tipress (archivio)
CANTONE
05.05.20 - 14:580

L'UDC chiede «misure per incentivare l’assunzione di lavoratori residenti»

Tramite una mozione la richiesta di disposizioni che attuino il principio promosso dall'iniziativa "Prima i nostri"

BELLINZONA - Il 17 maggio 2020 si sarebbe dovuta tenere la votazione popolare, rimandata causa coronavirus, sull'iniziativa UDC "Per un’immigrazione moderata (Iniziativa per la limitazione)". Per Roberta Soldati e Lara Filippini (UDC), l'attuazione di misure per fare fronte ai danni nefasti sull'economia e sul mondo del lavoro causati dall'emergenza Covid-19 «non possono attendere il risultato della votazione, come non si possono attendere i tempi del Consiglio Federale per eventualmente disdire l'ALC».

«Se la Svizzera potesse regolamentare liberamente la propria immigrazione - sottolineano le due deputate in ua mozione sottoscritta da altri colleghi di partito -, le nostre autorità non avrebbero difficoltà a emanare tempestivamente delle disposizioni a tutela della nostra economia e dei lavoratori residenti».

«In seno all’ALC - prosegue la mozione - la giurisprudenza della Corte di giustizia europea (ammessa anche dal TF) consente di adottare misure volte a garantire l'equilibrio finanziario delle assicurazioni sociali, laddove esso è compromesso. L'enorme debito che verrà accumulato dalle nostre assicurazioni sociali, dovuto alla grave crisi del lavoro, metterà a rischio l'intero sistema, per cui si impone di trovare al più presto delle soluzioni che possano, da una parte essere compatibili con l'ALC e dall'altra, tutelare i lavoratori residenti e attuare così il principio accolto dal popolo ticinese “Prima i nostri”».

Al Governo vengono quindi avanzate le seguenti richieste:

– emanare delle disposizioni nel settore privato per tutelare i lavoratori residenti e incentivare le aziende ad impiegare manodopera indigena e ogni altra disposizione che possa concretizzare in questo difficile e straordinario momento storico il principio “Prima i nostri”;
– presentare un rapporto, suddiviso per Dipartimenti, rispettivamente per Divisione, al 1 maggio 2020 sullo stato dell'impiego dei lavoratori frontalieri e residenti nel settore pubblico, sia che essi siano stati nominati, incaricati o ausiliari;
– presentare un piano quinquennale volto ad incentivare l'assunzione (compreso l’incarico e lo statuto di ausiliario), nel settore pubblico, laddove si liberino dei posti e sia necessario sostituirli, oppure per le nuove assunzioni/funzioni necessarie per lo svolgimento del servizio pubblico, di lavoratori residenti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Salta la quarantena, denunciato
Rientrato da un paese a rischio, non ha rispettato l'autoisolamento. Rischia fino a 5'000 franchi di multa
CANTONE
2 ore
Per gli anziani il 2020 è un film horror
Isolamento da Covid. Soprattutto chi si trova in una casa di riposo continua a pagare un prezzo altissimo.  
FOTO
LUGANO
2 ore
Incidente a Viganello
Le immagini giunte in redazione mostrano un uomo a terra, nei pressi del passaggio pedonale
CANTONE / SVIZZERA
4 ore
Immagini violente, propaganda, Isis e pedopornografia
C'è la richiesta di pena per i due presunti islamisti a processo: tre anni e sei mesi per uno, 34 mesi per l'altro
CANTONE / SVIZZERA
5 ore
Contratti di tirocinio: «La situazione sta migliorando»
Lo afferma la Segreteria di Stato per la formazione secondo cui ne sono finora stati stipulati il 90% di quelli del 2019
BELLINZONA
7 ore
Casa anziani di Sementina: «L'UDC fa sciacallaggio a scopo elettorale»
Il PPD risponde alle accuse rivolte dai democentristi a Soldini, Morisoli e ai dipendenti della struttura.
CANTONE
9 ore
Brutti ma buoni contro lo spreco alimentare
«I due terzi dei consumatori sono disposti ad acquistare una quantità maggiore di questi prodotti»
CANTONE
10 ore
Cinque nuovi casi di Covid-19 in Ticino
Il totale d'infezioni da inizio pandemia ha raggiunto quota 3'458. Il numero di decessi resta fermo a 350.
BELLINZONA
12 ore
Perchè il mercato di Bellinzona ha successo?
Carlo Banfi, responsabile del mercato, ci svela i segreti della popolarità dell’appuntamento all'ombra dei castelli
LUGANO
14 ore
Yoga nudi per accettare i propri difetti
Dawio Bordoli, 56 anni, fa il "ricercatore spirituale". Una figura su cui molti sono scettici. Ecco i suoi segreti.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile