CANTONE
19.04.18 - 10:480
Aggiornamento : 11:07

Via libera all'impianto di compostaggio nel Parco del Piano di Magadino

Il Consiglio di Stato ha adottato le varianti del Piano di utilizzazione cantonale e ha stanziato un milione di franchi: «Necessario per far fronte alla situazione del Locarnese»

BELLINZONA - Il Consiglio di Stato ha adottato le varianti del Piano di utilizzazione cantonale del Parco del Piano di Magadino (PUC-PPdM) destinate ad un impianto di compostaggio d’importanza sovracomunale in località Pizzante e propone al Gran Consiglio, nell’ambito dell’approvazione di sua competenza, di stanziare un credito di un milione di franchi per la realizzazione della pianificazione.

La procedura a livello cantonale per la pianificazione di un impianto di compostaggio regionale si è resa necessaria «a fronte della situazione creatasi per il comprensorio del Locarnese e valli», dove le procedure avviate negli scorsi anni a livello locale per trovare soluzioni soddisfacenti dal profilo edilizio e ambientale allo «smaltimento degli scarti vegetali provenienti principalmente dalle economie domestiche, non si sono risolte positivamente».

L’Autorità cantonale ha così affrontato il tema a livello superiore, aggiornando in un primo tempo il Piano cantonale di gestione dei rifiuti (PGR) per la definizione di impianti di compostaggio con valenza sovracomunale e avviando, su queste basi, una modifica del PUC-PPdM per consolidare pianificatoriamente l’ubicazione definita dal PGR per un impianto del Locarnese.

L’ubicazione presso il Pizzante scaturisce dalla valutazione tecnica delle alternative individuate dal PGR e dalla ponderazione degli interessi ambientali e territoriali che tiene conto degli obiettivi del PUC-PPdM incentrati sull’agricoltura, la natura e lo svago.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
ugobos 2 anni fa su tio
perché non create più compostaggi nelle valli? portar in giro rametti non è molto ecologico
vulpus 2 anni fa su tio
@ugobos ma non avete capito niente. Stiamo andando verso le elezioni cantonali e le prebende da distribuire aumentano esponenzialmente sopratutto in quei dipartimenti dove la sicurezza delle riconferme non esiste. Assisteremo ad un attività frenetica , sopratutto progettuale, che costa tanto e di questi periodi porta poco.Ce ne sono già diversi di questi pèrogetti, in diversi campi che hanno poco costrutto. C'è nuovamente da chiedersi come mai , quando il privato pò assumersi i compiti, perchè è lo stato che deve andare a "fare", iniziative che di solito poi si rivelano fallimentari!
TOP NEWS Ticino
CADENAZZO
6 ore
Senzatetto al freddo: «Cercheremo di aiutarlo»
A notare la situazione di grande disagio una passante. La foto finisce sui social e i City Angels intervengono.
LUGANO
11 ore
I mercatini, in barba al Covid
A Lugano si faranno comunque. Anche se in modo diverso dal solito. Lo ha annunciato oggi il Muncipio
FOTO E VIDEO
GAMBAROGNO
13 ore
Con l'auto elettrica contro un muro, donna ferita a Magadino
L'incidente è avvenuto questa mattina in via Orgnana. La strada è rimasta chiusa per circa un'ora.
FOTO
CANTONE
17 ore
Ajla va come un treno
L'atleta ticinese scelta come testimonial della Ferrovia Centovallina.
CANTONE
17 ore
Altri 214 contagi e cinque morti in Ticino
L'andamento della pandemia nel nostro cantone rimane «seria», ma abbastanza stabile.
FOTO
CANTONE
20 ore
«Quella volta che incontrai Diego a Buenos Aires»
Nel cuore di Maradona c’è sempre stato uno spazio di riguardo per il nostro paese, dove ha soggiornato con le sue figlie.
CANTONE
21 ore
«Solo il 5.7% dei soccorritori ha contratto la malattia»
Il direttore sanitario della Croce Verde luganese ci ha indicato i protocolli per garantire la sicurezza degli operatori
CANTONE / SVIZZERA
1 gior
I coltelli finiranno sotto chiave?
L'attacco di ieri a Lugano è avvenuto con un coltello preso direttamente dagli scaffali della Manor
CANTONE
1 gior
Aggressione alla Manor, l'accusa è di tentato omicidio e lesioni gravi
L'Imam Jelassi: «Condanniamo con forza ogni forma di violenza gratuita a prescindere da chi la commetta»
LUGANO
1 gior
La famiglia rompe il silenzio: «Chiediamo rispetto»
Fotografi e giornalisti davanti all’abitazione dei genitori della 28enne che ha accoltellato una donna ieri alla Manor.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile