Tipress (archivio)
CANTONE
16.08.20 - 10:450
Aggiornamento : 17:53

Scuola, mascherine e quarantene: domande «urgenti» per il Governo

L'MPS guarda all'inizio del nuovo anno scolastico e interroga il Consiglio di Stato

I deputati Lepori, Arigoni e Pronzini chiedono come intenda muoversi il DECS «per verificare che allievi e docenti non siano rientrati nei 10 giorni precedenti l’inizio della scuola da zone considerate a rischio».

BELLINZONA - Fra poco più di due settimane, lunedì 31 agosto, suonerà la campanella nelle scuole ticinesi. Il Governo ha comunicato lunedì scorso le modalità di ripresa, ma secondo l'MPS ci sono ancora «domande urgenti» a cui il DECS deve rispondere.

Lezioni in aula di nuovo per tutti e mascherine obbligatorie per i docenti all'interno degli spazi comuni. «È lo scenario che fa funzionare la scuola in modo corretto», ha detto lunedì scorso Manuele Bertoli. Secondo i deputati MPS però, alcune misure previste dal DECS «non sembrano essere all’altezza della situazione».

La critica, contenuta in un'interrogazione, è rivolta al numero degli allievi in classe - uguale alla scuola pre-pandemia -, alle distanze sociali che «non sembrano essere garantite nelle aule» e al fatto che la mascherina non sarà obbligatoria per i giovani. «Per quale ragione agli studenti con più di 12 anni non viene imposto l’obbligo della mascherina negli spazi comuni della scuola come avviene per i docenti?», chiedono al Consiglio di Stato i deputati del Movimento per il socialismo.

«Ci sembra ridicolo che, sull’obbligo di portare la mascherina, il DECS tenda a cincischiare affermando di voler verificare in alcune sedi la possibilità di rispettare le distanze sia nelle aule che negli spazi comuni», incalza l'MPS, che critica anche la «leggerezza» con cui vengono immaginati gli eventuali periodi di quarantena per le classi o le scuole. «Che misure concrete sono previste per sostenere le famiglie di quegli allievi che verranno eventualmente posti in quarantena e i cui genitori lavorano?», chiedono Lepori, Arigoni e Pronzini.

Infine, la problematica del vero e proprio rientro in classe. In particolare, l'MPS chiede al Governo perché non vengano sottoposti tutti i docenti al tampone prima dell'inizio della scuola e come intenda muoversi il DECS «per verificare che allievi e docenti non siano rientrati nei 10 giorni precedenti l’inizio della scuola da zone considerate a rischio».

Le domande dell'interrogazione

  1. Perché non si sottopongono in ogni caso i docenti (eventualmente anche gli studenti perlomeno delle scuole medie superiori) al tampone prima dell’inizio della scuola al fine di evitare che si inizi l’anno già con docenti e/o allievi positivi?
  2. Per quale ragione agli studenti con più di 12 anni (età in cui vige l’obbligo sui trasporti pubblici) non viene imposto l’obbligo della mascherina negli spazi comuni della scuola come avviene per i docenti?
  3. Quali passi ha intrapreso (o intende celermente intraprendere) il governo per spingere finalmente le FFS a trovare una soluzione al sovraffollamento dei treni e dei mezzi pubblici che si verificherà con l’inizio delle scuole in determinanti orari?
  4. Come intende muoversi il Dipartimento per verificare che allievi e docenti non siano rientrati nei 10 giorni precedenti l’inizio della scuola da zone considerate a rischio?
  5. Come e da chi sarà effettuata nelle sedi la pulizia degli spazi comuni e delle aule se c’è un cambiamento di classe tra un’ora e un’altra?
  6. Che misure concrete sono previste per sostenere le famiglie di quegli allievi che verranno eventualmente posti in quarantena e i cui genitori lavorano?

Firmatari: Angelica Lepori, Simona Arigoni, Matteo Pronzini

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 6 mesi fa su tio
Guida... del DECS da smantellare immediatamente e sostituire con persone all'altezza. grazie
sedelin 6 mesi fa su tio
la polemica é il mestiere dell' mps :-(
sedelin 6 mesi fa su tio
@sedelin non basta la confusione già esistente?
Don Quijote 6 mesi fa su tio
Meno male che il ridicolo e il patetico non uccide, altrimenti sarebbe una pandemia da record... ma qualquno riflette sulle cifre comunicate e sul rapporto popolazione, numero di contagi, numero di ospedalizzazioni, numero di morti e soprattutto età e condzioni fusiche di quest'ultimi? Ma cosa sono 200 contagi in Svizzera a fronte di 600 in Italia con una polazione 8 volte superiore? Ma cosa vuole dire contagio? Una traccia ARN di virus morto oppure una carica virale altissina piuttosto che bassa?
Evry 6 mesi fa su tio
Licenziate il capo... dicastero e i suoi consiglieri....!!! ma sa fare altro che suonare il piano in ufficio ?
Corri 6 mesi fa su tio
L’influenza è sempre esistito, il problema sono solo le persone con patologie, più toccati anziani, per cui se un docente ha patologie che cambia lavoro. Non sono per niente d’accordo di fare tamponi senza autorizzazione dei genitori. Tutto questo è questione politica. Insomma e un gioco che prima o poi le verità arriveranno a galla, le decisioni politiche che usa il potere sul popolo si ritornerà contro di loro, compreso quelli della sanità. Saranno arrestati e processati. Riflettete prima di agire.
miba 6 mesi fa su tio
Dimmi po', sulla base delle cifre UFFICIALI dei malati (non gli asintomatici), dei ricoverati e dei decessi potresti dirmi CONCRETAMENTE quali sarebbero i pericoli? Forse prima di dare a tutti degli ignoranti dovresti informati un po' meglio tu........
ofiuco 6 mesi fa su tio
Fatele voi le regole visto che siete tuttologi in tutto. Pronzini for president!! Ridicoli!
Dioneus 6 mesi fa su tio
Vedo che alcuni sono ancora a cretinate del tipo: "i bambini non sono contagiosi" oppure "i bambini non corrono pericoli". Se siete ignoranti, o vi informate o tacete, grazie ;) pieno appoggio a queste proposte del MPS
BRA_Zio 6 mesi fa su tio
@Dioneus I bambini morti di covid sono pochissimi e tutti con patologie preesistenti. Ne sono morti molti di più per altre influenze o patologie.
GI 6 mesi fa su tio
una qualche settimana di "vacanza" no ??
Güglielmo 6 mesi fa su tio
Riformulo: perché non date in mano la baracca ai maghi del MPS che hanno le ricette Betty Bossi in tasca? Stem fresc..
mats70 6 mesi fa su tio
Dipartimento allo sbando
Esse 6 mesi fa su tio
Il corretto comportamento dopo un rientro da un soggiorno in zone a rischio è demandato ai cittadini e quindi responsabilità delle famiglie. L'MPS ci crede ancora nel ruolo attivo dei cittadini o crede che lo stato dovrebbe incaricare qualcuno anche per imboccarci la pappa?
Dioneus 6 mesi fa su tio
@Esse Vedendo come vanno le cose e leggendo alcuni commenti qui, affidarsi al ruolo attivo dei cittadini è come credere a Babbo Natale
don lurio 6 mesi fa su tio
MPS: smettetela di fare i professori in materia di Corona virus. Domandate piuttosto di venir assunti in prima classe. Fate delle domande positive e non critiche con pregiudizi privi di senso.
miba 6 mesi fa su tio
Evviva! In mezzo a tanti paciugoni finalmente abbiamo un nuovo luminare, affidabile e credibile. Matteo Pronzini! E ti pareva che non poteva sfruttare anche il coronavirus.... :):):)
tip75 6 mesi fa su tio
aspetteranno qualche malato e poi via via chiuderanno come già succede in germania...e’ ridicolo ma così
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
LUGANO
8 min
Materiale e sterpaglie in fiamme a Cadro
L'incendio è divampato all'esterno di uno stabile adibito a magazzino.
CANTONE
2 ore
La "fabbrica" dei collaudi va fuorigiri
Il Governo garantisce il rispetto dei piani di protezione, ma i collaboratori parlano di ritmi quasi pre-pandemici
MENDRISIO
4 ore
Càvea Festival, gli organizzatori gettano di nuovo la spugna
Per il secondo anno consecutivo le cave di Arzo rimarranno senza musica. L'attesa terza edizione non ci sarà.
BELLINZONA
8 ore
Ecco come sarà il nuovo Pretorio
Il Consiglio di Stato chiede al Parlamento un credito di 43 milioni e 420mila franchi per ristrutturazione e ampliamento
FOTO
BREGGIA
9 ore
Gli alberi se ne vanno per poi tornare
Nell'ambito della valorizzazione della piazza di Cabbio è iniziato lo spostamento di tigli e platani
CANTONE
9 ore
L'autostrada A2 si prepara per il semisvincolo
Al via i lavori per il risanamento globale del tratto compreso tra gli svincoli di Bellinzona Nord e Bellinzona Sud
FOTO E VIDEO
BRISSAGO
10 ore
Come ti salvo l'Isolino dalle neofite invasive
Le specie alloctone avevano colonizzato l'Isola dei conigli, ma un intervento mirato le ha estirpate.
CANTONE
10 ore
Covid: 44 positivi e 7 ricoveri
Il tasso di riproduzione Rt è dell'1,09. Sono 156 su 100mila le persone positive negli ultimi 14 giorni
BEDANO
14 ore
Decide Google Maps, niente aiuti per il ragazzo
Sconti sull'abbonamento del bus per chi tra casa e scuola impiega più di 20 minuti a piedi. Beffa per alcuni.
CANTONE
14 ore
Sofferenza (e licenziamenti) dietro il sipario
Il lockdown culturale sembra senza fine. Le eccellenze artistiche in Ticino sono in affanno
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile