tipress (archivio)
CANTONE
09.09.20 - 16:520

Dadò sui permessi: «Un impiego di forze esagerato visto il risultato»

Il presidente del PPD Ticino non critica il lavoro di Gobbi, ma ne mette in dubbio l'efficacia.

Lo fa partendo dai numeri: «Ne bloccano uno su cento, e la metà il permesso lo ottiene comunque facendo ricorso»

BELLINZONA - Mantiene una posizione neutrale Fiorenzo Dadò, nell’esprimersi riguardo alla polemica scaturita dalle dichiarazioni di Gobbi, a proposito del “giro di vite” sugli stranieri. 

Il presidente del PPD in Ticino - interpellato da Radio Ticino - parte dai numeri: «Su 100 richieste, 99 vengono evase con il rilascio del permesso. È un dato indicativo - sottolinea -. Il Dipartimento delle istituzioni ha tutto il diritto di bloccare quel singolo permesso per le dovute valutazioni».

Ciò nonostante, Dadò non nasconde un certo scetticismo riguardo le modalità con cui vengono effettuati i controlli: «Se tutto questo dispiegamento di forze serve per cercare di limitare gli stranieri… mi domando se ne valga la pena o se serva più che altro per farsi propaganda politica.  Gli stranieri, infatti, continuano comunque ad aumentare. E di questo 1% bloccato, la metà ottiene lo stesso il permesso grazie al ricorso al Tribunale Cantonale Amministrativo».

Sul lavoro di Gobbi, Dadò non si sbilancia e vira, piuttosto, su altri argomenti: «Magari gli è scivolata un po' la frizione, ma in questo momento, nel nostro Cantone, abbiamo altre priorità. C'è un virus, quello del covid, che va a braccetto con una crisi ancora in corso. Credo che dovremmo chinarci su questo».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
1 ora
A luglio torneranno gli Swiss Harley Days
I primi tre giorni del mese saranno all'insegna delle due ruote, in riva al Ceresio
CANTONE / SVIZZERA
3 ore
«In Ticino la richiesta di uffici crollerà»
Uno studio di Credit Suisse prevede che in Svizzera la domanda di uffici tornerà a crescere.
CANTONE
3 ore
Altre tre classi in quarantena, in tutto sono 53
Il Decs ha aggiornato l'elenco delle sezioni costrette al confinamento a causa del Covid-19.
CHIASSO
4 ore
Il centro di vaccinazione momò cambia casa
L'attuale struttura di Canavée (Mendrisio) verrà spostata al Palapenz (Chiasso).
CANTONE
18 ore
Selvaggina, più che alla radioattività occhio al piombo
Il Laboratorio cantonale ha analizzato diversi "prodotti" della terra alla ricerca di radioattività e metalli pesanti
LOCARNO
20 ore
Anche Locarno si mette la mascherina
Raccomandata in centro e nelle zone molto frequentate, nel villaggio di Locarno On Ice ingresso solo con il 2G
LOCARNO
20 ore
Dopo il pestaggio sarà rafforzato da subito il pattugliamento
La decisione presa dal Municipio al termine della seduta odierna.
LUGANO
21 ore
Naturalizzazione negata all'imam? Decisione da rivedere
Il Tribunale amministrativo federale ha accolto il ricorso dell'imam di Viganello, rimandando l'incarto alla SEM
FOTO
CANTONE
23 ore
Nuove officine FFS da 580 milioni di franchi
Aumenta l'investimento, anche a causa della «crescita delle attività nel futuro stabilimento»
CANTONE
23 ore
«Sintomi depressivi gravi per un terzo degli studenti»
L'allarme del SISA in base ai risultati di un questionario distribuito alla Scuola cantonale di Commercio
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile