CANTONE
12.07.17 - 12:380

I Verdi liberali Ticino rimproverano Jürg Grossen

BELLINZONA - L'ufficio presidenziale dei Verdi Liberali Ticino prende atto «con perplessità e rammarico» della recente presa di posizione del Consigliere Nazionale Verde Liberale Jürg Grossen riguardante la sua preferenza ad una candidatura femminile piuttosto che ticinese. «Ciò conferma un atteggiamento dei vertici del partito prettamente a sfavore di una rappresentanza del Ticino in quanto tale nell'esecutivo nazionale, più che una questione di scelta di genere, ovvero la presenza di una donna ticinese».

I Verdi Liberali Ticino sono dell’opinione che la regione linguistica italiana abbia le carte in regola per ambire ad un posto in Consiglio Federale, indipendentemente se uomo o donna, «purché si tratti di un profilo competente e preparato e che sia in grado di rappresentare gli interessi di tutta la Svizzera e allo stesso tempo portare avanti i temi e le peculiarità di quella parte di popolazione svizzera che risiede a sud delle alpi ma che spesso per mancanza di approfondite conoscenze e sensibilità non vengono percepiti con la dovuta determinazione da Berna».

I Verdi Liberali Ticino ricordano al signor Grossen e si chiedono se è cambiato qualche cosa da quelle scorse elezioni del Consiglio Federale del 2015 «allorché il gruppo parlamentare Verde Liberale si espresse compattamente a favore del candidato UDC Norman Gobbi, nonostante le evidenti divergenze politiche, dichiarando di sostenere la candidatura ticinese in quanto ritenuto che questa regione culturale e linguista dovesse nuovamente essere rappresentata in Consiglio Federale».

L'ufficio presidenziale dei Verdi Liberali Ticino invita quindi i colleghi confederati a rinnovare il loro sostegno per una rappresentanza ticinese in seno al Consiglio Federale.

 

 

TOP NEWS Ticino
LUGANO
1 ora
La galleria Lione-Torino sarà progettata a Lugano
Il Gruppo Pini si è aggiudicato l’appalto per la progettazione e direzione lavori di opere sulla linea ferroviaria per 1,5 miliardi di euro
CASTEL SAN PIETRO / ZURIGO
3 ore
Crollo in borsa per Medacta: «Ha deluso completamente»
Dopo l'avvertimento sulla crescita inferiore del previsto, il titolo sta perdendo circa il 22% del suo valore. Gli analisti deplorano la mancanza di trasparenza
CANTONE
6 ore
Meno drammi nei laghi e fiumi ticinesi
La campagna di prevenzione "Acque sicure" sembra aver dato buoni frutti: i decessi registrati quest'anno sono stati "solo" due
CANTONE
7 ore
L'improbabile corsa del fisco per tappare il buco del petroliere
Le autorità fiscali intimano al nigeriano Kola Aluko il versamento di 1,5 milioni per imposte non versate. Lo scoperto della Città è di 450mila franchi. Ma il 50enne è da tre anni uccel di bosco
FOTO
CANTONE
8 ore
Nel Verbano le isole ora sono... ticinesi
A Brissago è stato ufficialmente siglato il passaggio di proprietà dell'Isola Grande e dell'Isola Piccola al Cantone
CANTONE
9 ore
Medacta lancia un avvertimento: «Crescita 2019 inferiore al previsto»
Negli Stati Uniti e in altri mercati minori la domanda si è sorprendentemente indebolita
VIDEO
BELLINZONA
12 ore
Addio Peter Pan: il responsabile è in lacrime
Il Ticino perde un locale storico. “Serata nostalgia” con ex collaboratori e clienti. Sul palco lo Swiss Elvis. Gianni Morici: «Qui dentro ho messo l’anima. Spiace per le nuove generazioni»
BELLINZONA
23 ore
Il compito sul seno: «Ecco come è andata»
L'insegnante 60enne licenziato a Bellinzona racconta la sua versione dei fatti. E punta il dito contro il Decs
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile