CANTONE
07.06.17 - 18:000

Casellario giudiziale, scatta l’interrogazione

Un gruppo di deputati in Gran Consiglio esprime la propria contrarietà per la misura elaborata dal Governo

BELLINZONA - A seguito della sospensione della richiesta del casellario giudiziale per il rilascio e il rinnovo dei permessi B e G, un gruppo di deputati in Gran Consiglio ha deciso di presentare un’interrogazione al Consiglio di Stato.

Secondo i firmatari, «la maggioranza del Governo ha deciso di piegarsi alle minacce dell’Italia, prevedendo dei benefici fiscali e vantaggi nell’ambito della lotta al dumping salariale. Quello che la maggioranza del Governo sembra non sapere è che tali vantaggi per il Ticino non si concretizzeranno né con la firma dell’accordosulla fiscalità dei frontalieri né con la sua ratifica, bensì con l’entrata in vigore delle misure in esso previste», e che passeranno dunque degli anni.

Le domande che Daniele Caverzasio, Amanda Rueckert, Sabrina Aldi, Omar Balli, Boris Bignasca, Bruno Buzzini, Felice Campana, Michele Foletti, Gianmaria Frapolli, Michele Guerra, Lelia Guscio, Ivano Lurati, Silvana Minoretti, Mauro Minotti, Maruska Ortelli, Massimiliano Robbiani, Paolo Sanvido, Giancarlo Seitz, Andrea Zanini, Gabriele Pinoja, Tiziano Galeazzi, Lara Filippini e Tamara Merlo pongono «alla maggioranza del Governo» sono dunque:

  • Quali sono le valutazioni che hanno fatto in modo che la maggioranza del Consiglio di Stato prediligesse fissare la sospensione dell’obbligatorietà di presentazione dell’estratto al momento della firma anziché all’entrata in vigore dell’accordo?
  • Secondo le valutazioni della maggioranza del Consiglio di Stato, quanti anni passeranno dalla firma dell’accordo alla sua entrata in vigore al concretizzarsi dei benefici supposti?
  • Quali sono le tappe dello scadenzario elaborato dal Consiglio di Stato dal momento della decisione della sua maggioranza al momento in cui i benefici supposti dal Consiglio di Stato siano godibili dal Cantone?
  • Quali sono le misure che la maggioranza del Consiglio di Stato ha elaborato, affinché la perdita nel settore della sicurezza e dell’ordine pubblico sia compensata?
  • Quali sono le maggiori risorse che la maggioranza del Consiglio di Stato intende mettere a disposizione dell’Ufficio della migrazione per effettuare le verifiche di sicurezza sui richiedenti?
  • Quali sono le risorse previste che la maggioranza del Consiglio di Stato metterà a disposizione dell’Ufficio della migrazione affinché i ritardi nell’evasione delle pratiche non abbiano ad aggravarsi?
  • La maggioranza del Consiglio di Stato non ritiene che vi sia un aumento considerevole di richieste di permessi B, basati su dimore fittizie?
  • Quali sono i mezzi supplementari che la maggioranza del Consiglio di Stato darà all’Ufficio della migrazione per combattere abusi nell’ambito delle probabili dimore fittizie?
  • Secondo la maggioranza del Consiglio di Stato, quali sono i benefici concreti (e non supposti) che l’entrata in vigore dell’accordo porterà al Ticino?
  • In che modo l’entrata in vigore dell’accordo contribuirà concretamente alla lotta al dumping salariale?
  • A quanto ammonta il supposto gettito fiscale generato dall’entrata in vigore dell’accordo?
  • In che modo la firma dell’accordo garantisce che l’Italia garantisca concretamente la reciprocità ai lavoratori svizzeri e alle ditte ticinesi che vogliono operare sul loro territorio? Quali sono le garanzie che la maggioranza del Consiglio di Stato ha ottenuto in questo ambito?
  • Secondo la maggioranza del Consiglio di Stato, perché un cittadino straniero che richiede un permesso (o il suo rinnovo) dovrebbe sottostare alle procedure burocratiche previste nel suo paese per consegnare l’estratto del casellario se questo non gli porta nessuna conseguenza sulla chance di ottenere il permesso?
  • Qual è la posizione del Consiglio di Stato in merito alle due iniziative cantonali che richiedono la presentazione sistematica dell’estratto che il Parlamento cantonale ha depositato ha Berna e che, dopo la loro accettazione da parte delle competenti commissioni federali, sfoceranno in un progetto di legge federale?

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
volabas 2 anni fa su tio
vaselina a bala...
Kahr 2 anni fa su tio
Fermo restando che per me il casellario va richiesto a tutti, residenti e non, mi chiedo se intende l'On. Bertoli rimuovere anche per i ticinesi l'obbligo di presentare il casellario giudiziale (e il "Questionario relativo al casellario giudiziale") per i concorsi scolastici presso il suo Dipartimento, il DECS ? www4.ti.ch/decs/sa/cosa-facciamo/concorsi-scolastici/
Lucauno 2 anni fa su tio
@Kahr Penso che lo farà, al posto del casellario giudiziale chiederà la fedina penale.
moma 2 anni fa su tio
In mezzo ai tappeti ogni tanto spunta, per fortuna, qualche lupo.
Bandito976 2 anni fa su tio
Elezioni anticipate e fo di ball sti lazzaroni
Meridiana 2 anni fa su tio
La politica è diventata un baratto alla sud americana, giù le brage ... e tanto bla bla bla. andazzo da ricordare in seno alle prossime elezioni .
roma 2 anni fa su tio
Interrogazione? Ma cosa siete a Bellinzona a fare, a scaldare il cadreghino? Figurati te se non sapevano che questi 3 stavano per tradire il Sovrano.
Jimmy69 2 anni fa su tio
Fossi stato americano avrei votato Trump. Peccato che non ce ne sia uno anche qui da noi... Visto come si stanno mettendo le cose negli ultimi tempi ci vorrebbe davvero uno con i controc..... che si faccia rispettare ! Da Berna e da certi nostri vicini di casa.
Danny50 2 anni fa su tio
Domande bla bla bla. I tre moschettieri, come per il blocco dei ristorni, prima hanno lasciato un pertugio, poi calano le braghe, da buoni svizzeri.
giorgioco44 2 anni fa su tio
Ennesima calata delle braghe dei nostri politici.......
splugen 2 anni fa su tio
@giorgioco44 come al solito, ormai dovrebbero girare in mutande almeno non calano più nulla. le mutande non possono si vedrebbero le "frenate".
TOP NEWS Ticino
CANTONE
2 ore
Indagine su cinquemila aziende per capire l'effetto Covid
Il progetto nasce su incarico del Cantone ed è stato sviluppato dalla SUPSI
FOTO
CANTONE
2 ore
De Rosa: «Eravamo pronti», Vitta: «Saranno anni difficili»
Pronzini parte subito all'attacco, ora tocca ai consiglieri di Stato prendere la parola.
CANTONE
4 ore
Ascensione impegnativa per la Rega
Gli equipaggi della Guardia aerea sono decollati 150 volte in Svizzera, di cui sedici in Ticino
CANTONE
6 ore
Un nuovo caso e un decesso nelle ultime 24 ore
Dall'inizio dell'emergenza, i casi positivi al Covid-19 registrati nel nostro Cantone sono 3'306. 348 i morti.
CANTONE
7 ore
La collaborazione tra ospedali pubblico-privato è stata esemplare
Ma poi la critica: "La Svizzera ha reagito in modo eccessivo alla pandemia"
CANTONE
8 ore
I ticinesi in bici per fuggire al Covid
Negozi di biciclette presi d'assalto. ProVelo: «Mai visti tanti ciclisti, sta succedendo qualcosa»
CANTONE
9 ore
Lugano capitale per tre giorni
Il Gran Consiglio ritorna a riunirsi dopo due mesi
LUGANO
18 ore
«Siamo rimasti all'estero per proteggere i nostri cari»
Il più grande rimpatrio della storia ha riportato in Svizzera quasi 7.000 persone a bordo di 33 voli.
CANTONE
20 ore
«Una legge sbagliata spalancherà la via all’assistenza»
Gli effetti del coronavirus su un mercato già malato nella lettura di Bruno Cereghetti
FOTO E VIDEO
CANTONE
22 ore
Le sponde della Maggia attirano numerosi bagnanti
Complice la giornata semi-estiva, le distanze sociali non sempre sono state rispettate.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile