Tipress (archivio)
LUGANO
26.05.20 - 10:190

Effetto Covid: servono «risposte rapide» per cultura e sport

Un'interrogazione, sottoscritta da oltre 20 consiglieri comunali, chiede al Municipio di intervenire in prima persona

LUGANO - I settori della cultura e dello sport, così come le realtà associative di piccola e media dimensione, sono state colpite in modo particolarmente duro dall'ondata pandemica di Covid-19. E a Lugano, un folto gruppo di consiglieri comunali chiede oggi al Municipio di intervenire in prima persona, per rendere possibile la ripartenza «arginando la drastica riduzione di un'offerta culturale preziosa».

In un'interrogazione presentata dalla consigliera comunale socialista Tessa Prati - e sottoscritta da oltre una ventina di colleghi del legislativo luganese* - vengono chieste alla città «risposte rapide» per consentire a tutte quelle realtà che «danno il proprio contributo alla diversità e al patrimonio» della comunità di risollevarsi.

A livello generale, Prati e co-firmatari si rivolgono all'Esecutivo luganese chiedendo se siano già previsti provvedimenti per le associazioni e le realtà in difficoltà, mettendo successivamente in luce un ampio spettro di problematiche, che vanno dalle mancate entrate alla riduzione o dilazione del pagamento dei canoni di locazione degli immobili di proprietà della città.

Parte delle domande rivolte al Municipio è dedicata in particolare all'imminente stagione estiva, un momento dell'anno fondamentale per la sopravvivenza di molte associazioni no profit. E a tal proposito viene chiesto se l'Esecutivo intenda contribuire alle mancate entrate in caso di annullamenti e mettere a disposizione spazi per organizzare eventi in tutta sicurezza.

Le domande rivolte al Municipio di Lugano

  1. Sono già previsti dei provvedimenti per realtà culturali e sportive e per associazioni che si trovano in difficoltà? Quali?
  2. I diversi tipi di corsi offerti da teatri, scuole di musica e simili sono caratterizzati da un limite di partecipanti? In caso positivo, la Città intende contribuire alle mancate entrate causate dal limite? Se sì, in che modo?
  3. Come saranno organizzate le colonie estive? Le modalità di accettazione sono variate rispetto allo scorso anno? Se sì, perché
  4. Come si pone riguardo a una riduzione o a forme di dilazione del pagamento dei canoni di locazione degli immobili della Città concessi a enti no profit o a enti in comprovata difficoltà economica?
  5. Come si pone riguardo all’erogazione di contributi finanziari straordinari in aiuto a realtà in difficoltà?
  6. Nel caso in cui delle realtà non siano più in grado di pagare gli affitti negli immobili in cui svolgono le loro attività, come si pone il Municipio riguardo alla messa a disposizione di spazi in immobili pubblici a titolo gratuito o a pigioni in linea con le disponibilità economiche specifiche?
  7. Le associazioni no profit spesso basano le proprie attività sul guadagno di eventi estivi. Nel caso in cui non potessero avere luogo, il Municipio intende contribuire alle mancate entrate causate dagli annullamenti? Se sì, in che modo?
  8. Intende mettere a disposizione di enti no profit spazi per organizzare eventi in sicurezza?

*Tessa Prati, Raoul Ghisletta, Carlo Zoppi, Edoardo Cappelletti, Simona Buri, Nina Pusterla, Antonio Bassi, Demis Fumasoli, Urs Lüchinger, Nicola Schoenenberger, Rodolfo Pulino, Jacques Ducry, Ugo Cancelli, Morena Ferrari Gamba, Laura Méar, Deborah Moccetti, Martina Caldelari, Lorenzo Beretta Piccoli, Sara Beretta Piccoli, Petra Schnellmann, Rupen Nacaroglu, Angelo Petralli e Federica Colombo.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
bimbogimbo 5 mesi fa su tio
per ora possiamo farne benissimo a meno. Ci sono problemi più urgenti è importanti da risolvere... disoccupazione, immigrazione, aumento dell’illegalita, ecc...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
5 ore
Coronavirus e Gran Consiglio: è un grattacapo
Nonostante il protocollo e le rigide misure sanitarie, si valuta nuovamente un cambiamento di sede
CANTONE
6 ore
Ecco l'ora solare: stanotte "si dorme di più"
Le lancette vanno riportate indietro di un'ora
CANTONE
11 ore
Una parentesi di sole prima di pioggia e neve
Al weekend di bel tempo farà seguito un inizio di settimana contraddistinto dalle precipitazioni.
LUGANO
12 ore
Permessi al Planet: scatta l'interpellanza
Giovanni Albertini e Sara Beretta Piccoli interrogano il Municipio in merito all'apertura della struttura di Pazzallo.
FOTO E VIDEO
RIAZZINO
13 ore
Cede il terreno sotto i binari: disagi, ma danni limitati
Dopo qualche ora, le FFS hanno ripristinato la linea ferroviaria tra Cadenazzo e Locarno.
CANTONE
17 ore
Dieci ricoveri, un decesso e altri 257 contagi
Negli ospedali ticinesi ci sono 62 persone positive al coronavirus.
FOTO
RIVIERA
19 ore
Esce di strada e finisce contro i ripari fonici della ferrovia
L'incidente della circolazione ha avuto luogo questa notte all'incrocio fra via Traversa e via Cantonale.
CANTONE
1 gior
Un deputato positivo, ma il Gran Consiglio non va in quarantena
Il rispetto delle misure anti-contagio non rende necessario il provvedimento
CANTONE
1 gior
«Il mini lockdown non serve»
L'esperto in malattie infettive Christian Garzoni si appella per l'ennesima volta alla responsabilità dei cittadini
CANTONE
1 gior
Una classe in quarantena alla Scuola Media di Viganello
Lo comunicano il DSS e il DECS in un comunicato congiunto
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile