Ti Press
CANTONE
31.01.18 - 11:300
Aggiornamento : 13:01

«Caro Piero, non puoi avere la botte piena e la moglie ubriaca»

I Verdi del Ticino hanno deciso di non aderire al comitato a sostegno dell’iniziativa UDC “Per un’immigrazione moderata”. Chiusura alle persone e apertura ai capitali non possono andare a braccetto

BELLINZONA - Con una lettera aperta, i Verdi del Ticino hanno deciso di declinare l’invito del presidente dell’UDC cantonale Piero Marchesi ad aderire alla raccolta firme per l'abrogazione degli accordi bilaterali.

Pur sottolineando soddisfazione nel vedere lanciata un’iniziativa che aprirà un vero dibattito sul tema della libera circolazione «e non parziale come successo in passato per iniziative puntuali che di fatto non hanno portato a risultati concreti», i Verdi del Ticino ritengono infatti che l’iniziativa “Per un’immigrazione moderata” non sia il provvedimento più adatto per proteggere la popolazione residente.

Il fine non giustifica i mezzi - «Non è attraverso la chiusura delle frontiere che ci si può riuscire, ma con l’implementazione di un salario dignitoso per i lavoratori, favorendo l’assunzione dei residenti, promuovendo dei bonus fiscali per le ditte rispettose del territorio, dell'ambiente e sensibili alla formazione di apprendisti», si legge nel comunicato, misure che a detta dei Verdi non sono mai state appoggiate dai partiti borghesi, UDC in primis.

Incoerenza - I Verdi rimarcano poi un fondo di incoerenza negli intenti dei democentristi: «Se da una parte voi e altri partiti borghesi inneggiate alla libertà di mercato, l’apertura dei flussi finanziari e la deregolamentazione di mercati, dall’altra poi volete chiudere le frontiere e impedire la mobilità delle persone: non si può volere la botte piena e la moglie ubriaca». Un modo di fare politica che non piace e che «distrugge il tessuto socio economico della nostra regione, mettendo in ginocchio famiglie intere devastate dagli effetti del dumping salariale».

Commenti
 
shooter01 1 anno fa su tio
qualsiasi scusa è buona per contrastare le iniziative che non vogliono trasformarci in servi della ue. Ma cosa ci si può aspettare dal sinistrume servo della globalizzazione ?
MIM 1 anno fa su tio
Volere è potere. Questi invece hanno la botte vuota e non sono sposati.. direi che sono in una situazione peggiore :-)))
Nikooo777 1 anno fa su tio
"volete chiudere le frontiere e impedire la mobilità delle persone" è qui che si sbagliano i verdi. Non si vuole chiudere e impedire la mobilità, la si vuole solo controllare! cosa che non è possibile attualmente.
cerea 1 anno fa su tio
Mi pare che a volere la botte piena e la moglie ubriaca siano proprio i verdi. Da quando l'ambiente trova giovamento dall'aumento rapido ed incontrollato della popolazione di decine di migliaia di persone? Non occorre essere uno scienziato per rendersi conto di quanto il fenomeno sia ambientalmente inaccettabile, a maggior ragione in un territorio fortemente ristretto come quello Svizzero.
volavola 1 anno fa su tio
@cerea territorio fortemente ristretto? stai ordinando un caffé? Ti ricordo che in Svizzera vivono 8.5 milioni di abitanti (200 ab./km²) mentre a Tokyo, che è grande come il Ticino, ne vivono oltre 15 milioni (ca. 7000 ab./km²). ...non si può proprio dire che abbiamo problemi di spazio!!!
cerea 1 anno fa su tio
Concordo con Bandito. L'immigrazione esplosiva degli ultimi anni ha effetti devastanti sull'ambiente. Costringe a potenziare enormemente tutte le infrastrutture, aumenta la cementificazione, aumenta il consumo energetico, aumenta la co2, favorisce l'aumento del prezzo degli immobili (sia acquisto che affitto), aumenta la pressione salariale, aumenta i problemi sociali, aumenta le possibilità di sfruttare l'assistenza sociale, devo continuare ?...
Bandito976 1 anno fa su tio
@cerea Gli immobili si deteriorano piú velocemente aggiungerei
volavola 1 anno fa su tio
@Bandito976 gli immobili si deteriorano più velocemente quando sono vuoti; questo lo sanno anche i sassi
Bandito976 1 anno fa su tio
Certo che anche i verdi sono coerenti! Non vogliono il traffico e l'inquinamento, poi peró fanno entrare cani e porci
GI 1 anno fa su tio
@Bandito976 ad "uno alla volta"....specificare please !
volavola 1 anno fa su tio
@GI siamo sicuri che per immigrazione si intende chi entra in auto? (parlate di traffico e inquinamento ma non è chiaro a cosa vi riferite)
TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 ore

Gobbi sul radar di Camorino: «Lo scopo preventivo è quantomeno discutibile»

In un post su Facebook il Direttore del DI precisa che il dispositivo "incriminato" è stato posato dalla polizia comunale di Bellinzona e assicura: «Approfondiremo questo modo d'agire»

CANTONE
3 ore

Swiss sui voli cancellati: «Siamo in stretto contatto con Adria Airways»

La situazione dello scorso weekend all'aeroporto di Agno dovuta a un problema tecnico. «Non erano disponibili altri aerei»

CANTONE
4 ore

Casse malati, l’Ordine dei medici sta con Raffaele De Rosa

«Confidiamo che nel futuro i Cantoni possano avere i dati necessari per determinare se i premi in Ticino sono adeguati» scrive il presidente Franco Denti

BIASCA
6 ore

Licenziato dall'Ocst: «Sono distrutto»

Arturo Mellace è stato lasciato a casa dopo 22 anni. La solidarietà degli operai. Ma il sindacato ribatte: «Abbiamo agito per motivi disciplinari, nel rispetto della legge»

VIDEO
CANTONE
6 ore

Prevenzione o radar trappola? A Camorino è strage di multe

Un video mostra un controllo della velocità a pochi metri dal cartello che segna la fine del limite di 50 chilometri orari. Il flash scatta di continuo, ma è subito polemica

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile