Tipress
CANTONE
09.01.18 - 20:480
Aggiornamento : 08.03.18 - 16:43

Casse malati, «con l'aumento dei premi ci sono pure più richieste di sussidio?»

Massimiliano Robbiani interroga il Governo sulla situazione per il 2018: «I continui aumenti, mettono sempre più a dura prova le finanze dei cittadini»

MENDRISIO - Il nuovo anno non porta con sé solamente buoni propositi e speranze, ma pure il consueto aumento dei premi delle casse malati. Proprio su questo punto (dolente) si è soffermato il leghista Massimiliano Robbiani che con un'interrogazione chiede al Governo di fare il punto sulla situazione riguardo ai sussidi per il 2018. «Questa situazione, molto probabilmente, porterà a molte famiglia, e non solo, a chiedere alla Stato un aiuto finanziario per poter coprire i costi dei premi di cassa malati», sottolinea Robbiani.

Il deputato leghista in Gran Consiglio, poi, chiede al Governo «il numero di cittadini che hanno chiesto ed ottenuto il sussidio del premio di cassa malati per questo 2018, e se esso sia aumentato rispetto al 2017». Poi continua domandando se «il totale corrisponde a quanto preventivato dal Governo e quante siano le famiglie e quante le persone singole». Il deputato conclude chiedendo lumi riguardo alla concessione dei sussidi: «Vengono forniti in tempi accettabili per non penalizzare ulteriormente le persone in difficoltà?».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
nordico 2 anni fa su tio
Gli automatismi sono sempre indigesti, specie se obbligatori. Più aumentano i costi della salute e più salgono i premi. Più aumentano le spese della SRG e più costa il canone Billag. È anche contro questi tipi di automatismi che voteremo in marzo e non mi sorprenderebbe che il popolo dica un sonoro "basta" a tali sistemi. Mentre ogni famiglia deve guardare a quanto ammontano le entrate prima di procedere con le spese, gli organismi statali e parastatali prima spendono e poi calcolano quanto devono incassare per pareggiare i conti. Così non deve più continuare, e nel ramo della salute non è elargendo sussidi che si mettono a posto le cose.
lügan81 2 anni fa su tio
I dati sono noti da tempo... E si é visto aumentare il numero dei sussidi... Ma questo scende dal mirtillo solo ora?
Pepperos 2 anni fa su tio
Che faccia da quadro! difficile capire se è astratto il dipinto.
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Coronavirus: ospedali confrontati a perdite milionarie
L'EOC lamenta ammanchi per 60-70 milioni di franchi. Moncucco: «Speriamo di trovare un buon accordo col Cantone».
LUGANO
14 ore
«Il trasferimento degli uffici a Cornaredo è una condanna a morte»
Gli esercenti del centro ritornano a discutere sul nuovo quartiere, in tempi di Covid
FOTO
CANTONE
15 ore
"Verso l'ospedale senza fumo", anche a Bellinzona
Nella "Giornata mondiale senza tabacco", l’Ospedale Regionale Bellinzona e Valli offre un contributo concreto
FOTO E SONDAGGIO
LUGANO
17 ore
Biciclette alla conquista delle corsie bus
A Lugano è in corso la posa della nuova segnaletica per le due ruote
FOTO
BELLINZONA
19 ore
Il mercato di Bellinzona ha messo la mascherina
Oggi ne sono state distribuite agli avventori che non ne erano provvisti: si tratta di una misura prevista dalla Città
CONFINE
22 ore
«L'Italia non è un lazzaretto»
Lo dice il ministro degli esteri Di Maio. Dal 3 giugno si potrà entrare nel paese senza quarantena
CANTONE
23 ore
Coronavirus: zero contagi e nessun nuovo decesso in Ticino
I dati sull'evoluzione dell'epidemia si confermano incoraggianti.
CANTONE
1 gior
Apprendistato: qui i posti ci sono
In settimane delicate per chi cerca la propria strada, ci sono due settori che assicurano opportunità «affascinanti».
AGNO
1 gior
«Galleria della circonvallazione: occhio che frana tutto»
Secondo il municipale Giancarlo Seitz il futuro tunnel andrà a toccare un pendio già instabile
MENDRISIO
1 gior
Orario ridotto al pronto soccorso pediatrico? «Frutto di un'inesatta comunicazione interna»
L'EOC ha precisato che la riduzione degli orari di apertura è stata valutata, ma non è mai entrata in vigore.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile