Ti Press
BIASCA
16.09.20 - 21:500

Assenze per malattia: «Non lasciamo soli chi ha problemi di salute»

Una mozione chiede che a partire dal secondo anno di assenza venga versato l'80% dello stipendio.

Ad oggi i dipendenti del Comune di Biasca e delle aziende municipalizzate hanno diritto solo al 50%.

BIASCA - L'attuale regolamento organico dei dipendenti del Comune di Biasca e delle aziende municipalizzate (ROD) va cambiato. Ne sono convinti diversi consiglieri comunali (di più partiti) che hanno presentato al Municipio una mozione per chiedere in particolare di modificare l'articolo 58 riguardante lo stipendio durante un periodo di malattia o d'infortunio non professionale.

Attualmente il regolamento prevede che per i primi 2 mesi venga versato l’intero salario, per i successivi 10 mesi il 90% dello stipendio e per i successivi 12 mesi di inabilità lavorativa, un diritto al 50% del proprio salario. Ed è proprio quest'ultimo punto - il secondo anno di inabilità lavorativa - che va cambiato secondo Claudio Isabella (PPD+GG), Fabrizio Totti (Lega dei Ticinesi), Rolf Dürig (PLRT) e Gianni Totti (Abiasca).

«Possiamo immaginare bene quanto possa essere complicato trovarsi con uno stato di salute che non permette di lavorare e in più con solo il 50% del proprio salario», rilevano. Per questo motivo chiedono di modificare l'articolo del regolamento concedendo ai dipendenti malati o infortunati, trascorso un anno, l'80% dello stipendio fino ad un massimo di 730 giorni complessivi.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Zarco 10 mesi fa su tio
sempre dipende ! malattia vera ok, schena da vetro no
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
MENDRISIO
1 ora
Una notte di (relativa) quiete dopo la tempesta
«Abbiamo terminato gli interventi e nella notte non abbiamo ricevuto nessuna richiesta», spiega Alberto Ceronetti.
CANTONE
3 ore
Pronto, centro vaccini? Due ore senza risposta
I tempi di attesa per parlare con il numero verde cantonale possono essere molto lunghi. Colpa delle vacanze?
BELLINZONA
3 ore
Paglia, i reclamatori seriali e le sue memorie
L'ex municipale, che se ne andò in seguito alla questione dei sorpassi milionari, si racconta in un libro.
FOTO
MENDRISIOTTO
16 ore
«Limitare gli spostamenti nelle zone colpite»
Emergenza nel Mendrisiotto: costituito uno Stato Maggiore regionale di condotta. L'appello della polizia agli abitanti
MESOCCO (GR)
17 ore
L'A13 piena di rotoli di plastica
Si tratta del carico che un mezzo ha perso lungo la semiautostrada in territorio di Mesocco
ROVEREDO (GR)
21 ore
Il lupi fanno incetta di pecore, anche in Mesolcina
Diverse predazioni sono avvenute in varie zone dei Grigioni. Ordinato l'abbattimento di un esemplare
CANTONE
23 ore
Covid: 31 nuovi casi, oltre la metà dei ticinesi sono vaccinati
Stabili i ricoverati, che rimangono a quota 12. Le cure intense ospitano 4 di loro.
CANTONE
1 gior
C'è un pacco sospetto per te
I pirati informatici sono in agguato: e via mail si spacciano per la Posta
CANTONE
1 gior
Viaggi e svaghi all'osso... i ticinesi pagano le tasse
La pandemia colpisce duramente il gettito, ma nella cassa delle persone fisiche le entrate sono tornate a crescere
CANTONE
1 gior
«Gli alberghi sono aperti a qualsiasi tipo di ospite»
Pernottamenti solo per vaccinati? Per il presidente di HotellerieSuisse Ticino non è un'ipotesi da considerare
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile