tipress
CANTONE
14.03.18 - 07:040
Aggiornamento 09:04

UDC contro la riforma scolastica, parte la raccolta firme

Il referendum è lanciato con la collaborazione di Area Liberale e il sostegno dell’UDF

LUGANO - Riunitosi ieri sera per il Comitato cantonale, l'UDC, guidato da Piero Marchesi, ha deciso all'unanimità di raccogliere firme contro la riforma “La scuola che verrà”.

Il referendum è lanciato con la collaborazione di Area Liberale e il sostegno dell’UDF.

Le firme di chi è contrario alla riforma scolastica serviranno quindi per chiamare la popolazione a votare contro la decisione di lunedì del Parlamento ticinese di concedere i 6,73 milioni di franchi necessari per dare il via alla sperimentazione.

5 mesi fa Il Parlamento ha detto “sì” alla scuola che verrà
Allegati
Commenti
 
vulpus 5 mesi fa su tio
Ma mi è sembrato di capire che non ci sarà alcun approfondimento. Se pensano di iniziare la sperimentazione in settembre sono già in ritardo. Andranno prepararmi gli insegnanti, i programmi, coinvolti i genitori. Sembra che si proceda in basa a un dogma. Mettiamo in gioco la formazione per il futuro di troppi ragazzi. Sarebbe meglio iniziare a levare gli orpelli inutili attuali e procedere passo passo senza eliminare tutto l'esistente senza alternativa collaudata.
Bacaude 5 mesi fa su tio
Raccogliere firme è un esercizio forse abusato, ma consentito. La stragrande maggioranza dei docenti è, se non contraria, molto perplessa riguardo una riforma scolastica pensata male e progettata peggio, vuota nei contenuti e peggiorativa sotto molti punti di vista. Le famiglie sono ancora ignare delle lacune formative che la riforma regalerebbe ai loro ragazzi.
shooter01 5 mesi fa su tio
non ho figli ma firmo. Non per l'UDC ma contro le proposte dei socialisti che trovo sempre pessime
WGWG 5 mesi fa su tio
Sarebbe forse interessante sapere dove vanno a finire e a cosa revoco quei milioni per fare una prova ?
vulpus 5 mesi fa su tio
Ma hanno veramente torto a raccogliere le firme per una verifica? Purtroppo in Ticino non è la prima volta che si fanno esperimenti suléla testa degli allievi, perchè la testa del dipartimento non sanno cosa fare.Ma è veramente accettabiloe che 4 sedi di scuola vengano smembrate per sperimentare 2 vie di formazione completamente diverse?Questi ragazzi già faticano ad approdare alle scuole superiori, oberati da impegni scolastici e non.Ora dovranno affronatare , assieme ai loro insegnanti questa nebulosa e costosa sperimentazione , senza sapere esattamente a quale risultato dovrebbero approdare.In Ticino ci sono ancora troppi soldi da spendere in progetti teorici.
matteo2006 5 mesi fa su tio
@vulpus Concordo su tutta la linea, stesso mio pensiero di stamattina in auto quando ho sentito la notizia. L'idea può anche starci ma da come la vedo io da fuori sembra molto rischiosa. Indubbiamente però se il DECS l'ha proposto e chiesto un credito di 6 mio avrà fatto le sue valutazioni in merito. Andrebbe approfondito ulteriormente l'argomento dagli esperti in materia ma senza necessità di un referendum.
TheZec 5 mesi fa su tio
UDC ticino, talmente irrilevante che qualsiasi occasione per far parlare di se va sfruttata a tutti costi, eh?
JoZ 5 mesi fa su tio
E via... un'altra raccolta firme solo per farsi pubblicità e fare ostruzionismo politico... Critica rivolta sia a destra che a sinistra...
Tags
firme
riforma
udc
riforma scolastica
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report