CANTONE
11.09.19 - 08:470
Aggiornamento : 09:04

Protezione dei bambini contro la violenza e gli abusi sessuali: «si fa abbastanza?»

Sabrina Gendotti ha interrogato il Consiglio di Stato: «I finanziamenti cantonali sono sufficienti o devono essere potenziati?»

BELLINZONA - «L’impegno finanziario del Cantone nel settore della protezione dei bambini contro la violenza e gli abusi sessuali è considerato sufficiente oppure dovrà essere potenziato?». Questa e altre domande sono contenute nell’interrogazione inoltrata da Sabrina Gendotti al Consiglio di Stato.

Le misure di protezione dei bambini contro la violenza e gli abusi sessuali sono previste a livello mondiale dalla convenzione delle Nazioni Unite relativa ai diritti del bambino, cosiddetta convenzione di Lanzarote. Per la Svizzera questa convenzione è entrata in vigore il 1. luglio 2014, ricorda Sabrina Gendotti.

«In vista della terza presentazione del rapporto svizzero di messa in opera della convenzione di Lanzarotte, le 50 organizzazioni professionali appartenenti alla cosiddetta Rete svizzera diritti del bambino ha appena allestito un elenco di raccomandazioni all’intenzione delle autorità della Confederazione e dei Cantoni. Fra queste numerose raccomandazioni è prioritaria quella che prevede un approccio integrato a questa problematica da parte di tutti i settori interessati. Inoltre, è prevista una costante procedura di verifica dell’efficacia delle misure in corso. Da parte sua, l’organizzazione mondiale della salute sta diffondendo un catalogo di raccomandazioni intitolato INSPIRE nel quale presenta sette strategie per sradicare la violenza contro i bambini, Questo catalogo è accompagnato da una guida intitolata “prevenire il maltrattamento dei bambini” allestita con l’assistenza della Società internazionale per la prevenzione degli abusi sui bambini (ISPCAN)».

Ecco le altre domande inoltrate al Consiglio di Stato:

  • In considerazione del notorio incremento dei casi di violenza sui bambini e degli abusi sessuali quali sono le misure previste dal Consiglio di Stato per garantire anche nel Cantone Ticino la messa in opera delle numerose raccomandazioni suddette?
  • Verrà varato un programma cantonale integrato di protezione dell’infanzia contro la violenza e gli abusi sessuali comprensivo anche della collaborazione con enti privati professionalmente qualificati?
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
5 ore

Gobbi sul radar di Camorino: «Lo scopo preventivo è quantomeno discutibile»

In un post su Facebook il Direttore del DI precisa che il dispositivo "incriminato" è stato posato dalla polizia comunale di Bellinzona e assicura: «Approfondiremo questo modo d'agire»

CANTONE
5 ore

Swiss sui voli cancellati: «Siamo in stretto contatto con Adria Airways»

La situazione dello scorso weekend all'aeroporto di Agno dovuta a un problema tecnico. «Non erano disponibili altri aerei»

CANTONE
6 ore

Casse malati, l’Ordine dei medici sta con Raffaele De Rosa

«Confidiamo che nel futuro i Cantoni possano avere i dati necessari per determinare se i premi in Ticino sono adeguati» scrive il presidente Franco Denti

BIASCA
8 ore

Licenziato dall'Ocst: «Sono distrutto»

Arturo Mellace è stato lasciato a casa dopo 22 anni. La solidarietà degli operai. Ma il sindacato ribatte: «Abbiamo agito per motivi disciplinari, nel rispetto della legge»

VIDEO
CANTONE
8 ore

Prevenzione o radar trappola? A Camorino è strage di multe

Un video mostra un controllo della velocità a pochi metri dal cartello che segna la fine del limite di 50 chilometri orari. Il flash scatta di continuo, ma è subito polemica

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile