tipress (archivio)
CANTONE
09.09.20 - 16:520

Dadò sui permessi: «Un impiego di forze esagerato visto il risultato»

Il presidente del PPD Ticino non critica il lavoro di Gobbi, ma ne mette in dubbio l'efficacia.

Lo fa partendo dai numeri: «Ne bloccano uno su cento, e la metà il permesso lo ottiene comunque facendo ricorso»

BELLINZONA - Mantiene una posizione neutrale Fiorenzo Dadò, nell’esprimersi riguardo alla polemica scaturita dalle dichiarazioni di Gobbi, a proposito del “giro di vite” sugli stranieri. 

Il presidente del PPD in Ticino - interpellato da Radio Ticino - parte dai numeri: «Su 100 richieste, 99 vengono evase con il rilascio del permesso. È un dato indicativo - sottolinea -. Il Dipartimento delle istituzioni ha tutto il diritto di bloccare quel singolo permesso per le dovute valutazioni».

Ciò nonostante, Dadò non nasconde un certo scetticismo riguardo le modalità con cui vengono effettuati i controlli: «Se tutto questo dispiegamento di forze serve per cercare di limitare gli stranieri… mi domando se ne valga la pena o se serva più che altro per farsi propaganda politica.  Gli stranieri, infatti, continuano comunque ad aumentare. E di questo 1% bloccato, la metà ottiene lo stesso il permesso grazie al ricorso al Tribunale Cantonale Amministrativo».

Sul lavoro di Gobbi, Dadò non si sbilancia e vira, piuttosto, su altri argomenti: «Magari gli è scivolata un po' la frizione, ma in questo momento, nel nostro Cantone, abbiamo altre priorità. C'è un virus, quello del covid, che va a braccetto con una crisi ancora in corso. Credo che dovremmo chinarci su questo».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
9 min
Per Film Festival Diritti Umani Lugano il ritorno in sala è stato davvero dolce
Si conclude oggi un'edizione 2021 che non si è fermata davanti al Covid e ha puntato anche sullo streaming
CANTONE
2 ore
«I pazienti chiedono la terza dose»
Medici di base sollecitati «con insistenza». Secondo Christian Garzoni è il momento di introdurla
FOTO
ARBEDO-CASTIONE
4 ore
Parco giochi nel mirino di un automobilista
Nella notte una vettura ha divelto una rete metallica e demolito una panchina ad Arbedo. È caccia all'auto
LUGANO
7 ore
In Ticino è tempo di olive
Il prossimo 30 ottobre a Gandria si terrà l'ormai tradizionale raccolta
CANTONE
8 ore
«Mafia gay», la Procura indaga per discriminazione
Pink Cross ha presentato una denuncia contro il direttore di una rivista residente a Lugano
LUGANO
23 ore
Chi ordinò la demolizione? L’inchiesta davanti al muro dei malintesi
Si allontana il reato di "abuso di autorità", mentre per ora rimane l’accusa ai Molinari di "violazione di domicilio"
BELLINZONA
1 gior
«Il sindaco è fan del PSE? Cosa intende fare per favorirlo?»
Scatta l'interpellanza. Mario Branda nel mirino dell'MPS per il suo sostegno al progetto del Polo Sportivo di Lugano
BREGAGLIA (GR)
1 gior
Scontro frontale a Castasegna: un ferito
L'incidente si è verificato sabato mattina nelle vicinanze del valico doganale
FOTO
LUGANO
1 gior
In piazza per dire "no" alle restrizioni anti-Covid
Una manifestazione indetta dagli Amici della Costituzione ha luogo oggi a Lugano
Novazzano
1 gior
Dopo la rapina, l'interrogazione: «Chiudere i valichi secondari di sera»
Lo scorso giovedì è stata effettuato un furto a mano armata in un distributore di benzina
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile