Tipress
GAMBAROGNO
06.10.19 - 20:120

Fluidificare il traffico, anche i Comuni devono proporre delle misure

Cleto Ferrari, attraverso due mozioni, ha individuato due situazioni che presentano possibilità di miglioramento

GAMBAROGNO - Il Comune dovrebbe intervenire, per quanto possibile, per permettere la fluidificazione del traffico tra Quartino-Cadenazzo e tra Quartino-Rotonda di Riazzino-T21. È quanto chiede una mozione di Cleto Ferrari, che mette l’accento sull’ulteriore intasamento della strada principale a causa delle modifiche degli ultimi anni. «Visto che a livello superiore, cantonale non esiste più una visione d’assieme del problema viario che da tempo è sfuggito di mano penso che sia compito del Comune occuparsi anche di proporre misure volte a fluidificare la circolazione sull’asse principale». 

In particolare Ferrari propone di ripristinare al posto della rotonda di Quartino le stesse modalità viarie applicate durante i lavori di ammodernamento dell’asse ferroviario, ossia un triangolo a senso unico e a doppia corsia che congiunge le direzioni di Locarno, Gambarogno e Cadenazzo, e di valutare la soppressione della rotonda presso la Lipo a Contone. 

Ferrari chiede al Municipio anche di richiedere l’anticipo della realizzazione del collegamento A2-A13, «evidentemente prioritario rispetto alla realizzazione della terza corsia dell’A2 da Lugano in giù». 

In una seconda mozione sempre sullo stesso tema Ferrari chiede al Municipio di far chiudere al più presto il cantiere presente presso il Ponte di Cadenazzo, che sottrae la corsia preferenziale che dà accesso alle aree lavorative di Cadenazzo e Contone, di promuovere in sostituzione della rotonda di Cadenazzo un triangolo a senso unico e a doppia corsia che congiunga le direzioni di Ceneri, Bellinzona e Locarno (e di vigilare affinché non vengano compromessi i necessari spazi stradali della corsia preferenziale esistente). 

Commenti
 
negang 1 mese fa su tio
Se nei primi anni 2000 c'erano 25 mila frontalieri ed oggi 65 mila .. c'è' poco da fare. Le strade sono rimaste quelle di allora anzi .. sono state messe decine di rotonde che rallentano il traffico visto che sono troppo strette per la maggior parte dei mezzi pesanti ed anche con le auto devi rallentare tantissimo per affrontarle. Bastava una bella asfaltata ed un leggero rialzo in centro .  senza obbligare a fare curve strettissime.  Quindi obbligare i frontalieri ad organizzarsi in autobus privati da 52 posti ( 52 auto in meno ogni bus ) che potrebbero fare la spola dal confine ai vari posti di lavoro.  Sul confine vanno creati parcheggi appositi.  Obbligare i cantieri sulle strade a non spostare mezzi lenti sulla strada tra le 7 e le 9 del mattino, immancabilmente mi trovo infatti il trattore,  che si fa Melide Paradiso alla mattina,
negang 1 mese fa su tio
@negang I mezzi pulisci strade sulle cantonali all'ora di punta. Vietare alle mammine specialmente a Lugano che devono mostrare il loro ultimo Suv a tutti e quindi portano il pistolino a scuola occupando la strada ed i marciapiedi in prossimità' delle scuole del tutto inutilmente. Chi abita a meno di 5 km dalla scuola DEVE usare i mezzi pubblici.  Stessa cosa farei per quelli che vanno al lavoro. La maggior inerzia e' la pigrizia. Ormai ci sono tanti di quei mezzi elettrici da poter fare quello che vuoi o quasi in modo integrato con i mezzi di trasporto pubblici. Abbonamento annuale e monopattino elettrico ... una utopia ? Poi c'erano le linee del tram soppresse , da Lugano per la Capriasca e verso Cadro. Soppresse tutte !tilissime
albertolupo 1 mese fa su tio
@negang anche i ticinesi 20 anni fa erano 250'000 e adesso sono 350'000...
Blobloblo 1 mese fa su tio
@albertolupo Dei 100 mila in più che ci sono adesso in Ticino solo la minima parte è ticinese
negang 1 mese fa su tio
@Blobloblo Vero anche questo ...
tip75 1 mese fa su tio
in cerca di voti? togliere i camion dalla strada, obbligare a usare i mezzi pubblici a chi viene a lavorare da fuori, aumentare i mezzi pubblici su rotaia e fare le stazioni dove servono, e primo di tutto fare il benedetto collegamento che aspettiamo da oltre 20 anni! il resto sono solo bla bla
GIGETTO 1 mese fa su tio
Meno frontalieri azzurri alla mattina che entrano e poi vedi come lo fluidifichi il traffico.......
albertolupo 1 mese fa su tio
C’è anche un’altra misura: togliere carta e penna al Cleto e mandarlo a lavorare nei campi.
Gimmi 1 mese fa su tio
Questi problemi ,sono come gli aumenti delle casse malati!Tutti parlano delle problematiche viarie,ma siamo sempre fermi al palo ! ( o meglio, in colonna)
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
33 min
In Ticino non ci sono più cabine (funzionanti)
Le ultime sono state disattivate negli ultimi mesi da Swisscom, che sta procedendo a rimuovere le postazioni rimaste
CANTONE
1 ora
Appartamenti sfitti? «Sfruttateli come Airbnb»
L’esperienza di Milo Chiocca, a caccia di proprietari disposti a lanciarsi sulla piattaforma per locazioni a breve termine
LAVENA PONTE TRESA
12 ore
Non riesci nei tuoi studi? Puoi attaccarti al tram
Da qualche mese l’Istituto Fogazzaro ha aperto una “filiale” italiana, il Centro Atlante, a due passi dal confine e dal trenino FLP. Altro nome, stessa preside. Lo scopo: garantirsi un piano B
LUGANO
14 ore
La lettera della vittima in aula: «Non sono più tua figlia. Addio, papà».
Maria Galliani, legale della giovane abusata dalla "coppia horror" del Bellinzonese, racconta il presente della sua assistita: «A 17 anni si è ritrovata sola. Ora sta lottando»
VIDEO
GRANCIA
15 ore
Scairolo, acqua marrone e «odore di vernice»
La situazione segnalata da un lettore. L'Ufficio della gestione dei rischi ambientali e del suolo: «Verificheremo»
LUGANO
15 ore
«Stava giocando ai lego e i genitori l'hanno chiamato mentre facevano sesso»
Al processo contro la coppia del Bellinzonese che abusava dei figli, parla l'avvocato del ragazzo: «Ancora oggi il mio assistito è legato a mamma e papà»
LUGANO
16 ore
«Faccio fatica a definire genitori queste due persone»
Processo contro la coppia horror del Bellinzonese: la procuratrice pubblica Marisa Alfier chiede una pena di 15 anni di carcere per l'uomo e di 14 anni e 6 mesi per l'ormai ex moglie
VIDEO
GAMBAROGNO
17 ore
L’inferno alle 7 di mattina: al lavoro coi nervi a pezzi
Chiuso il nucleo di Quartino. Tutto il traffico si riversa sulla strada cantonale. Il test video di Tio/20minuti. E la rabbia degli automobilisti: «Vergognoso»
LOCARNO
18 ore
Delta Resort: «Il Municipio di Locarno fa il necessario?»
Interpellanza di Pier Mellini al Municipio sul suo operato e sull’ordine di vigilare affinché gli appartamento non siano utilizzati come residenza
CANTONE
19 ore
La rivelazione shock del padre: «Toccarmi con mia figlia era diventata un'esclusiva»
Processo alla coppia dell'orrore. Il 50enne, che abbelliva i filmati hard con effetti speciali e colonne sonore, gioca a nascondino col giudice. Intanto emerge che la madre era gelosa della ragazza
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile