso e non certo con l'aiuto dei "tuoi". Il circo di solito non arriva a Novembre ?
Tato50 1 mese fa su tio
Certo che un partito che non sostiene una sua candidata, con anni di esperienza, rende l'idea dell'ambiente che c'è all'interno !
F/A-19 1 mese fa su tio
@Tato50 Beh, non è che nel PLR sia meglio, vedi il discorso di un presidente che se ne va malamente e con nessuno all’orizzonte...., d’altra parte che sono in caduta libera da decenni non è un mistero, di solito la gente vota chi lavora bene quindi.....
Evry 1 mese fa su tio
@Tato50 Tanta esperienza... e ora di far posto ai giovani che hanno pure le loro esperienze, i ministri a vita ci sono solo in Italia. Delle persono boriose c'è ne sono troppe, vedi certi neoeletti nel CC di Lugano, vergogna, Auguri e complimenti ai GIOVANI
Tato50 1 mese fa su tio
@F/A-19 Mah, il PLR a livello delle Comunali non è che sia andato male. Il problema di queste votazioni è che hai un sacco di gente che non conosci e ha magari una gran voglia di fare e non di incassare solo il bonus e mai aprire bocca. Quindi scegli il meno peggio ma è una bell'impresa e di solito sbagli ma ti accorgi dopo;-)) Questo caso è emblematico e vedrai che in un'altra occasione la sinistra darà un colpo di mano al PPD !!!
Evry 1 mese fa su tio
Molto bene, complimenti e auguri, con la Signora Ghisolfi FINALMENTE si è messo fuori la vecchietta... . Avanti con i giovani non solo con discorsi e starnazzate roboanti ma concretamente !! AUGURI
seo56 1 mese fa su tio
PPD sempre più sinistroidi..
marco17 1 mese fa su tio
@seo56 In che cosa i poveri "uregiatt" sarebbero "sinistroidi"? Sarei curioso di saperlo!
Evry 1 mese fa su tio
@seo56 questo è da tempo un dato di fatto ma finalmente si è messo da parte la vecchietta..... Auguri
Evry 1 mese fa su tio
@marco17 Aggiornati sulle decisioni delle camere federali e poi ...... Cmq se tutti gli "Oregiatt" si meterebbero assieme, formerebbero il movimento più numeroso in tutto il mondo.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
TENERO
11 ore
Scompare in acqua, è in pericolo di vita
Principio di annegamento al lido Mappo. Un 83enne grigionese è stato ricoverato in condizioni critiche
MENDRISIO
12 ore
Poliziotti attaccati da una ventina di giovani: due arresti
In totale sono sette le persone che sono state medicate al Pronto soccorso.
RIVA SAN VITALE
12 ore
Frontale a Riva: due feriti
Gli occupanti delle due automobili coinvolte avrebbero riportato lesioni non gravi.
CANTONE
13 ore
Tre casi di variante Delta in Ticino
Il medico cantonale Merlani e il direttore del Dss De Rosa in conferenza stampa: segui la diretta
LUGANO
14 ore
'Ndrangheta: un arresto a Grancia
Un altra persona è stata arrestata nel canton Argovia, su mandato della magistratura italiana
FOTO
BELLINZONA
17 ore
La pandemia lo trasforma in un gaucho
La sfida imprenditoriale del 33enne Nahuel Gonnet. Ora fa il grigliatore argentino professionista.
CANTONE
18 ore
In Ticino cinque nuovi contagi e anche oggi nessun decesso
Nelle strutture sanitarie si contano attualmente tre pazienti Covid
LUGANO
19 ore
Autogestiti: «La loro sede in un'altra località del Cantone»
L'UDC chiede la creazione di una task force cantonale.
VIDEO
MENDRISIO
21 ore
Le abili mani in dogana che ci fanno sentire più sicuri
È una sfida con chi ogni giorno si inventa un sistema per eludere i controlli doganali.
BELLINZONA
22 ore
Dopo i sorpassi di spesa, l'appalto a prezzi stracciati
I lavori all'ex Petrolchimica preventivati per 200mila franchi sono stati deliberati dal Municipio per 62mila franchi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile