tipress
I candidati Lega-UDC alle Comunali di Bellinzona.
BELLINZONA
08.06.20 - 16:390
Aggiornamento : 22:30

Telefonata rovente, poi le dimissioni

Terremoto nell'UDC bellinzonese. Se ne vanno in quattro: presidente, segretario e due vice. «Attacchi inaccettabili»

BELLINZONA - Volano stracci in casa democentrista. E mezza sezione si dimette. Nei giorni scorsi il presidente dell'UDC di Bellinzona ha lasciato l'incarico sbattendo la porta, assieme ai due vice e al segretario. Il motivo: dissensi con i vertici cantonali del partito.  

Che covassero dei malumori nel gruppo democentrista del Bellinzonese lo avevamo già scritto. Cose di "prima dell'epidemia", una vita fa: ma alla prima riunione della sezione UDC dopo il lockdown, tenutasi settimana scorsa, i nodi sono venuti al pettine.

Comunicazioni ufficiali sono ancora attese: ma stando alle informazioni raccolte, dietro alle dimissioni del presidente di sezione Ivano De Luigi, dei vice Alessandro Torriani e Arturo Burini e del segretario Antonio Micheli ci sarebbero delle divergenze sulle candidature per le Comunali. Un contrasto che si trascinava da tempo. La goccia che ha fatto traboccare il vaso: una telefonata al vetriolo tra De Luigi e il presidente cantonale Piero Marchesi, avvenuta venerdì scorso. 

Secondo i bene informati, nel battibecco sarebbero volate parole pesanti. Alla telefonata hanno fatto poi seguito una lettera formale di dimissioni. «Non accettiamo interferenze da parte di nessuno, e rivendichiamo la nostra autonomia decisionale» spiega per tutti Alessandro Torriani, (ex) vice-presidente della sezione. «Auspicavamo un dialogo costruttivo, le divergenze sulle liste non sono incolmabili. Così non è avvenuto, e abbiamo agito di conseguenza». 

L'oggetto del contendere: la composizione della lista mista, e l'alleanza con la Lega. «A Locarno e a Lugano l'UDC corre da sola, e noi crediamo che anche a Bellinzona avremmo potuto cavarcela con le nostre gambe» continua Torriani. «Siamo aperti al dialogo, ma non alle imposizioni dall'alto. E soprattutto non con questi modi».

Rottura definitiva, dunque? Forse no. I dimissionari si dicono pronti a rientrare nei ranghi «qualora da parte del presidente cantonale dovesse manifestarsi un atteggiamento diverso e un ripensamento». L'ultimatum è per questa settimana. Ma il presidente Marchesi, finora, non ha ancora risposto alla lettera.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
54 min
I molinari: «Niente dialogo con i maldestri faccendieri dell'odio»
L'inchiesta sull'abbattimento di un'ala dell'ex Macello volge al termine. La presa di posizione dei molinari
LUGANO
2 ore
Cambio orario: ecco le novità sulla rete TPL
Su molte linee l'orario sarà leggermente adattato. È anche prevista l'introduzione di nuove fermate
CANTONE
2 ore
In Ticino 429 contagi e cinque decessi in 48 ore
I pazienti Covid ospedalizzati salgono a quota 98, con 15 nuovi ricoveri.
CANTONE
16 ore
Vaccino per partire, «ma anche per fare il bucato»
Per i non vaccinati Stati Uniti e Australia sono diventate impossibili, e la Germania invivibile.
LUGANO
23 ore
A luglio torneranno gli Swiss Harley Days
I primi tre giorni del mese saranno all'insegna delle due ruote, in riva al Ceresio
CANTONE / SVIZZERA
1 gior
«In Ticino la richiesta di uffici crollerà»
Uno studio di Credit Suisse prevede che in Svizzera la domanda di uffici tornerà a crescere.
CANTONE
1 gior
Altre tre classi in quarantena, in tutto sono 53
Il Decs ha aggiornato l'elenco delle sezioni costrette al confinamento a causa del Covid-19.
CHIASSO
1 gior
Il centro di vaccinazione momò cambia casa
L'attuale struttura di Canavée (Mendrisio) verrà spostata al Palapenz (Chiasso).
CANTONE
1 gior
Selvaggina, più che alla radioattività occhio al piombo
Il Laboratorio cantonale ha analizzato diversi "prodotti" della terra alla ricerca di radioattività e metalli pesanti
LOCARNO
1 gior
Anche Locarno si mette la mascherina
Raccomandata in centro e nelle zone molto frequentate, nel villaggio di Locarno On Ice ingresso solo con il 2G
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile