tipress (archivio)
CANTONE
09.09.20 - 16:520

Dadò sui permessi: «Un impiego di forze esagerato visto il risultato»

Il presidente del PPD Ticino non critica il lavoro di Gobbi, ma ne mette in dubbio l'efficacia.

Lo fa partendo dai numeri: «Ne bloccano uno su cento, e la metà il permesso lo ottiene comunque facendo ricorso»

BELLINZONA - Mantiene una posizione neutrale Fiorenzo Dadò, nell’esprimersi riguardo alla polemica scaturita dalle dichiarazioni di Gobbi, a proposito del “giro di vite” sugli stranieri. 

Il presidente del PPD in Ticino - interpellato da Radio Ticino - parte dai numeri: «Su 100 richieste, 99 vengono evase con il rilascio del permesso. È un dato indicativo - sottolinea -. Il Dipartimento delle istituzioni ha tutto il diritto di bloccare quel singolo permesso per le dovute valutazioni».

Ciò nonostante, Dadò non nasconde un certo scetticismo riguardo le modalità con cui vengono effettuati i controlli: «Se tutto questo dispiegamento di forze serve per cercare di limitare gli stranieri… mi domando se ne valga la pena o se serva più che altro per farsi propaganda politica.  Gli stranieri, infatti, continuano comunque ad aumentare. E di questo 1% bloccato, la metà ottiene lo stesso il permesso grazie al ricorso al Tribunale Cantonale Amministrativo».

Sul lavoro di Gobbi, Dadò non si sbilancia e vira, piuttosto, su altri argomenti: «Magari gli è scivolata un po' la frizione, ma in questo momento, nel nostro Cantone, abbiamo altre priorità. C'è un virus, quello del covid, che va a braccetto con una crisi ancora in corso. Credo che dovremmo chinarci su questo».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
MAROGGIA
17 sec
Al lavoro senza sosta per demolire il Mulino
Continua l'intervento per la bonifica dell'area in cui restano i detriti dell'edificio devastato dall'incendio
PAMBIO-NORANCO
24 min
Sparisce un'urna tra le lapidi
Cimitero profanato. La denuncia è stata confermata da Marco Regazzoni, comandante della Polizia Ceresio Sud.
CANTONE
34 min
Sfruttamento della prostituzione: arresti confermati
Due soggetti, già finiti in manette, avrebbero gestito un giro di "lucciole" presso diversi appartamenti.
CANTONE
45 min
Pazienti oncologici col coronavirus monitorati a distanza
Si tratta di un progetto pilota dello IOSI, premiato al congresso della Società svizzera di ricerca sul cancro
CANTONE
51 min
Salario minimo: sarà «fisso, garantito e prevedibile»
Il Governo adotta il nuovo regolamento. Viene anzitutto specificata la nozione di “stagista”
CANTONE
2 ore
Rientrano in gioco anche i cinque procuratori "bocciati"
La Commissione Giustizia e diritti ha proposto al Parlamento 27 nomi ritenuti idonei alla carica di procuratore pubblico
CANTONE
4 ore
«Messi in circolazione 2'000 chili di canapa e hashish»
Avviata nel 2017, l'indagine è stata condotta dalla Polizia cantonale in collaborazione con agenti spagnoli e italiani.
CANTONE
5 ore
Altri quattro decessi in Ticino, 128 i nuovi positivi
Da inizio pandemia sono 542 le vittime del coronavirus nel nostro cantone.
CANTONE
6 ore
La "rivoluzione" AutoPostale: 6 nuove linee e potenziamento delle corse
L'azienda ha acquistato 50 nuovi veicoli. Nuove assunzioni: 150 conducenti in più. Bus anche nelle zone finora scoperte
FOTO
CONFINE
8 ore
Oltre 500 piante di canapa nascoste in un capannone
Lo stupefacente è stato sequestrato a Capiano Intimiano, in provincia di Como
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile