CANTONE
07.04.16 - 18:200

«Salmo Svizzero: non scherziamo»

Il PPD si oppone al nuovo testo diffuso dalla Società svizzera di pubblica utilità

BELLINZONA - «Il Salmo Svizzero non si tocca». La Società svizzera di pubblica utilità ha recentemente diffuso un testo in un italiano «stentato» mediante il quale si augura che un “nuovo inno svizzero” sia diffuso nei comuni, nelle scuole, nelle associazioni sportive e nei gruppi musicali. Richiesta che non è affatto piaciuta al PPD, che tramite un'interrogazione con primo firmatario Maurizio Agustoni, si oppone fortemente al nuovo inno.

«La Società svizzera di pubblica utilità - precisa il gruppo PPD - non dispone di alcuna legittimazione a modificare il salmo svizzero, né nelle parole, né nella musica; il testo in questione potrebbe quindi essere archiviato come un qualsiasi auspicio di un’associazione.

«Considerato tuttavia che le attività compiute dalla Società svizzera di pubblica utilità in relazione al salmo svizzero, anche grazie alla copertura mediatica accordata dell’ente radiotelevisivo statale, potrebbe avere una pur minima parvenza di legittimità appare lecito qualche chiarimento».

Il PPD chiede in particolare che «il Consiglio di Stato precisi, a scanso di equivoci, che l’inno proposto dalla Società svizzera di pubblica utilità non sarà in alcun modo impiegato nell’ambito di manifestazioni ufficiali, nonché che nella scuola pubblica continuerà ad essere insegnato il Salmo Svizzero ufficiale».

Gli interroganti domandano pertanto al Governo se esso «sia al corrente del testo diffuso, se intenda raccomandarne l'impiego in manifestazioni ufficiali e se questo possa sostituire il Salmo Svizzero nelle scuole».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 4 anni fa su tio
Speriamo che non siano finanziati con il denaro pubblico. Troppi nella facenti che si inventano sttoriacce inutili
Monello 4 anni fa su tio
Qualcuno ha veramente il buontempo !
shooter01 4 anni fa su tio
società svizzera di pubblica INutilità
madras 4 anni fa su tio
Bisogna cambiare l'inno perché e troppo offensivo verso i rifugiati, poi dovremo cambiare il passaporto ed infine la bandiera e i nostri soldi. in quanto portano una croce che può insultare il profugo. Ed infine ci obligheranno a metterci a 90° per prenderlo in quel posta dai profughi. Purtroppo questa è la triste realtà che ci aspetta. Stranieri in casa nostra !!
Tiger 4 anni fa su tio
L'inno svizzero non si tocca! PUNTO.
elvetico 4 anni fa su tio
A qualcuno brucia il didietro: non capisco sta manìa del voler cambiare l'Inno nazionale.
bm51 4 anni fa su tio
Lasciamolo così com'è, abbiamo cose ben più importanti e necessarie da cambiare.
Equalizer 4 anni fa su tio
Credo che un inno nazionale lo si possa adeguare o cambiare al mondo tutto cambia, penso piuttosto che le attuali proposte ci abbiano portato dalla padella anna brace.
Thor61 4 anni fa su tio
@Equalizer Personalmente penso che certe cose, come l'inno nazionale non si debbano cambiare, altrimenti poi i prossimi che verrannno a gestire (Ammesso che non arrivino prima gli islamisti ad imporci il loro di inno) vorranno anche loro dare il proprio "Contributo" e via che si cambia l'inno come i calzini. Non so se poi ha avuto modo di sentire il nuovo inno, in TUTTE le lingue nazionali fa pietà solo sentirlo, le parole poi sembrano scritte dalla boldrini, almeno una certezza lasciamola!!!
TOP NEWS Ticino
PARADISO
1 ora
Cade di testa da tre metri
Infortunio questa mattina in un cantiere in via Bosia a Paradiso. Soccorso un operaio di 45 anni
CANTONE
1 ora
In Ticino ci sono 4 nuovi positivi
Nonostante vi siano oltre 450 persone in quarantena, non vi sono sensibili variazioni nella curva dei contagi
MORCOTE-BRUSINO
1 ora
Cena al grotto, poi il tuffo dalla barca: deceduto
È stato trovato morto il 65enne scomparso ieri sera nel Ceresio. La polizia ha trovato il corpo a Brusino Arsizio
LUGANO
3 ore
Il vento ha fatto... qualche danno
Un albero caduto in centro a Lugano, ore di lavoro per i pompieri
FOTO
MORCOTE
3 ore
Scomparso nel lago mentre faceva il bagno
Ricerche in corso a Morcote. Un uomo è sparito nelle acque del Ceresio ieri sera
CANTONE
5 ore
«Prima diagnosticavamo solo i casi gravi, ora tutti»
Covid-19: numeri di nuovo in crescita. Ma pochi ospedalizzati. Perché? Il medico Christian Garzoni fa "chiarezza".
CANTONE
5 ore
Tutti in acqua in barba al Covid
Segnalazioni da Lugano, Bellinzona e Verzasca. I responsabili assicurano: «Nessun caso problematico. Monitoriamo sempre»
FOTO
CENTOVALLI
17 ore
Intragna, si scontra in curva con un camion
L'incidente è avvenuto attorno alle 18 di questo pomeriggio. Sul posto soccorsi e polizia
FOTO / VIDEO
MORBIO INFERIORE
17 ore
Il ramo si spezza e cade sulla strada
È accaduto questo pomeriggio in zona Balbio, a Morbio Inferiore
CANTONE
20 ore
Collettivo R-esistiamo: nei centri per migranti condizioni da «lager»
Il gruppo fa riferimento anche al caso di un ragazzo che si è gettato dal centro della Croce Rossa a Paradiso
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile