tipress
CANTONE
10.03.20 - 19:050

Dipendente cantonale malata di cancro, scatta l'interpellanza

«Da un anno in attesa di una decisione». Raoul Ghisletta interroga il governo

I tempi della procedura attirano gli strali del deputato socialista. «Il Consiglio di Stato faccia chiarezza»

BELLINZONA - Una dipendente del Cantone ammalata di cancro, in attesa da un anno una decisione dell'AI. È un caso anomalo, quello portato alla luce oggi da un'interpellanza di Raoul Ghisletta (PS). Il deputato socialista ha presentato oggi una serie di domande al governo, chiedendo lumi sulla vicenda. 

«Per la dipendente il diritto allo stipendio in caso di assenza per malattia finisce tra pochi giorni, ossia a fine marzo 2020» scrive il granconsigliere. «Evidentemente si tratta di una bruttissima situazione sia dal profilo finanziario, sia dal profilo psicologico per le persone ammalate e non ancora riconosciute invalide». 

Una caso che, secondo Ghisletta, «non è certo il primo». Sull'estensione del problema l'interpellanza chiede delucidazioni al Consiglio di Stato. 

Di seguito le domande al governo:

 -  Quanti sono i dipendenti cantonali che ogni anno perdono il diritto allo stipendio per malattia/infortunio non professionale (art. 30 LStip 2017)? Tra loro quanti sono quelli che perdono il diritto allo stipendio e che non hanno ancora ricevuto una decisione dell’AI?

- Quanti sono i dipendenti in generale in Ticino che ogni anno perdono il diritto allo stipendio per malattia/infortunio non professionale e che non hanno ancora ricevuto una decisione dell’AI?

- Cosa intende fare per migliorare la gestione di questo problema e per ridurre le difficoltà per queste persone senza stipendio e senza rendita?

- Intende in particolare migliorare la rilevazione tempestiva delle malattie di lunga durata tra Cantone e AI? Come intende procedere?

-  Intende in particolare ridurre i tempi l’esame delle richieste AI attraverso il potenziamento delle risorse amministrative e mediche dell’AI? Come intende procedere?

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
4 ore
Altri 15 contagi in Ticino
Le strutture sanitarie accolgono 19 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CANTONE
4 ore
Vaccinazione: un weekend dedicato agli adolescenti
Il primo fine settimana di ottobre verranno riaperti quattro centri cantonali.
RIAZZINO
5 ore
Al Vanilla si torna a ballare
Il reopening, a lungo rimandato a causa della pandemia, è previsto per il 9 ottobre prossimo.
LOCARNO
8 ore
«Che imbarazzo, io trattato come un mostro»
Calci, pugni e pallone: dopo la rissa delle Semine, settimana da incubo per Mauro Cavalli, presidente del FC Locarno.
CANTONE
19 ore
«Metà dei clienti scappati per il pass»
Nel mondo "bio" la diffidenza nei confronti dei vaccini è maggiore. Lo sfogo di un esercente in difficoltà
MENDRISIO
22 ore
La biblioteca si trasferisce e diventa una palestra
Il progetto SportAcademy riunirà sotto lo stesso tetto, a Genestrerio, diverse discipline sportive.
CANTONE
1 gior
Salario minimo: «La situazione va monitorata»
Le parti convocate al tavolo delle discussioni hanno condiviso che la deroga prevista per i CCL non va stralciata.
CANTONE
1 gior
Fattacci fra Semine e Locarno, arrivano le prime sospensioni
Per far luce sull'accaduto è stata pure avviata un'inchiesta, il cui rapporto è atteso a inizio ottobre.
CANTONE
1 gior
In Ticino 36 contagi e un altro decesso
Le persone ospedalizzate a causa del coronavirus salgono a 16, sei delle quali in terapia intensiva.
CANTONE
1 gior
Il monopattino è roba da grandi
I monopattini elettrici sono vietati ai minori di 14 anni. Ma spesso i genitori non lo sanno
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile