Ti Press
BIASCA / CHIASSO
02.06.20 - 14:150
Aggiornamento : 14:38

Apprendisti: Biasca attendista, Chiasso lungimirante

Isabella: «Si attaccano a dettagli tecnici al posto di affrontare la discussione». Fonio: «Felice e soddisfatto».

Nella cittadina di confine una mozione per sostenere la formazione professionale è stata accolta. In Riviera la stessa mozione è stata dichiarata irricevibile.

BIASCA - Un mesetto fa alcuni consiglieri comunali pipidini avevano presentato al Consiglio di Stato e in vari comuni una mozione intitolata “Mille franchi per ogni nuovo apprendista”. Fra gli obiettivi, sostenere le attività economiche locali che si impegnano nella formazione di apprendisti, in modo da evitare che molti giovani si ritrovino senza un posto di lavoro. 

Biasca no - Una di queste era stata presentata anche a Biasca, dal consigliere comunale Claudio Isabella. L’Esecutivo rivierasco ha però risposto picche. La mozione è stata giudicata in gran parte irricevibile. Ma il sindacalista OCST non ci sta: «Si può anche disquisire se sia ricevibile o meno, ma negli altri comuni (come Chiasso) non si sono attaccati a questi dettagli tecnici». Anche perché - rileva Isabella - in passato mozioni simili sono state dichiarate ricevibili.

Chiasso sì - Nella cittadina di confine si è infatti deciso di sostenere la formazione professionale con la creazione di un sussidio di 1'000 franchi per ogni nuovo apprendista assunto. «Sono molto felice e soddisfatto. Ringrazio tutto il Municipio per la lungimiranza», è il commento di Giorgio Fonio a nome del Gruppo PPD di Chiasso.

«Porta chiusa in faccia» - L’intento della mozione era di dare degli spunti al Municipio «e dispiace che non vogliano sedersi ad un tavolo e discutere. Vogliono decidere loro e non vogliono ascoltare le esigenze della popolazione e degli imprenditori locali, oltre che interloquire con il Consiglio comunale», tuona Isabella. «Non dico che si debba accettare tutto, ma si parla di apprendisti e il Municipio dovrebbe dimostrarsi lungimirante. Non chiudere la porta in faccia in questo modo». L’Esecutivo di Biasca ritiene infatti necessario attendere in primis le decisioni di Confederazione e Cantone. Ma per Isabella l’attesa in questo periodo «non esiste», soprattutto se si parla di apprendisti: «Siamo a giugno e a settembre devono cominciare. Non c’è nulla da attendere». 

Insomma, per Claudio Isabella il Municipio è colpevole di starsene con le mani in mano: «Non è la prima risposta che viene data in questo modo. Ma quando si parla di Covid bisognerebbe agire diversamente. Municipi più lungimiranti hanno dato risposte immediate ai cittadini, ciò che Biasca non ha fatto».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
COMANO
8 ore
Caffè "scorretto" Covid
La gerente dell'esercizio pubblico critica i silenzi dell'azienda: «Un cliente aveva il Covid e l'ho saputo da altri»
LUGANO / BELLINZONA
11 ore
Covid, quarantena di classe al Liceo 1 e alla Commercio di Bellinzona
Diversi allievi contagiati dal virus. Seguiranno le lezioni da casa
BIOGGIO
12 ore
Chiude la TE Connectivity: in 106 perdono il posto
L'azienda chiuderà lo stabilimento produttivo sul piano del Vedeggio a causa delle difficoltà attuali del mercato
CANTONE
12 ore
In treno senza mascherina? Poche multe
Le Ffs vigilano sul rispetto delle regole in treno. Ma «la maggioranza dei passeggeri si comporta bene» assicurano
CANTONE
18 ore
«Scegliamo con chi avere contatti stretti»
Oggi nel nostro cantone sono stati segnalati altri 255 casi. Negli ospedali sono ricoverate 35 persone
CANTONE
18 ore
Ambrì-Losanna: processo rimandato a data da definire
Doveva tenersi domani, ma non avrà luogo. «La farsa continua», commenta la Gioventù Biancoblu
CANTONE
18 ore
Trafficanti di marijuana in manette
Si tratta di un 57enne e un 30enne. In uno stabile in Riviera sono stati trovati stupefacenti e una coltivazione indoor
CANTONE
20 ore
In Ticino raddoppiano i contagi, 255 in un giorno
Il bollettino del medico segna un aumento notevole. I dati aggiornati sulle ultime 24 ore
CONFINE
21 ore
A tutto gas sulla Pedemontana con un sacco di soldi in auto
La somma era destinata all'acquisto di sigarette di contrabbando in Svizzera. L'uomo è stato denunciato per riciclaggio
MENDRISIO
23 ore
A Mendrisio si cercano fuoriclasse dei videogiochi
Fog eSports Team, con sede in Via Penate è una grande novità a livello cantonale: «Qui ci sono le risorse per riuscire»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile