Fotolia / Tipress
CANTONE
24.10.17 - 10:300
Aggiornamento : 12:34

Sicurezza e speculazioni, gli «albergatori fai da te» preoccupano

Una mozione chiede di analizzare il fenomeno airB&B in Ticino e di tutelare i settori toccati, aggiornando le normative in vigore

LUGANO - La rivoluzione alberghiera firmata “airB&B” inizia a creare una certa inquietudine politica anche in Ticino, dove si registra un numero sempre maggiore di cosiddetti “albergatori fai da te”.

Cifre alla mano, alla fine di giugno in Ticino risultavano registrate 897 strutture, per un totale di 2462 posti letto. Una capacità di accoglienza equivalente al 15% di quella offerta dal settore alberghiero. Il “fenomeno” - viene spiegato in una mozione inviata al Consiglio di Stato da Tiziano Galeazzi (UDC), Sara Beretta Piccoli (PPD) e Matteo Quadranti (PLR) - pone quesiti molto importanti, sui quali il nostro Cantone, a differenza di altri, deve ancora soffermarsi.

Cinque sono gli elementi chiave individuati dai tre deputati e sui quali è necessario concentrarsi per «analizzare e monitorare sistematicamente lo sviluppo» di queste pratiche: la tassa di soggiorno, la fiscalità, la questione relative alle verifiche di sicurezza degli affittuari, il rischio di crescita speculativa degli affitti e la concorrenza impari tra il settore alberghiero e quello privato, che sfrutta questo sistema d’affitto.

La mozione chiede quindi di tutelare i settori toccati dal fenomeno, «regolamentando, aggiornando o ampliando leggi e normative già in vigore».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Zico 2 anni fa su tio
i B&B gli albergatori si diano da fare ad abbassare i prezzi. esitono in tutto il mondo. qui si tratta soolo di raggranellare qualche franco. basta pensare che il turista sia un limone da spremere e che se uno lascia ne arrivano 10. voltarsi indietro le maniche e lavorare. se vado oin un albergo e mi chiedono 100 franchi cadacapo per una stanza ....mi sento un pò preso per il locu! poi strano che gli alberghi si lamentino solo in Ticino!
gadoal 2 anni fa su tio
Ma non ci sono problemi piu gravi in Ticino in questo periodo. Continuiamo a guardare alla pagliuzza piuttosto che la trave che ci acceca...bravissimi i nostri politici.
GI 2 anni fa su tio
Giusto che ci possano essere alternative per il turista ma, .....come la mettiamo con il fisco ?
Piskuana 2 anni fa su tio
Telma, basarsi sulle valutazioni non serve a nulla, non tutti scrivono commenti dopo il soggiorno, é troppo approssimativo! E comunque la tassa di soggiorno é giusto pagarla no? Non é questione di salvare gli albergatori, la legge va sicuramente regolamentata.
Telma 2 anni fa su tio
I mozionanti vogliono fermare l'evoluzione? Tutelare gli albergatori? E perchè non tutelano il commercio al dettaglio che a causa degli acquisti online stanno chiudendo un po' ovunque? Il fenomeno AirB&B è simile a quello degli acquisti onlinee un risultato dell'era digitale. Visto che è comodo e pratico la gente lo utilizza. I controlli sono semplici da fare. Basta guardare le valutazioni per capire quante volte è stato affittato. Quindi tasse di soggiorno e fiscalità sono facilmente determinabilii. Crescita speculativa degli affitti? E' il mercato a regolamentarli. Non servono leggi supplementari. Non si salvano gli albergatori con nuove leggi. Sono loro che devono salvarsi da soli diventando propositivi e innovativi.
miba 2 anni fa su tio
@Telma concordo pienamente con quanto hai scritto
pardo54 2 anni fa su tio
@Telma Perfettamente d'accordo. La legge del mercato è anche questa. Gli albergatori devono solo darsi una mossa e aumentare la qualità del servizio, non i prezzi!
navy 2 anni fa su tio
E' corretto chinarsi su questo fenomeno airB&B e possibili derive. Contemporaneamente a ciò bisogna anche porsi la domanda del perché, il cittadino, cerca di ricavare qualche "guadagno extra". Continuare a subire aumenti a tutto andare ogni anno, non farà che enfatizzare questi fenomeni. Questo assieme alla spesa oltre confine con tutte le relative conseguenze. Tanta gente continuare a mangiare e mangiare bene. Altri (sempre di più) faticano ad ossequiare il "basic" mensile. Non voler vedere non significa aggiustare i problemi. Anzi. Politica cieca ed ipocrita. Punto.
TOP NEWS Ticino
CANTONE
17 min
Due nuovi casi in Ticino
I casi registrati nel nostro cantone salgono a 3'365. I decessi restano 350.
CANTONE
32 min
Attenzione ai falsi sordi che chiedono soldi
L'allarme arriva dalla Federazione Svizzera dei Sordi: «Non firmate petizioni, non date contanti e avvisate la polizia»
CANTONE
3 ore
Ecco che fine hanno fatto le multe covid
I circa 50mila franchi raccolti dalla polizia sono stati versati nelle casse di Pro Senectute.
CANTONE
3 ore
È presto per fallire di Covid
Fallimenti in calo rispetto all'anno scorso, in Ticino. La ristorazione stringe i denti. Suter: «Aspettiamo l'inverno»
CONFINE
10 ore
Buoni covid ticinesi contro lo shopping oltre confine
La risposta ticinese all'iniziativa "duty free" dei negozi comaschi. L'ondata di acquisti in Italia finora non c'è stata
CANTONE
12 ore
Le ombre sulla fiscalità dei telefrontalieri
Il recente accordo tra Italia e Svizzera ha sanato i mesi della pandemia, ma dubbi persistono sul futuro del telelavoro
CANTONE
14 ore
«Non vogliamo la barriera al Gottardo»
Covid-19 e vacanzieri da nord. Si entra nel vivo della stagione. Parla Angelo Trotta, direttore di Ticino Turismo.
MELIDE
16 ore
A2: tamponamento fra due camion sul ponte diga
Chiusa la galleria del San Salvatore. Si registrano forti disagi alla circolazione in direzione sud
FOTO
LUGANO
17 ore
«Ho scattato un selfie con King Roger»
Il tennista basilese a Carona per girare uno spot della Mercedes non si è sottratto ai suoi ammiratori
LUGANO
19 ore
Durante l'intervento di polizia parte una pallottola
Un agente ha inavvertitamente esploso un colpo d'arma da fuoco mentre stava entrando in un appartamento di Molino Nuovo.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile